Episodi di Supernatural (quarta stagione)

lista di episodi della quarta stagione

La quarta stagione della serie televisiva Supernatural è stata trasmessa in prima visione negli Stati Uniti d'America da The CW dal 18 settembre 2008 al 14 maggio 2009.

Logo della quarta stagione

In Italia la stagione è stata trasmessa da Rai 2 dal 5 luglio al 30 agosto 2010.

Gli antagonisti principali della stagione sono Lilith, Ruby, Alastair e Uriel.

Titolo originale Titolo italiano Prima TV USA Prima TV Italia
1 Lazarus Rising Lazzaro risorge 18 settembre 2008 5 luglio 2010
2 Are You There, God? It's Me, Dean Winchester Sei lì Dio? Sono io, Dean Winchester 25 settembre 2008 5 luglio 2010
3 In the Beginning In principio 2 ottobre 2008 7 luglio 2010
4 Metamorphosis Metamorfosi 9 ottobre 2008 7 luglio 2010
5 Monster Movie Monster movie 16 ottobre 2008 14 luglio 2010
6 Yellow Fever Febbre da fantasma 23 ottobre 2008 14 luglio 2010
7 It's the Great Pumpkin, Sam Winchester La grande zucca 30 ottobre 2008 19 luglio 2010
8 Wishful Thinking Il pozzo dei desideri 6 novembre 2008 19 luglio 2010
9 I know what you did last summer So cosa hai fatto l'estate scorsa 13 novembre 2008 26 luglio 2010
10 Heaven and Hell Paradiso e inferno 20 novembre 2008 26 luglio 2010
11 Family Remains Resti di famiglia 15 gennaio 2009 2 agosto 2010
12 Criss Angel is a Douche Bag La settimana della magia 22 gennaio 2009 2 agosto 2010
13 After School Special Inferno a scuola 29 gennaio 2009 9 agosto 2010
14 Sex and Violence Il canto della sirena 5 febbraio 2009 9 agosto 2010
15 Death Takes a Holiday Quando la morte è in vacanza 12 marzo 2009 16 agosto 2010
16 On the Head of a Pin Sulla punta di uno spillo 19 marzo 2009 16 agosto 2010
17 It's a Terrible Life È una vita terribile 26 marzo 2009 23 agosto 2010
18 The monster at the end of this book Il mostro alla fine del libro 2 aprile 2009 23 agosto 2010
19 Jump the Shark Il salto dello squalo 23 aprile 2009 25 agosto 2010
20 The Rapture Il rapimento 30 aprile 2009 25 agosto 2010
21 When the Levee Breaks Quando si rompe la diga 7 maggio 2009 30 agosto 2010
22 Lucifer Rising Lucifero risorge 14 maggio 2009 30 agosto 2010

Lazzaro risorgeModifica

TramaModifica

Pontiac, Illinois. Il 18 settembre del 2008, Dean si sveglia al buio, esce dalla bara dove era stato sepolto, e sconvolto inizia a vagare. Entrato furtivamente in una stazione di servizio, comincia a nutrirsi e dissetarsi con ciò che trova. Improvvisamente, rivolto verso uno specchio, nota sul braccio sinistro l'impronta di una mano e sente uno strano suono assordante che distrugge i vetri. Fuggito dalla stazione, si reca al primo telefono che trova per chiamare Sam, il cui telefono non è più attivo, e poi Bobby, il quale però non crede sia realmente Dean. Il ragazzo decide allora di recarsi da Bobby, il quale, dopo i primi sospetti, si convince che quello è realmente Dean. Sono passati 4 mesi dalla sua morte e Bobby non riesce a spiegarsi come Dean sia tornato in vita; inoltre gli rivela di non essere più in contatto con Sam da mesi e quando gli rivela che il fratello non ha voluto cremare il suo corpo, Dean intuisce che lui abbia fatto qualcosa per riportalo in vita. Dean e Bobby vanno a cercare Sam che al momento si trova nell'Illinois. Giunti al motel dove alloggia, trovano Sam in compagnia di una ragazza, Christie, la quale viene mandata via da Sam non appena vede Bobby e Dean. Inizialmente titubante, quando si convince che quello è realmente suo fratello, gli comincia a raccontare di come abbia passato gli ultimi quattro mesi e gli restituisce il suo amato amuleto. Dean chiede a Sam se ha fatto un patto col demone per riportarlo in vita, ma lui confessa di non aver fatto nulla nonostante avesse tentato vari metodi. Insieme si ritrovano d'accordo sul dover dare la caccia a Lilith, ma prima di tutto Dean vuole capire come sia possibile che sia riuscito a salvarsi. Bobby decide allora di recarsi assieme ai fratelli Winchester, da una sua amica sensitiva: Pamela Barnes. Arrivati dalla donna, tutti e quattro si mettono seduti a un tavolo e Pamela comincia a evocare l'entità che ha riportato in vita Dean ma che rivela soltanto il suo nome: Castiel. La sensitiva insiste affinché l'entità mostri la sua identità, ma un assordante rumore rompe i vetri e Pamela si risveglia dalla trance, gridando dal dolore, con gli occhi completamente bruciati. Spaventati e sconvolti per quanto accaduto, Sam e Dean si recano a una tavola calda e discutono di un piano su come poter evocare ed eventualmente affrontare l'entità misteriosa, ma Sam prova a dissuadere il fratello perché teme che sia troppo pericoloso. I fratelli Winchester vengono interrotti dalla cameriera che si rivela essere un demone e che minaccia Dean per sapere chi lo ha liberarlo dall'Inferno, ma il ragazzo non si lascia intimorire. La sera, Sam lascia Dean nella stanza del motel per andare a sistemare i demoni rimasti, tra cui la stessa cameriera della tavola calda che decide di uccidere con i suoi poteri. Inoltre nota che altri demoni sono stati uccisi e resi ciechi da un'altra entità. Poco dopo Sam incontra di nuovo Christie, che si rivela essere Ruby, e gli dice che non può essere stato un demone a riportare in vita il fratello ma non ha idea di chi sia stato in grado di poterlo fare. Inoltre Sam confida alla ragazza che vorrebbe tenere nascosto a Dean sia dell'identità di Christie che di aver sviluppato i poteri per combattere i demoni. Intanto Dean sente di nuovo lo stesso rumore assordante che infrange tutti i vetri della stanza e viene soccorso da Bobby. I due capiscono che l'essere misterioso sta cercando di mettersi in contatto con Dean, dunque decidono di eseguire un rituale per evocarlo: appare un uomo ben vestito che, dopo essere stato attaccato sia da Dean sia da Bobby, senza però essere scalfito, si presenta come Castiel, un angelo di Dio. Dean, sconcertato, fatica a credergli; l'angelo però capisce che i tentativi in cui ha cercato di mettersi in contatto con lui sono stati vani proprio perché Dean non ha fede. Infatti gli rivela che solo chi è molto devoto può sentire e vedere chiaramente gli angeli senza subire dannose conseguenze, ma che in altre circostanze ha bisogno di servirsi di un tramite umano. Dean gli chiede perché lo ha riportato in vita e Castiel gli risponde che Dio ha voluto che lui venisse salvato e che ha del lavoro per lui.

Sei lì Dio? Sono io, Dean WinchesterModifica

TramaModifica

Olivia Lowry, una cacciatrice di demoni, si sveglia improvvisamente e corre verso il suo armadietto per prendere delle armi. Davanti a lei appaiono fantasmi di persone che non era riuscita a salvare e, nonostante le barriere di sale, viene uccisa. A casa di Bobby, Dean racconta a Sam della visita dell'angelo Castiel e di come lui l'abbia tirato fuori dall'Inferno per volere di Dio, ma è ancora incredulo in quanto, non avendo fede, gli risulta difficile credere nell'esistenza degli angeli e di Dio. Successivamente Sam incontra Ruby che, alla notizia di un angelo in città, s'innervosisce molto poiché i demoni sono mal visti dagli angeli. Poco dopo, Bobby informa Sam e Dean che Olivia è sparita e altri cacciatori sono stati uccisi. Mentre i tre cominciano a indagare, nel bagno di una stazione di servizio Sam viene attaccato dal fantasma dell'agente Henricksen il quale gli racconta di come Lilith li abbia torturati e lo accusa di non averli salvati. Sam ha la peggio ma fortunatamente interviene Dean che riesce a salvarlo. Intanto, anche Bobby viene attaccato da due bambine fantasma che lo bloccano in un'automobile, impedendo a Sam e Dean di vederlo. Mentre Sam e Dean sono alla ricerca di Bobby, Dean viene attaccato da Meg che lo accusa di non averla salvata. La situazione si fa sempre più complicata e solo dopo aver ritrovato Bobby i tre cominceranno a capire che cosa sta succedendo: i fantasmi avevano il "Marchio del Testimone" che appare agli spiriti morti in modo violento e innaturale, e quindi obbligati a manifestarsi da forze oscure. Alla scoperta di ciò, Dean sempre più infuriato comincia a chiedersi se esiste veramente Dio e perché non li aiuta. Rifugiatisi nella panic room di Bobby, i tre preparano un piano. Usciti allo scoperto però, Dean viene bloccato dal fantasma di un'altra vittima, Ronald, che lo accusa di non averlo aiutato e salvato; Sam viene attaccato da Meg la quale lo accusa di non averle dato retta, mentre con Ruby non ha esitato; Bobby vede di nuovo i fantasmi delle due bambine. Dopo essersi liberato di Ronald, Dean viene attaccato a sua volta da Henricksen che racconta di quanto doloroso sia durato il supplizio inflitto da Lilith, ma questa volta sarà Sam a salvarlo. Mentre i fantasmi continuano ad attaccare i fratelli Winchester, Bobby riesce a pronunciare il rito che scaccia tutti gli spiriti. Durante notte, mentre Dean dorme, gli appare in sogno Castiel al quale Dean si rivolge in modo sfrontato, mettendo ancora in dubbio l'esistenza di Dio, perché pensava di ricevere il suo aiuto. Castiel risponde che lui, come tutti gli angeli, è un soldato al servizio di Dio impegnato in altre battaglie, non una guardia del corpo, e gli chiede di avere rispetto per lui, minacciandolo di riportarlo all'Inferno. Inoltre Castiel confessa a Dean che il Marchio del Testimone presente sui fantasmi rappresenta uno dei 66 sigilli che preannunciano l'Apocalisse a cui Lilith vuole dare inizio e che un sigillo è stato spezzato. Dean, confuso, non capisce che cosa significhi e Castiel gli comunica che dovrà evitare che Lilith riesca a rompere tutti i 66 sigilli, perché se succederà, Lucifero verrà liberato. Risvegliatosi dal sogno, Dean ancora sotto shock, chiede a Sam se crede in Dio e nel Diavolo.

In principioModifica

TramaModifica

Mentre Sam esce di nascosto per incontrare nuovamente Ruby e fare pratica con i suoi poteri, intanto Dean ha delle reminiscenze dell'Inferno. Svegliatosi di soprassalto, Dean trova Castiel ai piedi del letto con un messaggio per lui "Devi impedirglielo". Successivamente Dean si risveglia su una panchina. Entrato in una tavola calda, Dean tira fuori il suo cellulare cercando campo ma ben presto capirà di trovarsi nella Lawrence del 1973, grazie alle informazioni ricevute da un ragazzo del luogo che si scopre essere John Winchester. Dean, sconcertato, segue John diretto a una concessionaria intento a comprare un van, ma Dean lo convince a prendere l'Impala. Successivamente Dean segue John che porta Mary a fare una passeggiata. La ragazza si accorge di essere seguita e alla fine dell'appuntamento affronta Dean, il quale realizza che sua madre è una cacciatrice. A casa di Mary, Dean scopre che anche suo nonno, Samuel, è un cacciatore; la nonna Deanna invita il ragazzo a restare e durante la cena si scopre che John non è visto di buon occhio dai genitori di Mary perché ha un animo troppo sensibile per poter diventare un cacciatore. Dean segue Mary e Samuel in un caso in cui un certo dottor Brown promette di curare le persone in cambio della loro anima. Giunti a una fattoria dove è appena avvenuto un evento demoniaco, Dean ascolta le testimonianze dei superstiti e capisce che si tratta di Azazel, il demone dagli occhi gialli. Successivamente, Dean riesce a conquistare la fiducia di Mary che ha già ricevuto la proposta di matrimonio da John e gli confessa di amarlo profondamente. Inoltre la ragazza gli confida che non vede l'ora di andare via con John perché detesta la sua vita da cacciatrice e vorrebbe avere una vita normale. Dean, preoccupato per il futuro dei genitori, dice a Mary di non alzarsi dal letto per nessun motivo durante la fatidica notte del 1983. Non capendo il perché, la ragazza annuisce. Poco dopo Dean incontra Castiel che gli raccomanda di non alterare gli eventi del passato in quanto, cambiando il futuro, i fratelli Winchester non diventeranno cacciatori e in questo modo moriranno le persone che avevano salvato, ma Dean vorrebbe evitare il tragico destino della madre. Dopo aver rubato la Colt a un altro cacciatore, Dean si dirige a uccidere Azazel. Attraverso il diario di John, che Dean porta sempre con sé, il giovane Winchester rivela a Samuel la prossima vittima del demone. Appena Mary scopre che si tratta di una sua amica, convince il padre ad aiutare Dean. Dopo una breve colluttazione dove Mary viene presa di mira, interviene Dean che punta la Colt verso Azazel, ma il demone scappa prima che lui possa sparare. Preoccupato per Mary, Dean decide così di rivelare la sua vera identità a Samuel che però lo prende per pazzo. Solo dopo aver rivelato che cosa accadrà in quella notte, Dean scopre che suo nonno in realtà è posseduto proprio da Azazel, che ora sa benissimo che cosa succederà nel 1983. A questo punto il demone uccide Deanna e ferisce il corpo di Samuel che lui stesso sta possedendo e confessa a Dean che tutti i patti che sta facendo hanno il fine di permettere al demone di entrare, tra 10 anni, nelle case dei neonati da lui scelti per poterli nutrire con il suo sangue demoniaco. Intanto, mentre John sta per dare l'anello di fidanzamento a Mary, irrompe Samuel (ancora posseduto da Azazel) che uccide John in modo da poter fare un accordo con Mary: riportare in vita John a patto che, tra 10 anni, lui possa tornare a farle visita. La donna, disperata di poter perdere l'unica persona che gli era rimasta, accetta sotto gli occhi impotenti di Dean. Subito dopo Dean viene riportato nel presente da Castiel. L'angelo confessa al ragazzo che non l'ha spedito nel passato per poter cambiare gli eventi, bensì per fargli scoprire quale fosse il piano di Azazel. Inoltre gli fa capire che Sam ha intrapreso un cammino pericoloso, essendo ancora in contatto coi demoni, e che deve fermarlo, altrimenti ci penserà lui con gli altri angeli.

MetamorfosiModifica

TramaModifica

Sam e Ruby stanno torturando un demone per farsi rivelare dove sia Lilith, ma quando i due vedono che il demone non cede alle loro intimidazioni, Sam usa i suoi poteri per esorcizzare il demone, sotto gli occhi di Dean che sta osservando la scena da una finestra. Dean irrompe e invano cerca di combattere Ruby, poi inveisce contro Sam. Tornati in motel, i fratelli continuano a litigare perché Dean è contrariato dal fatto che il fratello stia combattendo i demoni in questo modo. Sam dice che grazie ai suoi poteri può esorcizzare i demoni senza uccidere le vittime, ma Dean è spaventato perché teme che questi poteri possano prendere il sopravvento su di lui, infatti gli rivela che Castiel lo ha riportato in vita proprio per fermare Sam. In quel momento i due ricevono una telefonata che li invita ad andare in Missouri dove si stanno verificando eventi strani. Durante il viaggio, Dean racconta a Sam di essere stato portato indietro nel tempo da Castiel e continua a chiedere al fratello di non usare più i suoi poteri, trovando però un Sam contrariato alle parole del fratello. Arrivati in Missouri, i due sorvegliano una casa dove vi sono Jack e sua moglie Michelle. Jack sta cenando e mangia di tutto con molta avidità, intimorendo anche sua moglie. La donna si reca in cucina dove accidentalmente si taglia e Jack, attratto dal sangue della moglie, cerca di resiste ai suoi istinti e scappa di casa per raggiungere un bar dove aggredisce un uomo che stava molestando una donna. Tornato a casa, la mattina dopo la donna lo trova accanto a sé e, quando anche lui si sveglia, lei lo rimprovera dicendogli di essere stata in pensiero per lui; Jack, per farsi perdonare, comincia a baciarla e a toccarla con insistenza, spaventando però Michelle. Intanto, Sam e Dean sono in una stanza di un motel dove incontrano Travis, un vecchio amico di John. I tre cominciano a seguire le tracce di Jack che li porterà a scoprire che si tratta di un Rougaru, un essere che nasce umano per poi trasformarsi in una creatura con zanne, pelle molto dura e grande di costituzione che mangia di tutto. Travis racconta ai due fratelli come nel 1978 uccise il padre di Jack, un dentista, che subì la stessa trasformazione. Travis dice ai fratelli che l'unico modo per sterminare questi esseri è dargli fuoco, ma Sam a seguito di alcune ricerche scopre che alcuni rougaru si possono controllare se non mordono un essere umano, dunque propone di trovare una soluzione alternativa per Jack. Travis non è d'accordo perché il rougaru ha istinti animaleschi ed è pericoloso. Mentre sono sull'Impala, Dean cerca di convincere Sam a mettere da parte le sue teorie e di cacciare i demoni come hanno sempre fatto. A quel punto Sam si arrabbia e gli confessa di avergli tenuto nascosto il fatto di aver sviluppato i poteri perché è stufo di essere continuamente giudicato dal fratello e inoltre gli dice che vorrebbe almeno sfruttare i suoi poteri per fare del bene. L'indomani Sam e Dean si recano da Jack per aiutarlo ma l'uomo, spaventato, li caccia via. La notte, Travis va a casa di Jack e lega Michelle per ucciderla, essendo la donna incinta. Appena Jack rientra, Travis lega anche lui e dopo avergli spiegato che purtroppo dovrà uccidere entrambi, l'istinto del rougaru cresce sempre di più. Jack riesce a liberarsi e azzanna Travis completando la trasformazione. Poco dopo anche Sam e Dean si introducono in casa di Jack dove verranno colti di sorpresa dall'uomo: Dean verrà colpito duramente da Jack tanto da cadere a terra sanguinante e privo di sensi, mentre Sam, ferito ma cosciente, cerca di convincere Jack a non cedere ai suoi istinti e di lasciare in pace Dean che intanto si sta riprendendo. Successivamente sarà proprio Sam e riuscire a colpire Jack con un lanciafiamme e a dargli fuoco, uccidendolo. Sam e Dean, scampati anche da questo pericolo, proseguono il loro viaggio e Dean ribadisce ancora a Sam che deve smetterla di usare i suoi poteri e che glielo sta dicendo per il suo bene. Sam afferma che smetterà di usare i suoi poteri, non per Dean o per gli Angeli, ma perché è una sua decisione.

Monster movieModifica

TramaModifica

L'episodio si apre sullo stile dei vecchi film degli anni '30 con il vecchio logo della WB. Sam e Dean si recano in Pennsylvania per cacciare dei vampiri nonostante Sam sia contrariato a causa dell'imminente Apocalisse mentre Dean è entusiasta per questa nuova caccia, che lo riporta alle loro vecchie e tradizionali battute di caccia. Giunti in Pennsylvania, si ritrovano nel bel mezzo dell'Oktoberfest e subito Sam e Dean cominciano con le loro indagini. Si recano così all'obitorio dove esaminano il corpo di Marissa Wright, una ragazza uccisa da un vampiro e constatano che la morte è realmente avvenuta per mano di vampiri. Sam e Dean vanno così al bar per indagare e mentre Dean flirta con Jamie, una ragazza del posto, viene interrotto da Ed, un uomo del posto che dice ai fratelli Winchester di aver assistito all'omicidio di Marissa e che era avvenuto per mano di un vampiro che aveva uno strano accento e con un lungo mantello. Mentre Sam e Dean sono al bar, una coppia viene assalita da un licantropo e il ragazzo viene ucciso. L'indomani, Sam e Dean si recano di nuovo all'obitorio e dalle ferite sembra essere veramente stato un licantropo, a eccezione del cuore che non è stato asportato, cosa che invece i licantropi fanno. Sam e Dean tornano al bar per continuare le loro indagini quando una mummia, in un museo attacca e uccide la guardia. Sam e Dean accorrono sul luogo, notando oggetti di scena e effetti speciali usati da questi mostri. Dean torna al bar dove Jamie è attaccata dal vampiro e fortunatamente il ragazzo riesce a salvarla strappando l'orecchio del vampiro che riesce a fuggire. Riunitisi, Sam e Dean concordano sul fatto che a compiere gli omicidi non sono dei veri mostri bensì è un mutaforma che si sta divertendo a interpretare mostri del cinema per mietere le sue vittime. Dean torna da solo da Jamie per raccontarle tutta la verità e le dice che i loro sospetti ricadono su Ed, il quale ha una cotta per lei. I due vengono interrotti da Lucy, un'altra cameriera, che porta loro da bere e, intanto, Sam è andato da Ed per capire se è lui il mutaforma ma quando tenta a strappargli un orecchio capisce che non si tratta di lui. Intanto, Dean e Jamie svengono, drogati dalle loro bibite: è Lucy il mutaforma. Dean si risveglia incatenato a un giaciglio di legno e trova davanti a sé Dracula con il quale ha una conversazione interessante. Il vampiro è sul punto di annientarlo, azionando un marchingegno fulminante quando un insistente Dean viene lasciato solo e Dracula raggiunge Jamie costringendola a indossare un vestito molto sexy. Intanto arriva Sam che riesce a salvare Dean e mentre i due vengono attaccati da Dracula, arriva Jamie che gli spara riuscendo a ucciderlo. Finita anche quest'avventura, Sam e Dean se ne vanno lasciando quel paese, e Jamie, alle loro spalle.

Febbre da fantasmaModifica

TramaModifica

Dean scappa spaventato rincorso da un cane. 43 ore prima: Sam e Dean, arrivati in Colorado, cominciano a indagare riguardo alla morte di un uomo, Frank O'Brien, apparentemente morto per un infarto, e dall'autopsia non risulta niente di strano. L'indomani, i ragazzi fingendosi agenti dell'FBI si recano dallo sceriffo del luogo, Ed Britton, per chiedergli informazioni riguardo alla morte di Frank. Appena arrivati, Sam e Dean notano la mania per la pulizia dell'uomo tanto che fa togliere loro le scarpe e. dopo aver dato loro la mano, addirittura se la pulisce igienizzandola con del gel. Lo sceriffo era amico di Frank e confessa ai ragazzi che ultimamente lo vedeva cambiato, aveva paura di qualcosa, non voleva lasciare la propria casa e che sembrava sempre più terrorizzato. Dopo essere usciti dall'ufficio dello sceriffo, i fratelli Winchester, incuriositi dal caso, si recano da Mark, un vicino di Frank, che conferma le stranezze dell'uomo e aggiunge anche che il suo comportamento era cambiato subito dopo la scomparsa della moglie. Tornati al motel, Sam nota degli strani comportamenti nel fratello: in macchina è prudentissimo, ascolta musica a basso volume, sembra come essere turbato e inoltre nota una sorta di graffio sul braccio. Successivamente, preoccupato per il comportamento di Dean, Sam comincia a fare delle ricerche e scopre che il fratello è stato colpito da una sorta di febbre da fantasma che colpisce solo le persone prepotenti, alimentandosi di chi usa la paura come arma. Dean è stato infettato dal cadavere di Frank, e se non troveranno la cura il cacciatore morirà. Intanto Dean comincia ad avere delle allucinazioni e una tosse persistente che gli fa sputare un tassello di legno. Le ricerche per venire a capo del caso continuano, ma Sam viene intralciato dal comportamento di Dean il quale è arrivato al punto di avere il terrore per le armi alle quali preferisce le torce. I due si recano in una fabbrica abbandonata dove le ricerche sembrano non portare a nulla e Sam comincia a preoccuparsi sempre di più per Dean il quale, alla vista di un gattino in un armadietto, urla terrorizzato. Improvvisamente si attivano i macchinari della fabbrica e a Sam appare il fantasma di un uomo che si scoprirà essere Luther Garland. La sera, i fratelli si recano all'ospedale dal fratello di Luther, John, al quale cominciano a fare delle domande riguardo alla morte del fratello. Dal racconto dell'uomo, cui si alternano dei flashback, si scopre che Luther era un uomo considerato diverso dagli altri, ma comunque buono e sensibile. Tutti però avevano paura di lui ma solo un uomo, Ben Cassity, ne ebbe pietà e gli diede un lavoro. Qui, Luther si sentiva bene e conobbe Jessie, all'epoca fidanzata di Frank. Luther s'invaghì di lei senza però mai toccarla, ma un giorno la donna sparì e Frank, reputando Luther colpevole, lo uccise brutalmente attaccandolo a una catena e trascinandolo con l'auto. John aggiunge che vennero coperte le prove dell'omicidio, in modo tale che Frank non venisse incolpato. Lasciato l'ospedale, Sam e Dean, che ripudia il suo lavoro al momento, capiscono che devono bruciare le ossa di Luther. Solo dopo però scoprono che il corpo dell'uomo venne mutilato e sotterrato in parti diverse. Intanto Dean è sempre più spaventato e comincia ad avere delle visioni anche di Sam impossessato da Azazel. Sam chiama Bobby e insieme scoprono che se non possono bruciare il corpo devono spaventare il fantasma. Così Bobby, arrivato dai ragazzi, va con Sam alla fabbrica mentre Dean li aspetta nel motel. Sam e Bobby cercano di evocare il fantasma mentre Dean riceve la visita dello sceriffo il quale, colpito a sua volta dalla malattia, vuole ucciderlo ma Dean riesce a dissuaderlo e mentre sta per andarsene Ed viene colpito da un attacco di cuore e muore. Dean, ancora più terrorizzato, continua ad avere allucinazioni spaventose e gli appare Lilith la quale gli ricorda del suo destino all'Inferno. Proprio mentre Dean sta avendo un attacco di cuore, Sam e Bobby riescono a spaventare definitivamente Luther, facendogli rivivere l'incidente che lo fece morire, e a salvare Dean. Concluso il caso Sam, Dean e Bobby se ne vanno ma Dean omette tutti i dettagli delle sue allucinazioni.

La grande zuccaModifica

TramaModifica

Due giorni prima di Halloween, Luke Wallace muore sputando delle lamette affilate dopo aver mangiato una caramella dal cesto dei dolci. Il giorno dopo, i fratelli Winchester indagano sul caso e mentre Sam parla con la moglie del signor Wallace per capire che cosa sia successo, Dean trova un sacchettino per maledizioni nascosto in cucina e capisce che qualcuno voleva morto l'uomo. Sam analizza il contenuto del sacchetto, deducendo che sia opera di una strega esperta. Intanto in un'altra casa della stessa zona si sta svolgendo una festa in maschera tra ragazzi. Tracy e Jenny, per attirare l'attenzione dell'amico Derek, gareggiano per pescare le mele che galleggiano in una vasca. Tracy riesce con molta agilità a prendere una mela, invece Jenny dopo vari tentativi resta bloccata col viso immerso nella vasca. Tracy e Derek cercano di soccorrerla e restano sconvolti nel vedere che l'acqua comincia a bollire e la ragazza muore. In seguito, oltre alla Polizia, arrivano Sam e Dean che si presentano come due agenti federali; Dean punta Tracy e interrogandola, le chiede se conoscesse un certo Luke Wallace. La ragazza nega e resta stupita nel sapere che è morto la notte prima; intanto Sam scopre che in quella casa c'è un altro sacchetto per il maledizioni e, a seguito di alcune ricerche, risulta chiaro che una strega stia tentando di far risorgere Samhain, il demone legato alla festa di Halloween, attraverso 3 sacrifici con sangue umano che porterà con sé altri demoni. Dean torna a sorvegliare la casa dei Wallace e scopre che la loro babysitter è Tracy (che quindi aveva mentito dicendo di non conoscere i Wallace) che quindi potrebbe essere la strega che cercano. Attraverso delle ricerche Sam scopre che Tracy è stata sospesa da scuola a causa di un litigio con un professore che potrebbe essere la prossima vittima. Il giorno dopo, Sam e Dean interrogano il professore Don Harding il quale racconta che Tracy era stata espulsa perché l'uomo aveva criticato un suo lavoro, nel quale erano raffigurati strani simboli e uccisioni cruente, e la ragazza aveva reagito aggredendolo brutalmente. Tornati al motel, i fratelli Winchester trovano Castiel ad attenderli; Sam si presenta all'angelo che a sua volta presenta il suo collega Uriel. I due angeli chiedono se hanno ucciso la strega che intanto ha piazzato un altro sacchettino per maledizioni nella loro stanza e avvisano i ragazzi che se Samhain risorgerà, verrà sbloccato un altro dei 66 sigilli che permetterà a Lucifero di tornare sulla Terra. Uriel, che è un esperto di purificazioni, è pronto a distruggere la città pur di evitare che il demone venga liberato. Dean vorrebbe impedire la morte di migliaia di innocenti, ma Uriel gli dà un ultimatum se entro la mezzanotte non ucciderà la strega. Sam e Dean tornano a scuola dove scoprono che in un mobile della classe del professore Harding sono nascoste ossa di bambini, le stesse usate per i rituali. Intanto, nel parco cittadino, Uriel ripete a Castiel che la soluzione è quella di allontanare Dean dalla città pur di raderla al suolo, ma Castiel gli ricorda che ci sono degli ordini da rispettare. Nella cantina della casa del professore Harding, intanto, sta per compiersi un rituale con l'ultimo sacrificio: mentre Tracy è legata, l'uomo recita dei versi in gallico antico per evocare Samhain. Sam e Dean arrivano in tempo, sparano a Don e liberano Tracy che attacca i due cacciatori. Infatti Tracy si rivela essere una strega: dopo 600 anni potrà compiere il rituale, servendosi del sangue di suo fratello Don e anche la presenza di due uomini. Mentre prosegue il rituale, bussano alla porta di casa dei ragazzini vestiti da Halloween pronti a dire “dolcetto o scherzetto”. Tracy, disgustata, afferma che presto tutti vedranno che cosa sia il vero Halloween. Mentre la ragazza, nel pieno della sua follia estatica, continua il rituale, Sam dice a Dean di fare esattamente ciò che fa lui: lentamente si cosparge sul viso il sangue di Don, in quanto secondo la credenza il demone non può vedere gli umani che indossano una maschera. Intanto, nel corpo di Don si materializza Samhain che uccide la strega. Il demone scavalca Sam e Dean, credendoli morti, e va al cimitero dove rinchiude dei ragazzi all'interno di una cripta e risveglia i morti. Sam e Dean raggiungono il cimitero dopo aver discusso se usare o no i poteri di Sam e il coltello di Ruby per uccidere il demone; mentre Dean combatte contro uno zombie, Sam affronta Samhain usando i suoi poteri psichici, cosa a cui Dean si era opposto, e risultando immune ai poteri di Samhain, lasciando il demone stupito. Il giorno dopo, Uriel ricorda a Sam che il 2 novembre sarà l'anniversario della morte di sua madre e di Jessica a opera del demone Azazel e gli intima di non usare più i suoi poteri, altrimenti gli angeli non esiteranno a ucciderlo se andrà oltre e, prima, di sparire, gli dice di chiedere a Dean di raccontargli che cosa ricordi della sua permanenza all'Inferno. Nel frattempo Castiel rivela a Dean che l'ordine dato agli angeli era di testare le sue abilità di leadership e non di fermare Samhain. Infatti Castiel sperava che Dean scegliesse di salvare la città, ma nonostante la morte del demone un altro sigillo è stato spezzato. Tuttavia l'angelo mette in guarda Dean sul fatto che in futuro dovrà prendere importanti decisioni. I due fratelli hanno salvato tante vite ma la venuta di Lucifero sulla Terra appare sempre più vicina.

Il pozzo dei desideriModifica

TramaModifica

Sam chiede a Dean cosa ricorda mentre era all'inferno, ma lui insiste di non avere memoria di nulla. Poi si recano a Concrete, Washington, dove numerosi testimoni oculari affermano che un fantasma infesta le docce femminili di un centro estetico. Arrivati in città si rendono conto di altri strani eventi: girano voci su un Bigfoot avvistato in città che in realtà si scopre essere l'orsacchiotto gigante di una bambina che ha preso vita ma che ora è depresso per le tante sofferenze che ci sono al mondo; un bambino dalla forza straordinaria si vendica dei maltrattamenti dei compagni e addirittura riesce a sollevare un SUV. Durante le loro ricerche, Sam e Dean notano un ragazzo molto impacciato, Wes, che è fidanzato con Hope, una bellissima ragazza; Dean trova strano che una come lei stia con un tipo così. I fratelli scoprono che questi strani eventi sono collegati a un "pozzo dei desideri", ovvero una fontana che si trova all'interno di un ristorante cinese. Incredulo, Dean esprime il desiderio di volere un panino e poco dopo quest'ultimo si avvera. Sam e Dean notano che dentro la fontana c'è un'antica moneta stregata, protetta da un rito hoodoo, che ha trasformato la fontana in un pozzo dei desideri. Attraverso delle ricerche scoprono che la moneta babilonese raffigura il serpente Tiamat, la dea del caos primordiale e l'unico modo per rompere la maledizione è quello di far revocare il desiderio della persona che ha lanciato la prima moneta nel pozzo. La ricerca della persona in questione sembra quasi impossibile, fino a che Dean nota un articolo di giornale che racconta la nascita di uno straordinario quanto imprevedibile amore, risalente a un mese prima, tra Wes e Hope. Qui capiscono che forse questo amore non era poi così vero e naturale, perciò si recano a casa dell'uomo per interrogarlo, ma vengono continuamente interrotti da Hope che ripete a Wes di amarlo con tutta sé stessa e che senza di lui impazzirebbe. Wes confessa a Sam e Dean di aver ereditato una collezione di monete dal nonno e di aver usato la moneta antica solo per esprimere un suo desiderio, ma dopo aver constatato le follie accadute dopo che altre persone hanno espresso i loro desideri, Wes capisce che deve revocare il suo desiderio, rinunciando a Hope. Sam e Dean si recano al ristorante cinese con Wes ma, proprio mentre stanno per entrarvi, Sam viene folgorato da un fulmine dopo che Hope ha espresso un desiderio per impedire ai fratelli di allontanarlo dal suo amato. Ma Wes recupera la moneta e tutto torna alla normalità, poi la consegna a Sam che la fonde. Compiuta la loro missione Dean e Sam si rimettono in viaggio e, finalmente Dean confessa a Sam che ricorda tutto riguardo alla sua lunga permanenza all'Inferno, ma non si sente ancora pronto di raccontare a Sam cosa ha visto e vissuto in quanto pensa che sia troppo terribile e impossibile da comprendere.

  • Supernatural Legend: hoodoo
  • Guest star: Anita Brown (Hope Lynn Casey), Ted Raimi (Wes Mondale)
  • Altri interpreti: Chang Tseng (proprietario del Lucky Chin), Nicole Leduc (Audrey Elmer), Barbara Kottmeier (Candace Armstrong), Calum Worthy (Denny), Chad Krowchuk (cameriere), Ryan Grantham (Todd), Michael Teigen (Orso Teddy), Sean Devine (Gus), Noel Johansen (Hal)
  • Curiosità: Sam, mentre interroga le vittime degli strani eventi, si finge uno scrittore che sta per scrivere un libro di storie sul soprannaturale intitolato "Supernatural".
  • Citazioni: la scena della doccia nel teaser dell'episodio fa riferimento alla famosa scena della doccia in Psycho di Alfred Hitchcock. Quando Todd scappa dai bulli, Dean gli grida "Corri Foster, corri" riferimento a Forrest Gump. Quando Todd capovolge l'auto, inizia a urlare "Inginocchiati davanti a Todd!" riferimento al cattivo della DC Comics Superman, il generale Zod. Quando Dean dice a Todd che "da un grande potere derivano grandi responsabilità" è un rifermento a Spiderman.

So cosa hai fatto l'estate scorsaModifica

TramaModifica

Una ragazza, Anna Milton, è rinchiusa in un ospedale psichiatrico dove viene interrogata dalla dottoressa Regina Walters la quale, dopo aver avuto una conversazione con la paziente, afferma che la ragazza è affetta da paranoia in quanto le ha detto di ascoltare le voci degli angeli e parla di un'imminente Apocalisse. Quella sera la ragazza riceve la visita di un infermiere, ma lei lo riconosce in quanto demone e, dopo averlo ucciso rivoltandogli una cassettiera contro, scappa via. Intanto Sam e Dean ricevono la visita di Ruby che racconta ai due che i demoni stanno dando la caccia a una certa Anna Milton, ritenuta un "pezzo grosso" e gli chiedono di trovarla prima che lo facciano i demoni. Mentre sono in viaggio, Sam e Dean stanno discutendo riguardo al trascorso di Dean all'Inferno, ma Sam notando la riluttanza del fratello a parlarne, decide di cambiare discorso. Flashback: sei mesi prima Sam era andato a un incrocio per evocare un demone con lo scopo di sacrificare la sua vita in cambio di quella di Dean, ma il demone gli nega il patto in quanto ritiene che Dean deve stare all'inferno. Nel presente, Sam e Dean si recano nell'ospedale psichiatrico e parlano con la dottoressa Walters, che informa i due delle visioni che aveva la sua paziente, mostrando i disegni di Anna che raffigurano gli eventi che si erano verificati negli ultimi tempi come il Marchio del Testimone e la rottura dei sigilli. Arrivati a casa di Anna, i fratelli Winchester trovano i coniugi Milton uccisi dai demoni. I disegni che Anna faceva in ospedale fungono da indizio per i due fratelli per trovare la ragazza che si è rifugiata in una chiesa del posto. Anna, dopo essersi assicurata riguardo all'identità dei due, confessa di sentire le voci degli angeli e inoltre rivela che Dean è stato riportato in vita perché in grado di salvare l'umanità, ma non sono molto contenti di Sam a causa del suo passato influenzato dal demone dagli occhi gialli. I fratelli Winchester realizzano che i demoni vogliono catturare Anna per sapere in anticipo cosa faranno gli angeli, ma poco dopo arriva Ruby che informa i fratelli di portare Anna al sicuro perché un demone è riuscito a rintracciare la ragazza e consiglia a Sam di esorcizzarlo con i suoi poteri. Appena Sam si imbatte nel demone, scopre che i suoi poteri non hanno effetto su di lui e viene scaraventato a terra. Successivamente il demone attacca Dean e gli chiede se ha memoria di lui: si tratta di Alastair, un demone inquisitore che ha conosciuto all'inferno. Mentre il demone si accanisce su Dean, Sam si riprende e riesce a pugnalarlo, ma ciò non basta a uccidere il demone così decidono di darsi alla fuga lanciandosi dalla finestra della chiesa. Tornati al motel, Dean scopre di aver perso il pugnale di Ruby e chiede a Sam perché si fidi così tanto di lei. Attraverso un flashback si scopre che cinque mesi prima Sam era pronto a morire pur di uccidere Lilith, ma Ruby sosteneva che per affrontare un demone così potente avrebbe dovuto sviluppare i suoi poteri, perché Lilith stava preparando un piano per scatenare l'Apocalisse. Più volte Ruby ha salvato la vita a Sam e si è quasi sacrificata per impedire che i demoni uccidessero Sam e, col tempo, i due hanno cominciato ad avere una relazione. Nel presente, Ruby si reca dai fratelli Winchester nelle vesti di un altro tramite e rivela ai ragazzi dove è nascosta Anna. I quattro si ritrovano in un rifugio e Dean si scusa con Ruby per la sua diffidenza nei suoi confronti. Mentre tutto sembra essere tranquillo, appaiono Castiel e Uriel che intimano i cacciatori di farsi da parte e che ormai Anna Milton è condannata.

Paradiso e infernoModifica

TramaModifica

Sam, Dean e Ruby tentano invano di proteggere Anna da Castiel e Uriel che affermano che la ragazza potrebbe essere più pericolosa della stessa Ruby, nonostante lei sia un demone. Trovando resistenza, Uriel attacca Ruby e Dean, mentre Castiel fa svenire Sam sfiorandogli la testa. Poco prima di essere catturata però, Anna riesce a mandare via gli angeli, disegnando un simbolo enochianio con il suo sangue. La ragazza però, non sa spiegarsi come abbia fatto e, ancora sconvolta, viene portata al sicuro nel bunker di Bobby. Intanto Sam scopre che Anna, quando aveva solo due anni, venne portata in terapia a causa dei brutali comportamenti del suo vero padre che la voleva uccidere. I fratelli Winchester decidono di chiamare la loro amica sensitiva Pamela che ipnotizza Anna e dopo forti urla la ragazza si risveglia dallo stato di trance affermando di ricordare tutto: lei era un angelo che disobbedì agli ordini del Paradiso per poter diventare umana così, liberandosi della sua grazia, cadde sulla Terra. Dean, sorpreso dalla sua scelta, le chiede come mai avesse rinnegato la sua natura d'angelo e Anna le confessa di amare l'essenza umana, le loro emozioni, il cibo, il sesso. La ragazza inoltre confessa di non aver mai visto Dio e che solo quattro angeli hanno avuto questo privilegio, facendo nascere così in lei dei dubbi sulla sua esistenza. Anna quindi è contesa tra l'Inferno e il Paradiso in quanto i demoni vogliono torturarla per scoprire in anticipo le mosse degli angeli, mentre gli angeli vogliono punirla per la sua disobbedienza. Dunque Anna deve ritrovare la sua grazia per salvarsi. Quella sera, Dean si trova solo con Anna: la ragazza gli dice di capire il suo dolore per il suo trascorso all'Inferno e, dopo aver scoperto di avere molto in comune, i due si ritrovano travolti dalla passione. Nel frattempo Ruby esorta Sam a esercitare i suoi poteri altrimenti non sarà in grado di battere demoni più potenti come Alastair. Attraverso delle ricerche, Sam scopre che in Kentucky nel 1985 vi fu la caduta di una meteora in un campo non coltivato dove sei mesi dopo nacque una quercia centenaria, dunque molto probabilmente la grazia di Anna si trova nei pressi di quell'albero. I ragazzi si recano sul posto ma scoprono che la grazia di Anna è stata presa da Uriel e in quello stesso momento gli angeli si mettono in contatto con lei: se entro mezzanotte non si consegnerà a loro, Dean verrà nuovamente spedito all'Inferno. Dopo aver rimosso la protezione creata intorno al loro rifugio, Ruby incontra Alastair: la demone propone di consegnargli Anna se in cambio lascia in pace lei e i Winchester, ma il demone rifiuta e la tortura fino a quando non confessa. Intanto Dean in sogno riceve la visita di Uriel che minaccia la morte di Sam se non consegnerà Anna. Il giorno seguente arrivano Castiel e Uriel, ma proprio mentre Anna decide di consegnarsi agli angeli interviene Alastair seguito da Ruby, sanguinante, e altri due demoni. Mentre gli angeli si scagliano contro i demoni, Anna intanto riesce a riprendere la sua grazia tornando un angelo, costringendo Alastair alla fuga. Non appena Anna sparisce, Dean recupera il coltello di Ruby lasciato cadere dal demone, mentre Castiel e Uriel se ne vanno per cercare Anna fuggita in Paradiso. Rimasti soli, Dean decide di confessare tutto a Sam e liberarsi dal fardello che porta sulle spalle: nonostante sulla Terra siano passati solo quattro mesi, all'Inferno lui c'è stato per ben quarant'anni. Confessa che per i primi trenta anni era stato torturato ogni giorno da Alastair il quale nelle sue torture arrivava a togliergli ogni singolo lembo di pelle che, regolarmente si rigenerava il giorno dopo per far ricominciare la tortura. Sam chiede allora che cosa sia successo negli ultimi dieci anni e Dean, con le lacrime agli occhi, confessa di aver accettato la proposta di Alastair: diventare un torturatore di anime. Dean si pente di esser stato come uno di quei demoni da lui stesso maledetto e Sam, commosso dalle parole del fratello, gli dice che nessuno avrebbe potuto reggere tanto ma Dean gli confessa che vorrebbe solo dimenticare tutto.

Resti di famigliaModifica

TramaModifica

Nebraska: Bill Gibson viene ucciso brutalmente da un fantasma. Il caso attira l'attenzione di Sam e Dean che si recano nella casa, messa subito in vendita, dove è avvenuto l'omicidio, ma mentre indagano si accorgono che i nuovi proprietari stanno per entrare in casa. La famiglia Carter, composta dal padre Brian, dalla madre Susan e dai figli Kate e Danny si sta trasferendo grazie all'aiuto dello zio Ted. La famiglia, ad eccezione di Kate, sembra felice della nuova casa, speranzosi di un nuovo buon inizio in un'altra città, dopo la morte del figlio Andy. Per poter continuare le indagini, Sam e Dean si fingono ispettori edili e convincono la famiglia ad andare in un motel con la scusa di aver trovato alcune irregolarità. Poco dopo i due si recano dalla signora Curry, cameriera del signor Gibson, che racconta loro di quanto fosse riservato l'uomo e che aveva perso sua moglie durante il parto, mentre la figlia Rebecca è morta suicida 20 anni dopo. Inoltre fa notare che sentiva uno strano fruscio provenire dalle pareti della casa. Successivamente Ted scopre che la casa non ha irregolarità e aiuta la famiglia Carter nel trasloco. Sam e Dean, dopo aver scoperto che i Carter hanno occupato la casa, li osservano da lontano ma tutto sembra tranquillo, perlomeno da fuori. Mentre Danny è in camera sua, il fantasma si mostra a lui senza spaventarlo. Poco dopo compare una scritta sul muro del soggiorno "Go" e Brian pensa che sia uno scherzo del figlio che viene richiamato, ma Danny racconta la verità e parla loro di una ragazza che vive nei muri della casa e che vuole mandare via gli adulti della famiglia. Anche Kate nota strane presenze nella sua stanza e le sue grida attirano l'attenzione dei genitori. Intanto Sam e Dean non appena sentono delle urla irrompono in casa e avvertono i Carter che sono in pericolo. Proprio mentre Brian sta per cacciarli, vengono attirati in giardino dal loro cane che abbaia e dove trovano un altro messaggio scritto col sangue "Too late". Inoltre Sam e Dean notano che l'Impala ha le ruote bucate e le armi riposte nel bagagliaio sono state rubate. Dopo aver constatato che anche l'auto dei Carter è fuori uso, Kate grida appena vede il fantasma tra i cespugli. Dean propone di rientrare in casa e sigillare le entrate col sale, ma Ted insiste per andare via. Attraverso delle foto, Kate riconosce il fantasma di Rebecca così i fratelli Winchester tornano a indagare. Dopo un po' riappare il fantasma che però riesce ad attraversare il cerchio di sale e ad attaccare Dean con un coltello. Avendo compreso che non si tratta di un fantasma, riescono a metterla momentaneamente in fuga, convincendo la famiglia a scappare. Una volta fuori però, i genitori si rendono conto che il piccolo Danny è sparito. Il gruppo si divide: Dean, accompagnato dallo zio Ted, torna in casa per cercare il bambino e qui trova nel muro un passaggio segreto che lo conduce al nascondiglio del "fantasma", dove trova resti di animali e oggetti rubati, ma non riesce ad evitare che questi uccida lo zio Ted. Intanto Sam trova il diario di Rebecca in soffitta e scopre che Bill aveva abusato della figlia Rebecca, che aveva dato alla luce una bambina, tenuta nascosta e segregata nelle mura di casa e ridotta ad uno stato animalesco. Intanto Dean trova il piccolo Danny e cerca di metterlo in salvo, ma viene attaccato ed è costretto ad uccidere l'assalitore, che si rivela essere un secondo figlio di Rebecca, anch'egli segregato a vita nella casa. Intanto all'esterno della casa la figlia di Rebecca attacca Kate e Susan, ma sarà Brian ad ucciderla per salvarle. Il caso ora è chiuso e la famiglia Carter, pur sconvolta per la morte dello zio Ted, è salva. Sam e Dean si rimettono in viaggio e Dean continua i suoi racconti sull'Inferno: con molta vergogna, confessa che provava piacere nel torturare le anime, perché quando torturava spariva tutto il dolore provato come vittima delle torture e che sia questo ciò che lo abbia devastato più di ogni altra cosa.

La settimana della magiaModifica

TramaModifica

Iowa: un vecchio mago, Jay, mentre mostra dei trucchi di magia a una ragazza viene deriso da un giovane mago, Patrick Vance. Poco dopo Jay incontra i suoi colleghi Vernon e Charlie, per osservare le esibizioni dei giovani maghi. Mentre stanno discutendo sulla presunta bravura di uno dei candidati, Jay confessa di voler provare un numero di magia, il Tavolo della Morte, ma i colleghi glielo sconsigliano in quanto l'ultima volta che Jay lo ha eseguito ha rischiato di morire. Mentre Jay esegue il numero con non poche difficoltà, sotto lo sguardo dei suoi colleghi dietro le quinte, nello stesso momento Vance, che si trova fuori al teatro, muore misteriosamente accoltellato dagli stessi pugnali usati nel numero di Jay. Sam e Dean si recano sul posto per indagare e si fermano a osservare uno strambo numero di Jeb Dexter, un giovane mago abbastanza famoso ed eccentrico. Interrogando l'assistente della vittima, scoprono che Vance aveva molti nemici perché rubava i trucchi degli altri maghi. Inoltre la ragazza dice di aver trovato tra le sue cose una carta raffigurante dei pugnali che non apparteneva al ragazzo, in quanto odiava i trucchi con le carte. Nel frattempo Charlie chiede a Jay come abbia fatto a liberarsi dal Tavolo della Morte, ma il mago troppo preso dal suo successo non risponde e dice solo di voler provare un altro numero, l'Executioner, che neanche Houdini era riuscito a fare. Charlie, incredulo, cerca di dissuaderlo ma Jay è fin troppo sicuro. Mentre Jeb Dexter si pavoneggia con Jay raccontandogli le sue esibizioni, intanto Dean, fingendosi un agente, interroga Charlie e Vernon chiedendogli informazioni sulla misteriosa carta ritrovata su Vance e i due gli forniscono un indirizzo al quale dovrà chiedere di un certo "Chief". Ma quando Dean si reca in quel posto, si rende conto che è un locale sadomaso per gay. I due vecchi maghi avevano capito che Sam e Dean non sono veri agenti, ed essendo già loro "imbroglioni" non hanno creduto ai ragazzi che a quel punto dicono di essere aspiranti maghi. Intanto nel motel, Ruby rivela a Sam che Lilith è riuscita a rompere 34 sigilli e che deve essere uccisa immediatamente prima che Lucifero venga liberato, ma lui si rifiuta di usare ancora i poteri. Quella sera, durante lo spettacolo di Jay, Sam e Dean assistono increduli alla riuscita del numero di magia, ma nello stesso momento Jeb, che si trova nella sua stanza, muore impiccato e gli viene trovata accanto la carta dell'impiccato. Notata la strana coincidenza, a quel punto i fratelli giungono alla conclusione che Jay stia davvero usando la magia. Successivamente i fratelli Winchester irrompono nella stanza di Jay e, puntandogli le pistole contro, gli intimano di confessare l'incantesimo che ha usato, ma l'uomo non capisce di cosa parlano. Dopo averlo legato per accertarsi che sia estraneo ai fatti, Jay riesce a scappare e nel frattempo arriva la polizia, chiamata in precedenza da Jay, che arresta i fratelli Winchester. Quella sera Jay si esibisce ancora nel Tavolo della Morte e questa volta a perdere la vita è Charlie che muore allo stesso modo di Vance. A quel punto Jay, sconvolto, fa liberare i Winchester per farsi aiutare. Sam sospetta che gli incantesimi siano opera di qualcuno che è molto vicino a Jay e pensa possa essere Vernon. Con una scusa, Jay chiama Vernon che si allontana dalla sua stanza, permettendo ai Winchester di indagare. Al teatro, Jay dice all'amico che non ha più intenzione di esibirsi dopo la morte di Charlie, ma Vernon si arrabbia. Mentre i due discutono ecco che appare davanti ai loro occhi Charlie, ringiovanito, lasciando tutti senza parole, e confessa di aver ricevuto un incantesimo per l'immortalità da P.T. Barnum. Charlie a questo punto propone la stessa cosa agli amici: Vernon sta per accettare, ma Jay è restio e rifiuta. Proprio in quel momento arrivano Sam e Dean a fermarli, ma vengono bloccati da Charlie. Jay, prima di accoltellarsi, mette una carta nella tasca di Charlie, facendolo così morire per sempre. Il giorno dopo Sam e Dean provano a rincuorare Jay, ormai abbandonato anche da Vernon, dicendogli che ha fatto la cosa giusta ma non ci riescono dato che il mago non trova giusto aver ucciso un amico. Poco dopo Dean vorrebbe andare a bere qualcosa con il fratello ma Sam preferisce fare una passeggiata da solo. In realtà il ragazzo si reca da Ruby e le dice di essere pronto a uccidere Lilith perché non vuole ridursi come Bobby, costretto a cacciare per tutta la vita.

Inferno a scuolaModifica

TramaModifica

Fairfax, Indiana. Alla Truman High School una ragazza, Taylor, viene insultata da un gruppo di cheerleaders perché è andata a letto con un ragazzo. Una sua compagna, April Dawkins, prova a consolarla ma Taylor reagisce male e la insulta per il suo aspetto fisico. Il giorno dopo, April aggredisce Taylor con violenza nel bagno della scuola, fino a ucciderla. Dagli occhi della ragazza escono delle lacrime nere, segno di una possessione spiritica. April viene portata in un centro di disturbi mentali dopo aver detto di essere stata posseduta e Sam, fingendosi un medico, le chiede maggiori dettagli. Sam e Dean decidono così di indagare meglio nella scuola che per un breve periodo è stato anche il loro ex liceo. Flashback: nel 1997 Sam e Dean si trasferiscono in un nuovo liceo. Dean è già uno dei ragazzi più popolari della scuola e ha molte pretendenti al seguito, mentre Sam vuole cercare di passare inosservato il più possibile. I due fratelli vivono la loro situazione in maniera opposta: Dean è entusiasta della vita che fanno con il padre, mentre Sam non ne può più di vivere così e di doversi sempre trasferire. Nel presente Dean e Sam riescono a farsi assumere nel liceo rispettivamente come insegnante di ginnastica e come inserviente. Mentre i due indagano, accade qualcosa di strano: un ragazzo insulta e deride il "secchione" della classe il quale reagisce violentemente attaccando il compagno infilandogli una mano nel tritacarne. Poco dopo, Sam lo interroga scoprendo che come April, è stato posseduto da un fantasma. Dean intanto scopre che in quella stessa scuola si era suicidato Barry Cook, un compagno di classe di Sam. Flashback: Sam si ritrova nel cortile a difendere l'amico Barry dal bulletto Dirk McGregor Jr che viene messo K.O. da Sam, divenendo così suo malgrado l'eroe della scuola. Sam è stanco della sua vita frenetica, parla del suo sogno di una vita normale e stabile in un tema in classe, attirando su di sé l'attenzione del professor Wyatt che lo esorta a inseguire i suoi sogni. Intanto Dean si scambia effusioni con Amanda, una delle ragazze più belle del liceo, ma appena vede che la ragazza insiste per presentarlo ai genitori si fa scoprire con un'altra. Nel presente Sam e Dean trovano le ossa di Barry e le bruciano. Quando tornano a scuola Sam viene attaccato da una studentessa posseduta che però riesce a placare con del sale. Dean scopre così che tutti e tre i ragazzi prendevano lo stesso autobus, guidato dal padre di Dirk, il bullo che perseguitava Barry. I fratelli Winchester si recano a casa del signor McGregor e scoprono che quest'ultimo è morto avendo avuto problemi di droga a seguito della morte della madre e dopo essere stato preso di mira da altri compagni di scuola. Chiedono così al padre dove sia sepolto il figlio ma l'uomo dice loro che è stato cremato, ad eccezione di una ciocca di capelli che custodisce nella Bibbia che tiene nell'autobus. Giunti sull'autobus, i due vengono attaccati dall'autista, Eddie, che viene posseduto ma Sam e Dean riescono a esorcizzarlo. Poco dopo Sam viene attaccato da un altro ragazzo posseduto e mentre sta avendo la peggio, Dean riesce a bruciare la ciocca di capelli, salvando il fratello. Flashback: arriva John che dice ai figli che stanno partendo, trovando Dean felice per la notizia mentre Sam è triste perché stava cominciando ad ambientarsi di nuovo. Nel presente Sam decide di tornare al liceo prima di andare via con Dean e va dal professor Wyatt il quale, dopo poco, lo riconosce chiedendogli se era riuscito d esaudire i suoi desideri e se era felice. A quella domanda, Sam non risponde riflettendo sulla sua felicità e sul senso di quella domanda.

Il canto della sirenaModifica

TramaModifica

Bedford, Iowa: a casa Benson, Vicki sta preparando la cena in attesa del ritorno del marito, Adam, che improvvisamente aggredisce la donna e la uccide. L'indomani, Sam e Dean fingendosi avvocati, si recano in prigione, dov'è tenuto Adam, il quale, riconoscendosi colpevole, minaccia il suicidio nel caso in cui non gli venga assegnata la pena di morte. Durante l'interrogatorio svolto dai fratelli Winchester, Adam nega qualsiasi sensazione di possessione e quando Dean gli mostra un conto molto salato, in un locale a luci rosse, Adam racconta che durante l'addio al celibato di un suo amico incontrò una spogliarellista, Jasmine, con la quale fu subito un colpo di fulmine. La donna, della quale non sa nulla ad eccezione del nome, gli disse che se la moglie fosse morta, loro avrebbero potuto vivere la loro storia liberamente. Nello stesso momento, in un altro locale a luci rosse, Lenny sta ammirando la bellezza di una ballerina, Belle. Poco dopo i due escono insieme e si recano a casa di lui dove, dopo essersi assicurato che la madre dormisse, Lenny comincia a corteggiarla per poi finire travolto dalla passione con lei. La scena si sposta sul riflesso di Belle che viene mostrata per quello che è: cioè una sirena che tramite i baci ruba la linfa vitale alle sue vittime, attirate a sé con il suo corpo e la sua voce. Mentre i due si stanno baciando, Belle ordina a Lenny di uccidere la madre per poter vivere tranquilli, insieme. Dopo un attimo di esitazione, Lenny ubbidisce all'ordine e, dopo aver ucciso la madre, torna da Belle che però se n'è andata. Sam e Dean, ora agenti federali, giungono sul posto e Sam comincia ad ipotizzare che si tratti di una sirena. Continuando le sue ricerche, contatta Bobby il quale gli comunica che per uccidere una sirena è necessario un coltello di bronzo immerso nel sangue di una vittima. Sam si reca dalla dottoressa Cara Roberts che lavora sul caso e scopre che nel sangue delle vittime c'è molta ossitocina. Inoltre Dean nota subito che la dottoressa corteggia il fratello, dunque decide di lasciarli da soli e continua le indagini insieme a Nick Monroe, un vero agente federale. La sera Sam e Dean si dividono: Dean si reca in un locale a luci rosse per indagare sulle spogliarelliste dove incontra Nick il quale gli rivela che su ogni scena del crimine è stato trovato un petalo di giacinto: Dean ricorda di aver visto dei fiori di giacinto nell'ufficio della dottoressa Roberts e pensa che lei possa essere la sirena. Sam invece, è ancora nell'ufficio di Cara a fare ricerche e, mentre i due parlano del caso, si lasciano andare dalla passione. Dean telefona Sam per avvertirlo di stare attento a Cara, ma lui sostiene che non può essere lei la sirena. Dean capisce che Sam è stato a letto con lei e quindi ipotizza che il fratello sia già sotto l'influsso della sirena, così decide di risolvere il caso con l'aiuto di Nick e avvisa Bobby di trovare un antidoto per Sam. Dean raggiunge Nick appostato fuori al locale e insieme condividono una fiaschetta di whisky. Subito dopo Nick confessa di essere la sirena e che ora Dean è stato infettato con la sua saliva. Dean tenta di attaccarlo ma subito viene ammaliato ed esegue gli ordini di Nick che gli dice di uccidere Sam. Dean e Nick raggiungono Sam che viene avvelenato dalla sirena; la creatura fa scontrare i fratelli che cominciano a lottare furiosamente e a rinfacciarsi le cose che pensano l'uno dell'altro. Fortunatamente arriva Bobby che riesce ad uccidere Nick e ad annullare l'incantesimo su Sam e Dean. L'indomani, dopo aver chiarito che tutto ciò che è successo è stato a causa della sirena, Sam e Dean partono per un nuovo caso.

Quando la morte è in vacanzaModifica

TramaModifica

Wyoming: due amici, Pete Hensley e Jim Jenkis, appena usciti dal bar, vengono aggrediti da un ladro che, minacciandoli con una pistola, li obbliga a dargli il portafoglio. Intanto un passante, distratto dalla scena, urta contro un cassettone della spazzatura e il forte rumore spaventa il ladro che spara un colpo al petto di Jim. Pete cerca subito di soccorrere l'amico, credendolo morto, ma poco dopo l'uomo rinviene miracolosamente e si rialza come se non fosse successo niente. Inoltre entrambi notano che Jim non ha alcun segno di ferita. Intanto Bobby riferisce ai fratelli Winchester che nel Wyoming nessuno muore più: persone che si risvegliano dal coma dopo che i parenti hanno staccato la spina e altri che sono completamente illesi dopo aver subito gravi incidenti. Sam e Dean si recano sul posto per indagare e, fingendosi blogger, intervistano Jim. L'uomo non sa spiegarsi il fatto di essere ancora vivo, nonostante il proiettile nel cuore, e comincia a pensare a un segno divino, dicendo che Dio gli abbia voluto dare una seconda possibilità. Dopo essersi assicurati che l'uomo non abbia fatto patti con i demoni, Sam e Dean continuano le ricerche per capire di cosa si tratta e scoprono che l'ultima persona a morire in città è stata un bambino, Cole Griffith. I due si recano sulla tomba del giovane defunto con l'intento di invocare il suo spirito, ma vengono sorpresi dal custode del cimitero che si rivela essere Alastair. Il demone mette K.O. Dean, lanciandolo contro una lapide, ma Sam resiste ai poteri di Alastair e riesce ad allontanarlo. Tornati al motel, Sam nasconde a Dean di essersi battuto con Alastair ricorrendo ai suoi poteri e, dopo aver parlato con Bobby, scoprono che secondo una profezia bisogna sacrificare due Mietitori in una notte di luna piena per poter aprire un altro dei 66 sigilli. Preoccupati per la situazione, per trovare il Mietitore rapito devono tramutarsi in spiriti e viene in loro aiuto la sensitiva Pamela che riesce a separare lo spirito dei due ragazzi dal corpo. Sam e Dean, diventati spiriti, girano per la città e, da una finestra della casa di Cole Griffith, vedono il fantasma del bambino. Intanto la signora Griffith, convita che lo spirito di suo figlio sia ancora con lei, chiede a Cole di dare segno della sua presenza e il bambino fa muovere degli oggetti, ma appena lancia dei palloni verso i fratelli Winchester, la donna scappa spaventata. Sam e Dean parlano con Cole che, dopo aver raccontato loro com'è morto, dice di essere scampato al Mietitore prima che lui diventasse "fumo nero", ma non rivela dove lo ha visto. I fratelli Winchester capiscono che il Mietitore è stato rapito da un demone; dopo un po' compare lo spirito di una ragazza che Dean riconosce: è Tessa, la Mietitrice conosciuta quando lui era in coma. I ragazzi avvisano Tessa di quello che sta accadendo e le chiedono di allontanarsi momentaneamente dalla città, ma anche lei viene rapita da un demone che la travolge in un fumo nero. Ottenuta la fiducia di Sam, Cole rivela di aver visto il fumo nero alle pompe funebri e insegna ai ragazzi come spostare gli oggetti e teletrasportarsi. Alle pompe funebri, Dean e Sam si scontrano con dei demoni e incontrano Alastair che li blocca con catene di ferro e proiettili al sale. Alastair comincia il rito e con una falce uccide il primo Mietitore, ma proprio mentre sta per uccidere Tessa, i fratelli riescono a far cadere il lampadario sul demone, liberando la Mietitrice. Nel frattempo un altro demone sta attaccando Pamela con l'obiettivo di uccidere i corpi di Sam e Dean; la sensitiva riesce a svegliare Sam ma viene accoltellata dal demone. Prima che il demone colpisca anche lui, Sam riesce a esorcizzarlo con i suoi poteri, lasciando Pamela impietrita. Mentre Alastair continua a perseguitare Dean, interviene Castiel che cattura il demone e si complimenta con Dean per il lavoro svolto in quanto ha impedito l'apertura di un altro sigillo. Cole, grazie all'incoraggiamento di Dean, capisce che è il momento di trapassare e trova la forza di lasciar andare la madre. Tessa, prima di andare via, rivela a Dean che non deve interpretare il suo ritorno alla vita come un segno positivo e che sicuramente si imbatterà in qualcosa di brutto. Inoltre gli consiglia di affidarsi unicamente al suo istinto, diffidando dei miracoli. Alla fine Pamela riporta lo spirito di Dean nel suo corpo e prima di morire mette in guardia Sam dicendogli che, anche se usati a fin di bene, i suoi poteri lo metteranno in pericolo.

Sulla punta di uno spilloModifica

TramaModifica

Cheyenne, Wyoming: Castiel trova un angelo morto e, preoccupato per l'accaduto, si reca con Uriel da Sam e Dean chiedendo il loro aiuto. Ma in quel momento Dean si rifiuta di aiutarli perché è ancora arrabbiato per la morte di Pamela. Uriel gli chiede di mettere da parte le emozioni perché c'è un pericolo imminente: sette angeli sono stati uccisi in circostanze misteriose e se altri angeli continueranno a morire non saranno in grado di vincere la guerra contro i demoni che cercano di far risorgere Lucifero. Gli angeli sospettano che dietro le morti dei loro commilitoni ci sia qualche demone: dopo aver catturato Alastair, non sono riusciti a ottenere molte informazioni dunque pensano che l'unico modo per far parlare il demone sia necessario un torturatore all'altezza. Dean viene teletrasportato di fronte ad Alastair che è intrappolato in un pentacolo: Uriel lo costringe a torturare il demone, ma il cacciatore è riluttante all'idea di rivivere quello che ha dovuto fare all'inferno. Inizialmente Dean prova a parlare con Alastair ma trovando il demone contrario alla conversazione, comincia a torturarlo a seguito delle provocazioni ricevute. La tortura però non porta ai risultati desiderati: Alastair deride Dean e gli rivela di essersi occupato lui stesso di torturare anche suo padre John quando quest'ultimo finì all'inferno. Il demone, inoltre, paragonando il padre e il figlio, rende noto a Dean che John venne torturato per ben cento anni rifiutando ogni singolo giorno l'offerta di Alastair di diventare un torturatore, distruggendo ogni sicurezza del demone che, quando si ritrovò dinanzi il figlio, pensò di avere a che fare con un altro eroe, ma che invece Dean ha ceduto dopo "soli" trent'anni. Ciò non fa altro che far infuriare Dean verso Alastair e verso sé stesso per non essere stato all'altezza del genitore, infliggendo torture sempre più dolorose al demone. Grazie a Ruby, Sam riesce a scoprire dove si trova il fratello e poi chiede alla ragazza di farle bere il suo sangue, essendo stato in astinenza per molte settimane. Ruby si pratica un taglio sull'avambraccio e, mentre Sam comincia a bere avidamente, la ragazza gli dà un bacio e lo consola. Nel frattempo Castiel riceve la visita di Anna, ancora ricercata dagli angeli, che supplica l'amico di fermare la tortura, dubitando che questa fosse la volontà di Dio. Anna cerca di far ragionare Castiel, ma lui ormai irremovibile la manda via. Durante la tortura, Alastair sconvolge Dean rivelandogli la verità: è stato lui a spezzare il primo sigillo che consisteva nella tortura di anime all'inferno da parte di un uomo giusto. Secondo i loro piani doveva essere John, ma visto che fu impossibile persino per Alastair convincerlo decisero di ripiegare su Dean (molto probabilmente fu questa la ragione per cui il demone degli incroci aveva dato solo un anno di vita a Dean in cambio della resurrezione di Sam). Proprio mentre Dean, distrutto, decide di uccidere Alastair, una parte del pentacolo viene cancellata da una perdita d'acqua di una tubatura e il demone attacca Dean. Castiel interviene in aiuto del cacciatore, ma mentre Alastair si appresta a forzare Castiel a lasciare il suo tramite umano, arriva Sam che grazie al suo potere, ora rafforzato, riesce a torturare Alastair e a farlo confessare: non è Lilith che si cela dietro le uccisioni degli angeli, i demoni non c'entrano nulla. Questa volta Sam uccide il demone, sotto lo sguardo sconvolto di Castiel che comincia a pensare che la morte degli angeli possa essere collegata alla volontà divina perché la loro guarnigione sta perdendo la guerra contro i demoni. A quel punto Castiel, vessato dal dubbio, si rivolge ad Anna per farsi aiutare, ma l'angelo gli dice che dovrà prendere da solo le sue decisioni e che il suo cammino potrebbe condurlo alla disobbedienza. Tornato sul luogo dove era tenuto prigioniero Alastair si chiede come abbia fatto il demone a liberarsi o chi possa averlo aiutato. Messo alle strette, Uriel confessa di aver liberato il demone e ucciso gli angeli perché odia l'umanità e vuole far risorgere Lucifero. Uriel invita Castiel a unirsi nella sua missione di "conversione", rinnegando Dio, ma al rifiuto dell'angelo ne scaturisce un combattimento. Quando Uriel sta per ucciderlo, repentinamente interviene Anna che lo pugnala. Castiel si reca da Dean in ospedale per raccontargli tutto, ma il ragazzo è sconvolto dalle rivelazioni fatte da Alastair, alle quali Castiel non può che dare conferma e lo rassicura dicendogli che come ha fatto cominciare tutto, può anche fermarlo ma Dean gli dice che non è abbastanza forte per salvare il mondo intero.

È una vita terribileModifica

TramaModifica

I fratelli Winchester si trovano a vivere in vite alternative. Dean, nei panni di Dean Smith, si sveglia, fa una colazione salutare, si prepara e si reca al lavoro: è uno dei responsabili di un'importante compagnia di marketing. Sam, nei panni di Sam Wesson, si sveglia e di corsa si prepara per andare al lavoro: è un dipendente nella stessa compagnia di Dean. A fine giornata Dean sembra felice nella sua routine lavorativa mentre Sam è nervoso, anche per gli strani incubi che ogni notte fa: vampiri, fantasmi e mietitori. Sam e Dean s'incrociano più volte in ascensore e qui Sam racconta a Dean dei suoi sogni, nei quali è presente anche Dean, ma quest'ultimo è molto scettico. La routine nell'azienda viene sconvolta dal suicidio di Paul, un collega di Sam, che ultimamente era ossessionato dal lavoro. Poco dopo anche Ian, un altro collega di Sam, inizia ad avere gli stessi problemi e gli viene ordinato di fare rapporto all'ufficio di Dean che gli dice di correggere un errore fatto nel suo modulo. Il ragazzo comincia ad avere una reazione esagerata e continua a scusarsi fino a scappare in bagno. Dean preoccupato lo segue e, sconvolto nel vedere che improvvisamente esce acqua da tutti i rubinetti del bagno, non riesce a fermare Ian che si suicida con una matita. Proprio mentre Dean si china per soccorrerlo vede il riflesso di qualcuno in uno specchio, ma quando si gira non c'è nessuno. A quel punto Dean convoca Sam nel suo ufficio per cercare di capire cosa sta succedendo. Sam capisce che Dean ha visto un fantasma e lui gli mostra delle ricerche: i colleghi morti erano stati convocati dalle risorse umane nell'ufficio 1444. I due si recano nella misteriosa stanza, un ufficio abbandonato e convertito in deposito, dove vengono aggrediti da un fantasma. I due riescono a scacciare lo spirito, usando una chiave inglese di ferro, rimanendo sorpresi di come abbiano fatto. Nell'appartamento di Dean, i due fanno ricerche e trovano un video dei Ghostfacers che spiega come combattere i fantasmi (affermano d'altronde che i fratelli Winchester gli hanno insegnato come combattere i demoni con pallottole di sale, ferro e bruciare i resti degli spiriti). Inoltre scoprono che il fantasma è il fondatore dell'azienda, P.T. Sandover, che ha dato tutta la sua vita al lavoro e che in passato ci sono stati altri suicidi misteriosi. Armati di sale e attrezzi di ferro, i due tornano nell'azienda. Mentre si trovano nella stanza 1444, un agente della sicurezza nota Sam e lo porta via, Dean invece rimane nascosto e trova un guanto appartenuto a Sandover. Intanto la guardia che ha catturato Sam muore per mano del fantasma in ascensore. Giunti dove si trova il cimelio del fantasma, compare Sandover e i due lo affrontano e lo sconfiggono, bruciando i guanti. I ragazzi sono sconvolti e al contempo eccitati per aver affrontato un fantasma, tanto che Sam propone a Dean di abbandonare tutto e iniziare a cacciare fantasmi, sentendo che quello è il loro destino, ma Dean rifiuta in quanto la vita che propone Sam è irrealizzabile. Tuttavia il giorno dopo Dean riceve la visita del suo capo che gli propone un aumento e un'importante promozione ma questi rifiuta e dà le dimissioni, dicendo che quella non è la vita che vuole. Ridendo, il suo capo sfiora la testa di Dean, al quale torna la memoria, e si presenta: egli è l'angelo Zaccaria, il capo di Castiel. L'angelo ha fatto tutto ciò per far vedere a Dean che lui è la persona adatta per il compito che gli angeli hanno in serbo per lui nella lotta all'Apocalisse, anche perché la vita del cacciatore è quella che lui ha sempre voluto e non gli è stata imposta da altri.

Il mostro alla fine del libroModifica

TramaModifica

I fratelli Winchester sono sulle tracce di un fantasma. Le ricerche li portano in un negozio di fumetti dove il gestore, a seguito delle domande fatte dai ragazzi, gli chiede se stavano recitando in un gioco di ruolo basato sulla collana di libri "Supernatural". I due non capiscono di cosa parli e il gestore mostra loro i libri che parlano delle vicende di due fratelli, Sam e Dean, che danno la caccia ai demoni. Scioccati dalla notizia, Sam e Dean ascoltano le parole del gestore che li informa che il romanzo non è molto venduto, ma che comunque è abbastanza famoso da avere addirittura una fanbase. I due acquistano tutte le copie dei libri nei quali viene raccontato fedelmente tutto ciò che è successo a Sam e Dean nella realtà. Facendo delle ricerche, scoprono che l'autore è un certo Carver Edlund, ma è un pseudonimo, così decidono di rivolgersi all'editrice, Sera Siege, anche lei accanita lettrice di "Supernatural", dispiaciuta che i libri non abbiano avuto il successo meritato. La ragazza, parlando dei libri, va letteralmente in estasi, confessando che a suo avviso Sam è l'uomo ideale. Poi comincia a elencare tutti i suoi volumi preferiti e addirittura mostra ai due il tatuaggio anti-possessioni, lo stesso che hanno Dean e Sam. I fratelli Winchester assecondano la ragazza in tutto quello che dice, fingendosi anche loro fan dei libri, con il fine di ottenere il vero nome dello scrittore: Chuck Shurley. Sam e Dean subito si recano da Chuck e chiedono all'uomo come fa a sapere tutto della loro storia. Lo scrittore, inizialmente incredulo, si convince dell'identità dei due quando scopre che i ragazzi parlano di dettagli che stava scrivendo per il prossimo libro. Chuck racconta di come abbia avuto delle visioni che gli mostravano eventi già avvenuti, altri che tuttora avvengono e che ancora dovranno avvenire. Chuck racconta di un'altra visione: quella notte Lilith, nei panni di una giovane bella donna, copulerà con Sam. I due fratelli decidono così di fare l'esatto contrario di ciò che ha scritto Chuck nelle nuove bozze. Tuttavia i vari dettagli scritti dall'autore si avverano sempre: Dean viene investito da un minivan, l'Impala viene scassinata e Dean è costretto a riparare il vetro con una busta di plastica, il motel "TOREADOR" a cui si fulminano alcune lettere dell'insegna che forma la scritta "RED" cioè il nome del motel indicato da Chuck. Mentre Sam è da solo con Chuck gli chiede come mai non abbia menzionato nei romanzi il fatto che lui debba nutrirsi di sangue demoniaco per sviluppare i poteri e lo scrittore gli risponde che quel particolare avrebbe reso il personaggio antipatico. Dean, incredulo che gli eventi che ha tentato di evitare si siano avverati, comincia a sospettare di Chuck e lo affronta, ma l'uomo non sa effettivamente niente. Mentre Dean sta per aggredire Chuck, giunge Castiel che rivela loro la verità: Chuck è infatti un Profeta del Signore e i libri che ha scritto saranno conosciuti, in futuro, come "Il Vangelo dei Winchester". Chuck è sempre più sconvolto e Castiel spiega che ciò che scrive non può essere cambiato perché è destinato ad avvenire. Dean si precipita dal fratello per dirgli tutto e vuole portarlo via dal motel; tuttavia Sam è deciso ad aspettare e affrontare Lilith. I due cominciano a discutere: Dean teme che il fratello possa passare "al lato oscuro" ed esprime il suo disappunto su come lui ha ucciso brutalmente Alastair usando i poteri. Dean va via infuriato, lasciando Sam ad aspettare la demone. Disperato, Dean per la prima volta si rivolge a Dio, pregando di aiutarlo, per poi essere raggiunto da Castiel. L'angelo non può aiutare il cacciatore perché non può interferire in prima persona con una profezia divina, ma gli dice che i profeti sono protetti dagli Arcangeli, considerati gli esseri più pericolosi del Paradiso, che corrono in aiuto dei profeti quando quest'ultimi sono minacciati da un pericolo. Intuito il consiglio, Dean si precipita da Chuck per portarlo al motel. Intanto Lilith giunge da Sam e gli spiega il motivo della visita: ella sa che non sopravvivrà all'apocalisse, perciò vuole stringere un patto con i fratelli Winchester. Lei smetterà di rompere i sigilli in cambio delle teste di Dean e Sam. In un primo momento Sam sembra accettare il patto (che per essere sigillato è prevista la copulazione con la demone), ma poi attacca Lilith con il coltello di Ruby. In quel momento irrompe Dean con Chuck. La stanza inizia subito a tremare e le finestre si illuminano di una luce accecante. Temendo l'arrivo dell'arcangelo, Lilith abbandona il corpo posseduto e fugge. Tornati sull'Impala, Sam racconta a Dean tutto, che si trova d'accordo con la decisione del fratello di non accettare il patto. Intanto Chuck ha un'altra terribile premonizione. Svegliatosi, si trova davanti Zaccaria, che gli impone di non avvisare i fratelli della visione e gli suggerisce di continuare a scrivere.

Il salto dello squaloModifica

TramaModifica

Windom, Minnesota: Kate Milligan, terrorizzata da qualcosa, corre in camera da letto per nascondersi, ma viene trascinata da qualcosa sotto al suo letto. Nella colluttazione cade a terra una fotografia posta sul comodino: è John Winchester. Intanto, Sam e Dean sono nell'Impala a riposarsi quando, improvvisamente, squilla il telefono di John: è un ragazzo, Adam Milligan, che afferma di essere figlio di John Winchester e che ora ha bisogno del suo aiuto. Inizialmente titubante, Dean viene convinto da Sam a raggiungere quel ragazzo sul quale ha fatto delle ricerche per constatare la sua esistenza. Inoltre consultando il diario di John, Sam scopre che, nell'anno della nascita di Adam, il 1990, John si trovava in Minnesota per cacciare un demone e dunque pensa che lì abbia avuto una relazione con una donna, ovvero la madre di Adam. I fratelli Winchester danno appuntamento al ragazzo in un locale e, dopo aver constatato che non è un demone, versandogli dell'acqua santa nel bicchiere, ascoltano quello che ha da dire: Adam racconta di come John, nonostante fosse spesso assente per il suo lavoro di meccanico, si sia preso cura di lui, gli abbia insegnato a guidare, di quando lo portava alle partite di football e molte altre vicende. Ma Dean dubita che suo padre, così tanto impegnato nel dare la caccia ai demoni e che a stento c'era per lui e Sam, abbia avuto il tempo di dedicarsi a un'altra famiglia. Arrabbiato, Dean gli dice di smetterla di mentire e confessa che lui e Sam sono figli di John. Adam, sorpreso dalla notizia, porta Sam e Dean a casa sua, mostrandogli le foto di famiglia dove è presente anche John e lasciando attoniti i fratelli che scoprono di una seconda vita del loro stesso padre cacciatore che gli ha negato un'infanzia normale. A quel punto Adam, incuriosito, chiede a Dean di raccontargli qualcosa di più su John, ma poiché il ragazzo è all'oscuro del fatto che il padre cacciasse i demoni preferisce non dirgli nulla. Indagando sulla scomparsa di Kate, Sam scopre che in città sono ricominciati i furti di cadaveri al cimitero, evento che si era già verificato nel 1990 e su cui stava lavorando John. Inoltre Sam scopre che nel diario del padre mancano delle pagine relative a quel caso e non ha molti indizi da seguire. In casa Milligan, Dean scopre una grata sotto il letto di Kate: entra nel condotto d'aria e trova tracce di resti umani. Adam, insospettito su alcuni comportamenti dei fratelli Winchester, irrompe nella stanza del motel dove alloggiano e chiede la verità circa il loro mestiere e di cosa sia successo a Kate. Sam decide di raccontare tutto e gli rivela che John era un cacciatore di demoni. Adam, sconvolto dai racconti, si offre di aiutarli, ma Dean vuole lasciarlo fuori dalla caccia. In città sparisce un'altra persona, Joe Barton, e interrogando la moglie, Dean scopre che era un vicesceriffo che si occupò del caso dei corpi scomparsi nel 1990 e che fu aiutato da uno "specialista" (cioè John Winchester). Nel frattempo Sam e Adam scappano dal motel, inseguiti dal demone che si nasconde nei condotti dell'aria e nei tombini, ma fortunatamente viene in loro aiuto Dean. I fratelli Winchester capiscono che il demone si vuole vendicare degli affetti di John Winchester, motivo per cui Dean propone di mettere in salvo Adam, portandolo da Bobby, ma Sam gli dice che è meglio addestrare il ragazzo a difendersi dai demoni perché scappare non risolverà il problema. Inoltre Sam mette in guardia Adam dal fatto che se vorrà intraprendere questa vita dovrà rinunciare a molte cose, in particolare ai legami affettivi che verrebbero esposti ai pericoli. Dean meravigliato di come Sam, inizialmente riluttante alla vita da cacciatore che odiava, ora parli come suo padre e gli chiede di lasciar stare il ragazzo che non dovrebbe precludersi la possibilità di avere una vita normale. Ma Sam gli fa notare che Adam, in quanto figlio di un cacciatore, è già condannato perché prima o poi i demoni faranno del male anche a lui. A casa Milligan, mentre Sam e Adam creano delle protezioni con il sale, entra Kate che corre ad abbracciare il figlio. Sam, sospettoso, dubita che quella donna sia veramente Kate, ma Adam, rivelatosi un demone, colpisce Sam alla testa. Al cimitero, Dean entra in una cripta dove inizialmente trova il corpo di Joe, ma quando rinviene anche quello di Kate e Adam capisce che Sam è in pericolo. Sam si risveglia legato ad un tavolo e capisce che Adam e Kate sono Ghoul, demoni che si cibano di morti assumendo l'aspetto e la memoria della loro ultima vittima. Mentre torturano Sam, i due demoni confessano di essere i figli del demone ucciso da John nel 1990. Sam sta per essere ucciso quando, fortunatamente, interviene Dean. I fratelli bruciano il corpo di Adam, dispiaciuti di aver perso un fratello. Mentre sono in viaggio, Dean confessa al fratello di essere fiero di lui in quanto si è comportato proprio come avrebbe fatto, e voluto, loro padre.

  • Supernatural Legend: Ghoul
  • Guest star: Jake Abel (Adam Milligan), Dedee Pfeiffer (Kate Milligan).
  • Musiche: A Little Bitty Tear (Burl Ives)
  • Curiosità: Jumping the Shark, nel lessico televisivo statunitense, è un'espressione che indica l'inizio del declino della qualità di una serie.

Il rapimentoModifica

TramaModifica

Dean sta sognando di trovarsi in una baia a pescare quando improvvisamente gli appare Castiel. L'angelo informa il ragazzo che devono vedersi per parlare, in quanto neanche i sogni di Dean sono sicuri. Dean si sveglia e con Sam si reca sul posto indicato, dove notano uno di quei simboli enochiani che Anna disegnò per mandare via gli angeli e capiscono che c'è stato uno scontro. I fratelli Winchester trovano Castiel tra le macerie e, dopo averlo soccorso, si rendono conto che quello non è Castiel ma è l'uomo che fa da tramite all'angelo: Jimmy Novak. L'uomo affamato, mentre divora vari hamburger, confessa di non mangiare da mesi e non ricorda nulla di quello che è successo mentre l'angelo era nel suo corpo, dunque non sa neanche quale fosse il messaggio da riferire a Dean. Dopo essersi saziato, racconta ai due della sua vita: Jimmy vive a Pontiac, in Illinois, ha una moglie, Amelia, e una figlia, Claire, ed è una persona molto devota. Una notte venne colpito da un attacco epilettico e cominciò ad avere i primi contatti con l'angelo Castiel. Devastato dall'esperienza di aver fatto da tramite a un angelo, Jimmy vorrebbe tornare dalla sua famiglia, ma Sam si oppone in quanto teme che un demone possa fargli del male. Quella notte Sam esce di nascosto per bere il sangue di Ruby che nasconde in una fiaschetta e Jimmy ne approfitta per scappare. Flashback: Mentre preparava la cena, Jimmy immerse un braccio in una pentola di acqua bollente sotto gli occhi della moglie che tentò di fermarlo, ma lui le disse che è stato un angelo, Castiel, a ordinarglielo per dimostrargli la sua fede. Amelia pensa che Jimmy sia malato e non crede al fatto che lui sia stato scelto da un angelo. L'uomo la tranquillizza e le chiede di avere fiducia, ma la donna, ritenendolo pazzo, gli fa capire che se non intraprenderà una cura non gli permetterà di vedere la figlia. Jimmy esce di casa e Castiel entra nel suo corpo. Nel presente, mentre Sam e Dean viaggiano sull'Impala alla ricerca di Jimmy, appare Anna che nota qualcosa di strano in Sam (intuendo che il cacciatore abbia ripreso a bere sangue demoniaco) e dice loro che Castiel è stato richiamato in Paradiso per un raduno biblico, motivo per cui Jimmy deve essere protetto. Durante un rifornimento, Sam chiama Ruby con urgenza e le chiede di vedersi al più presto perché ha bisogno di altro sangue. Jimmy torna a casa, lasciando la moglie sconvolta che lo credeva morto in quanto è trascorso un anno dalla sua scomparsa. L'uomo racconta una bugia alla moglie, dicendo di essere stato in una clinica psichiatrica per curarsi ma che ora sta bene, poi chiede perdono dimostrandosi pentito per quello che ha fatto. Più tardi ricevono la visita di Roger, un caro vecchio amico di Jimmy, che nel vederlo è molto felice, ma mentre sono soli l'uomo si rivela essere un demone e minaccia di uccidere Claire. Jimmy si avventa su Roger, ma Amelia spaventata cerca di fermarlo. Jimmy tenta di far capire alla moglie che Roger è posseduto, ma lei non gli crede e si divincola dal marito che vorrebbe difenderla. Mentre Roger prende in ostaggio Claire, un'altra demone attacca Jimmy, ma arrivano in tempo Sam e Dean che uccidono Roger. Con molta difficoltà, Sam tenta di esorcizzare la demone che però fugge. Messi in salvo, Jimmy avverte la moglie che deve scappare il più lontano possibile insieme alla figlia perché che se stanno con lui rischiano di morire. Dopo averli salutati, una demone si impossessa di Amelia e rapisce la figlia. Intanto sull'Impala, Dean chiede a Sam come mai in certi momenti i suoi poteri sono più forti mentre in altri si rivelano più deboli, ma il fratello si rifiuta di parlarne. Più tardi ricevono una telefonata: è la demone che dice a Jimmy di tenere in ostaggio la moglie e la figlia, e gli dà appuntamento in una fabbrica abbandonata. Sam e Dean accompagnano Jimmy nel posto indicato dal demone e si separano. Mentre Jimmy è da solo inveisce al cielo, rivolgendosi a Castiel, che non ha mantenuto la parola promessa, ovvero proteggere la sua famiglia. Jimmy, Sam e Dean vengono catturati da altri demoni e gli rubano le armi. Mentre Sam cerca di convincerli a lasciar andare gli innocenti, la demone che possiede Amelia gli lancia una provocazione in merito al fatto che senza Ruby i suoi poteri perdono forza. La demone spara e ferisce mortalmente Jimmy, poi mentre un altro demone sta per colpire Claire, la ragazzina si libera rivelandosi Castiel. Mentre l'angelo e Dean combattono i demoni, Sam ne ferisce uno e comincia a bere il suo sangue, sotto lo sguardo imperterrito e spaventato del fratello. Recuperati al massimo i poteri, Sam riesce a esorcizzare la demone, salvando Amelia. Concluso lo scontro, Castiel va da Jimmy a dargli l'ultimo saluto, rivelandogli che adesso il tramite predestinato è la figlia, ma che lui andrà in Paradiso. Jimmy non vuole che la figlia subisca la stessa sorte e supplica l'angelo di prendere di nuovo lui come tramite. Castiel accetta la sua volontà e torna nel corpo di Jimmy, guarendolo da ogni ferita, e quando Dean gli chiede qual era il messaggio che doveva dargli, l'angelo risponde che durante la sua assenza ha capito che lui serve solo il Paradiso e non gli uomini. Mentre sono in viaggio, Sam si aspettava una reazione di rabbia da parte di Dean in merito a quello che ha fatto, ma quest'ultimo gli risponde che è solo stanco di discutere. I due vengono interrotti da una chiamata di Bobby che gli dicono di andare da lui il prima possibile, ma è una trappola: appena arrivati, Bobby e Dean rinchiudono Sam nel bunker.

Quando si rompe la digaModifica

TramaModifica

Sam è tenuto rinchiuso nel bunker di Bobby e, nonostante le sue suppliche e le sue urla, viene lasciato lì dove comincia ad avere delle allucinazioni dovute all'astinenza di sangue demoniaco: vede Alastair che lo tortura; gli appare una sua versione da bambino che gli dice che non è bello ciò che ha fatto e che il loro scopo era avere una vita normale; gli appare sua madre, Mary, che gli dice di essere fiera di lui, che deve combattere per giustizia e che non deve farsi fermare da nessuno neanche dal fratello. Dean e Bobby intanto, discutono riguardo alla disintossicazione di Sam, cui Bobby prova ad opporsi, in vista dell'imminente Apocalisse. Bobby vorrebbe usare Sam come "arma" contro il male, ma Dean non è d'accordo, temendo che questi poteri potrebbero portare Sam sulla strada di non ritorno. Dean, preoccupato, chiede aiuto a Castiel il quale gli confessa che se Sam dovesse assumere abbastanza sangue demoniaco tale da dargli la forza per uccidere Lilith, potrebbe trasformarsi nella prossima creatura alla quale Dean dovrà dare la caccia. Dunque gli ribadisce che dovrà essere Dean a uccidere Lilith e salvare il mondo dall'Apocalisse. Pur di salvare il fratello, Dean giura a Castiel di mettersi a servizio degli angeli e alla volontà di Dio. Poco dopo, mente Dean e Bobby si ritrovano a parlare, le urla di Sam cessano e i due accorrono a vedere cosa stia succedendo: Sam è impossessato da una strana forza e i due decidono di ammanettarlo. La notte però, le manette che tengono fermo Sam spariscono e la porta del bunker si apre: è opera di Castiel che ha ricevuto l'ordine di liberare il cacciatore. Mentre l'angelo riflette sui suoi dubbi, viene raggiunto da Anna che lo rimprovera perché ha permesso che Sam si esponesse a un grande pericolo. Castiel si mostra dispiaciuto e le fa capire che lui deve obbedire agli ordini, ma la loro conversazione viene interrotta da altri due angeli, chiamati da Castiel, che catturano Anna per punirla a seguito della sua disobbedienza. Sam riesce a scappare, nonostante l'opposizione di Bobby, e dopo aver rivisto Ruby torna nuovamente a nutrirsi del suo sangue. Inoltre gli dice che in un ospedale stanno sparendo dei neonati, necessari a Lilith per nutrirsi e gli intima di fermare l'infermiera posseduta che rapisce i bambini. Inoltre Ruby rivela che all'ascesa di Lucifero manca solo un sigillo e che deve muoversi prima che Lilith liberi Lucifero. Dopo aver scoperto che Sam è fuggito, Dean raggiunge Sam seguendo le sue tracce e prova ad uccidere Ruby ma è lo stesso Sam a fermarlo dicendogli che lui ora è abbastanza potente da uccidere Lilith. Dean dopo aver visto cosa sia diventato suo fratello lo chiama "mostro" scatenando l'ira di Sam. Il litigio sfocia in una colluttazione dove Sam ha la meglio e mentre sta per andarsene Dean gli urla di non tornare mai più se fosse uscito da quella porta. Dopo un attimo di tentennamento, Sam però se ne va, lasciando solo Dean.

Lucifero risorgeModifica

TramaModifica

Maryland, 1972: un prete, posseduto da un demone, durante un suo sermone dice che suo padre, Lucifero, è tenuto prigioniero all'Inferno e deve essere liberato. Il prete si rivela essere Azazel, mostrando i suoi occhi gialli, e spaventa le suore presenti, per poi ucciderle. Nel presente Sam si trova a discutere con Ruby per quanto è accaduto. La ragazza prova a consolarlo dicendogli che quando tutto finirà potrà riappacificarsi con Dean, ma Sam sente che qualcosa in lui è cambiato e non può tornare facilmente dal fratello. Dean invece, sconfortato per quanto successo, parla con Bobby il quale lo incoraggia a non perdere le speranze per salvare Sam. Dean gli confessa che non vuole più corrergli appresso e non è neanche più sicuro che Sam sia quello che conosceva. Mentre i due stanno discutendo, improvvisamente Dean si ritrova in una stanza arredata in stile neoclassico, dove gli appaiono Castiel e Zaccaria che dopo avergli detto che si trova nella Stanza Verde, l'anticamera del Paradiso, gli offrono il suo cibo e la sua birra preferiti, trovando però il ragazzo molto scontroso. Gli angeli informano Dean che manca un solo sigillo all'Apocalisse e che dovrà rimanere al sicuro fino a quando non sarà il momento di affrontare Lilith. Dean però nutre qualche dubbio e lasciato da solo, senza via di scampo, prova a chiamare Sam e gli lascia un messaggio in segreteria, in cui gli propone di combattere insieme. Intanto, Sam sta torturando la demone che rapisce i bambini per farsi dire dove si nasconda Lilith che, dopo aver confessato, supplica di essere uccisa per non subire l'ira di Lilith, ma Sam decide di lasciarla in vita perché vorrebbe nutrirsi del suo sangue prima di affrontare Lilith. Flashback: nel 1972 Azazel, nel corpo del prete, dopo aver ucciso le suore parla con Lucifero, il quale gli dice che per aprire la gabbia nella quale è rinchiuso avrà bisogno di un bambino speciale che farà spezzare il sigillo a Lilith. Nel presente Sam fa delle ricerche sulla chiesa dove Lilith a mezzanotte spezzerà l'ultimo sigillo e scopre che è stata abbandonata dal 1972 dopo che un prete uccise otto suore. Dean è ancora prigioniero di Zaccaria che gli confessa la verità: Sam sconfiggerà Lilith, ma in compenso lui ucciderà Lucifero. Gli rivela poi che gli angeli stessi non hanno mai voluto impedire la rottura dei sigilli, perché anche loro desiderano dare il via all'Apocalisse, al termine della quale, con la loro vittoria, il Paradiso scenderà in terra, dando la beatitudine a tutti i sopravvissuti alla guerra, che porterà devastazione a milioni di vite umane visto che la Terra sarà il campo di battaglia. Intanto Sam indeciso se bere o no il sangue del demone che possiede l'infermiera, ascolta il messaggio che Dean gli ha lasciato, ma appena sente che il fratello si rivolge a lui con parole d'odio si convince a bere altro sangue demoniaco. Nel frattempo Dean è su tutte le furie dopo aver scoperto di essere stato ingannato dagli angeli e per il fatto che nessuno di loro si curi delle conseguenze catastrofiche che porteranno alla morte di moltissime vite umane. Dean supplica Castiel di aiutarlo a fermare tutto, ma l'angelo teme le conseguenze che la ribellione potrebbe avere su di loro, tuttavia a Dean non interessa perché lo considera un valido motivo per morire e gli dice che se non vuole aiutarlo la loro amicizia è finita. Poco dopo, però, Castiel ritorna e disegna un simbolo enochiano col suo sangue che gli permette di allontanare Zaccaria. Poi gli rivela che Lilith stessa è l'ultimo sigillo e Sam, uccidendola, lo infrangerà, perciò deve fermarlo. Castiel e Dean raggiungono Chuck per scoprire dove si trova Sam, ma irrompe un arcangelo che tenta di non far intralciare la profezia. Castiel teletrasporta Dean in Maryland mentre lui resta con Chuck per tenere occupato l'arcangelo. Dean riesce a raggiungere il convento e da lontano assiste, attonito, allo scontro tra Sam e Lilith. Dean prova a fermare il fratello ma la porta della cripta viene bloccata da Ruby. Sam uccide Lilith e il suo sangue scorre al centro della stanza. Ruby rivela a Sam l'inganno: lei è sempre stata al servizio di Lucifero che ora è libero. Sam capisce di essere stato manipolato e cerca di uccidere Ruby, ma ha esaurito tutti i suoi poteri e, in preda allo sconforto, si dispera. Dean sfonda la porta, accecato dalla rabbia, si scaglia contro Ruby e con l'aiuto di Sam, riesce a uccidere la demone col suo pugnale. Il ragazzo, sconvolto per quanto ha fatto, chiede perdono a Dean che esorta il fratello a scappare. È troppo tardi però, dal centro della stanza appare una luce abbagliante, il pavimento sotto i loro piedi comincia a tremare e a rompersi: Lucifero sta arrivando.

Collegamenti esterniModifica