Divisioni amministrative della Repubblica di Weimar

1leftarrow blue.svgVoce principale: Repubblica di Weimar.

Prima della prima guerra mondiale, gli stati costituenti l'Impero Tedesco erano ventidue monarchie (quattro regni, fra cui spiccava la Prussia, sei granducati, cinque ducati, sette principati), tre città stato ed un Territorio imperiale, l'Alsazia-Lorena. Dopo la rivoluzione di novembre gli stati a regime monarchico diventarono repubbliche, l'Alsazia-Lorena tornò alla Francia in forza del Trattato di Versailles. I ducati ernestini continuarono ad esistere come repubbliche prima di essere uniti alla Turingia tranne la Sassonia-Coburgo-Gotha che venne unita alla Baviera.

La Repubblica di Weimer nel 1930.

I Länder Modifica

 
Stati della Repubblica di Weimar
Stato Capitale
  Anhalt Dessau
  Baden Karlsruhe
  Baviera (Bayern) Monaco di Baviera
  Brunswick (Braunschweig) Braunschweig
  Assia (Hessen / Hessen-Darmstadt) Darmstadt
  Lippe Detmold
  Mecklenburg-Schwerin Schwerin
  Mecklenburg-Strelitz Neustrelitz
  Oldenburg Oldenburg
  Prussia (Preußen) Berlino
  Sassonia (Sachsen-Coburg) Coburgo
  Sassonia (Sachsen) Dresda
  Schaumburg-Lippe Bückeburg
  Turingia (Thüringen) - dal 1920 Weimar
  Waldeck-Pyrmont Bad Arolsen
  Württemberg Stoccarda
Città-stato
  Brema
  Amburgo
  Lubecca
Stati scomparsi nel 1920 (Ducati ernestini)
  Reuss Gera
  Sassonia-Altenburg (Sachsen-Altenburg) Altenburg
  Sassonia-Coburgo-Gotha (Sachsen-Gotha) Gotha
  Sassonia-Meiningen (Sachsen-Meiningen) Meiningen
  Sassonia-Weimar-Eisenach (Sachsen-Weimar-Eisenach) Weimar
  Schwarzburg-Rudolstadt Rudolstadt
  Schwarzburg-Sondershausen Sondershausen

Questi stati vennero gradualmente eliminati sotto il regime nazista grazie al Gleichschaltung. Gli stati vennero sostituiti con altre regioni, i Gaue. Tuttavia, mentre tutte le città stato della Repubblica di Weimar continuavano ad esistere, la Città libera di Lubecca fu incorporata nel Gau Prussia Orientale nel 1937 (probabilmente a causa dell'antipatia che aveva Hitler verso la città).

 
Il Libero Stato di Prussia.

Province prussianeModifica

Dopo la fine dell'Impero tedesco il Regno di Prussia è stato ridimensionato in un nuovo Stato, lo Stato libero di Prussia. Lo Stato dovette cedere le province della Posnania e della Prussia Occidentale all'appena creata Polonia. La Prussia e le sue province continuarono ad esistere anche dopo l'ascesa dei nazisti nel 1933. Sia le province prussiane che quelle della Germania nazista si dissolsero nel 1945, al termine della seconda guerra mondiale.
Ecco un elenco delle province prussiane:

Stato Capitale
  Berlino
  Brandeburgo Potsdam - Berlino - Potsdam - Charlottenburg - Berlino [1]
  Prussia Orientale Königsberg
  Hannover Hannover
  Assia-Nassau Kassel
  Hohenzollern Sigmaringen
  Bassa Slesia Breslavia
  Pomerania Stettino
  Posen-Prussia Occidentale Schneidemühl
  Provincia del Reno Coblenza
  Provincia di Sassonia Magdeburgo
  Schleswig-Holstein Kiel - Schleswig - Kiel[1]
  Schaumburg-Lippe Bückeburg
  Alta Slesia Katowice - Oppeln[1]
  Vestfalia Monaco di Vestfalia

NoteModifica

  1. ^ a b c In ordine cronologico.