Ottelza

frazione del comune sloveno di Aidussina
(Reindirizzamento da Dol Ottelza)
Ottelza
insediamento
(SL) Otlica
Ottelza – Veduta
Localizzazione
StatoSlovenia Slovenia
Regione statisticaGoriziano
ComuneAidussina (comune)
Territorio
Coordinate45°55′39″N 13°54′36″E / 45.9275°N 13.91°E45.9275; 13.91 (Ottelza)Coordinate: 45°55′39″N 13°54′36″E / 45.9275°N 13.91°E45.9275; 13.91 (Ottelza)
Altitudine818 m s.l.m.
Superficie12,17 km²
Abitanti319[1] (2002)
Densità26,21 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Slovenia
Ottelza
Ottelza

Ottelza[2], già Dol-Otelza[3], (in sloveno Otlica) è un centro abitato della Slovenia, frazione del comune di Aidussina.

StoriaModifica

Il centro abitato apparteneva storicamente alla Contea di Gorizia e Gradisca; era noto con il toponimo sloveno di Otlica, o anche come Angeljska Gora, e il toponimo italiano di Ottelza[2], e faceva parte del comune di Dol-Otlica.

Con il trattato di Schönbrunn (1809) entrò a far parte delle Province Illiriche.

Col Congresso di Vienna nel 1815 tornò in mano asburgica nel Regno d'Illiria come comune autonomo[2].

Dopo la prima guerra mondiale passò, come tutta la Venezia Giulia, al Regno d'Italia; il comune venne modificato in Dol-Ottelza, e inserito nel circondario di Gorizia della provincia del Friuli[4]. Nel 1927 passò alla nuova provincia di Gorizia[5], nel 1928 il governo Mussolini lo annesse ad Aidussina.

Dopo la seconda guerra mondiale il territorio passò alla Jugoslavia; attualmente Ottelza (tornata ufficialmente Otlica) è frazione del comune di Aidussina.

Chiesa

È stata consacrata nel 1892 dall'allora Arcivescovo di Gorizia in onore dei SS. Angeli Custodi. In corrispondenza dell'altare maggiore è ubicata la statua dell'Arcangelo Raffaele che tiene per mano il piccolo Tobiolo.

NoteModifica

Altri progettiModifica