Festival di Sanremo 1991

41º Festival della canzone italiana
Voce principale: Festival di Sanremo.

Il quarantunesimo Festival di Sanremo si svolse al teatro Ariston di Sanremo dal 27 febbraio al 2 marzo 1991 con la conduzione di Andrea Occhipinti ed Edwige Fenech.

Festival di Sanremo 1991
Una delle esibizioni del vincitore Riccardo Cocciante con Se stiamo insieme
EdizioneXLI
Periodo27 febbraio - 2 marzo
SedeTeatro Ariston di Sanremo
Direttore artisticoAdriano Aragozzini
PresentatoreAndrea Occhipinti e Edwige Fenech
Emittente TVRai Uno
Eurovisione
Emittente radioRai Radio 1
RaiStereoUno
Partecipanti36
VincitoreRiccardo Cocciante
SecondoRenato Zero
TerzoMarco Masini
Premio della criticaEnzo Jannacci
Cronologia
Festival di Sanremo 1990Festival di Sanremo 1992

Da questa edizione il Festival tornò nuovamente a svolgersi al Teatro Ariston, riaperto dopo un anno di lavori di restauro e ampliamento.

Anche in quest'edizione ogni artista in gara venne affiancato ad un interprete internazionale. Analogamente a quanto avvenuto nell'edizione precedente, pochissimi artisti internazionali incisero il brano: tra questi, occorre citare Sarah Jane Morris abbinata a Cocciante, Ute Lemper abbinata a Jannacci, Ofra Haza abbinata a Raf, Howard Jones abbinato ad Umberto Tozzi e Randy Crawford abbinata a Grazia Di Michele.

L'edizione fu vinta da Riccardo Cocciante con il brano Se stiamo insieme per la sezione Campioni e da Paolo Vallesi con il brano Le persone inutili per la sezione Novità.

A dispetto del tredicesimo posto nella classifica finale del Festival, grande successo di vendite fu ottenuto dal brano Siamo donne cantato in coppia da Sabrina Salerno e Jo Squillo (quest'ultima anche autrice del brano), divenuto uno dei maggiori tormentoni musicali di quell'anno e avanzando di popolarità negli anni a venire.

Rod Stewart fu, invece, cacciato in quanto l'organizzazione si oppose alla richiesta dell'artista scozzese di voler eseguire un solo brano anziché due come previsto.[1]

Il programma vinse un Telegatto come migliore trasmissione musicale.

La scenografia venne creata da Uberto Bertacca, le coreografie da Franco Miseria, i protagonisti dei balletti erano Julio Bocca e Daniel Ezralow[2] e la regia era di Luigi Martelli.[3]

La novità di questa edizione fu l'introduzione della giuria demoscopica come mezzo di votazione dei cantanti. La selezione del campione e la raccolta dei dati furono affidate alla società Doxa; i collegamenti esterni con la Doxa durante la trasmissione furono affidati a Maria Pia Biscotti.

Partecipanti

modifica
 
Renato Zero al Festival
 
Sabrina Salerno (a sinistra) e Jo Squillo (a destra) al Festival

Sezione Campioni

modifica
Interprete Ultime partecipazioni al Festival
Al Bano e Romina Power 1989
Amedeo Minghi 1990
Eduardo De Crescenzo 1989
Enzo Jannacci 1989
Fiordaliso 1989
Gianni Bella 1990
Grazia Di Michele 1990
Jo Squillo e Sabrina Salerno Esordienti
Ladri di Biciclette 1989 (tra i Nuovi)
Loredana Bertè 1988
Marco Masini 1990 (tra le Novità)
Mariella Nava 1988 (tra le Nuove proposte)
Mietta 1990
Pierangelo Bertoli e Tazenda Esordienti
Raf 1989
Renato Zero Esordiente
Riccardo Cocciante Esordiente
Riccardo Fogli 1990
Rossana Casale 1989
Umberto Tozzi 1987

Sezione Novità

modifica
Interprete Ultime partecipazioni al Festival
Bungaro, Marco Conidi e Rosario Di Bella 1988 (tra le Nuove proposte) e Esordienti
Compilations Esordienti
Dario Gay 1990
Fandango Esordienti
Gianni Mazza Esordiente
Giovanni Nuti Esordiente
Gitano 1989 (tra i Nuovi)
Irene Fargo Esordiente
Marco Carena Esordiente
Paola De Mas Esordiente
Paolo Vallesi Esordiente
Patrizia Bulgari Esordiente
Rita Forte Esordiente
Rudy Marra Esordiente
Stefania La Fauci 1989 (tra i Nuovi)
Timoria Esordienti

Classifica, canzoni e cantanti

modifica

Sezione Campioni

modifica
Posizione Interprete Canzone Autori
Riccardo Cocciante Se stiamo insieme R. Cocciante e Mogol
Renato Zero Spalle al muro M. Nava
Marco Masini Perché lo fai G. Bigazzi, M. Manzani e M. Masini
Umberto Tozzi Gli altri siamo noi U. Tozzi e G. Bigazzi
Pierangelo Bertoli e Tazenda Spunta la Luna dal monte L. Marielli e P. Bertoli
Amedeo Minghi Nené A. Minghi
Mietta Dubbi no A. Minghi
Al Bano e Romina Power Oggi sposi Depsa e G. Andreetto
Riccardo Fogli Io ti prego di ascoltare G. Morra e M. Fabrizio
10º Raf Oggi un Dio non ho R. Riefoli e G. Dati
11º Enzo Jannacci La fotografia V. Jannacci
12º Fiordaliso Il mare più grande che c'è (I Love You Man) F. Ciani e F. Zanotti
13º Jo Squillo e Sabrina Salerno Siamo donne G. Coletti
14º Ladri di Biciclette Sbatti ben su del Be Bop P. Belli e E. Prandi
15º Eduardo De Crescenzo E la musica va E. De Crescenzo e F. Del Prete
16º Grazia Di Michele Se io fossi un uomo Joanna, G. Di Michele e P. Nocera
17º Rossana Casale Terra G. Morra e M. Fabrizio
18º Loredana Bertè In questa città P. Daniele
19º Gianni Bella La fila degli oleandri G. Bella e Mogol
20º Mariella Nava Gli uomini M. Nava

Durante la manifestazione furono resi noti solo i primi tre classificati. La classifica completa fu fornita alla stampa qualche giorno dopo.

Sezione Novità

modifica
Posizione Interprete Canzone Autori
Paolo Vallesi Le persone inutili G. Dati e P. Vallesi
Irene Fargo La donna di Ibsen E. Miceli e G. Lorefice
Rita Forte È soltanto una canzone E. Palumbo e A. Cheli
F Fandango Che grossa nostalgia L. Fiori e P. Rodenbucher
Compilations Donne del 2000 A. Musso, V. Perraccino, A. Giraldi e S. Rosolino
Bungaro, Marco Conidi e Rosario Di Bella E noi qui Bungaro, M. Conidi e R. Di Bella
Patrizia Bulgari Giselle G. Ciarella
Paola De Mas Notte di periferia A. Salerno e M. Paoluzzi
Marco Carena Serenata M. Carena
Gitano Tamuré D. Famiglietti e Gitano
NF Stefania La Fauci Caramba Chelinse
Rudy Marra Gaetano R. Marra, A. Pace e M. Spina
Gianni Mazza Il lazzo G. Mazza
Timoria L'uomo che ride O. Pedrini
Giovanni Nuti Non è poesia P. Recalcati e G. Nuti
Dario Gay Sorelle d'Italia D. Gay

Nota: Il gruppo delle Compilations è stato ammesso al Festival in sostituzione di Monica Granai, il cui brano "Single Man" è risultato già eseguito pubblicamente.

Interpretazioni fuori gara degli artisti internazionali

modifica

Altri premi

modifica

Regolamento

modifica

Una interpretazione per brano: 1 italiano + 1 straniero (fuori gara).

  • Prima serata: 10 Campioni (tutti in finale) + 8 Novità (5 in finale).
  • Seconda serata: 10 Campioni (tutti in finale) + 8 Novità (5 in finale).
  • Terza serata: 20 interpreti stranieri dei 20 Campioni + 10 Novità qualificate (proclamazione vincitore).
  • Quarta serata: 20 Campioni con i 20 stranieri (proclamazione vincitore).

Orchestra

modifica

L'orchestra della Rai fu diretta dai maestri:

  • Mario Arcari per Rudy Marra
  • Massimiliano Di Carlo per Rita Forte
  • Roberto Esposito per Bungaro, Marco Conidi e Rosario Di Bella
  • Sergio Esposito per Loredana Bertè
  • Lucio Fabbri per Pierangelo Bertoli e Tazenda, Grazia Di Michele e Irene Fargo
  • Maurizio Fabrizio per Riccardo Fogli e Rossana Casale
  • Marco Falagiani per Umberto Tozzi
  • Riccardo Galardini per Raf, Paolo Vallesi e Fandango
  • Massimo Idà per Stefania La Fauci
  • Gianfranco Lombardi
  • Gianni Mazza per sé stesso
  • Adelmo Musso per le Compilations e Gitano
  • Mario Natale per Jo Squillo e Sabrina Salerno
  • Pinuccio Pirazzoli per Riccardo Cocciante, Albano e Romina Power, Dario Gay, Paola De Mas e Marco Carena
  • Giancarlo Ragni per Patrizia Bulgari
  • Vince Tempera per Marco Masini, Eduardo De Crescenzo e Gianni Bella
  • Celso Valli per Enzo Jannacci, Ladri di Biciclette e Giovanni Nuti
  • Geoff Westley per Renato Zero e Mariella Nava
  • Mario Zannini Quirini per Amedeo Minghi e Mietta
  • Fio Zanotti per Fiordaliso
  • Maurizio Zappatini per Timoria
  • Bert Dovo per Grace Jones, Bonnie Tyler, Ute Lemper e Laura Branigan

Ascolti

modifica

Risultati di ascolto delle varie serate, secondo rilevazioni Auditel.

Serate Data Telespettatori Share
I 27 febbraio 1991 15 023 000 54,63%
II 28 febbraio 1991 12 550 000[4] 47,56%
III 1º marzo 1991 9 837 000[5] 46,85%
Finale 2 marzo 1991 11 156 000[6] 60,11%
Media delle serate 12 141 500 52,29%

Esclusi

modifica

Come ogni anno non esiste un elenco ufficiale dei cantanti esclusi. Dalle notizie riportate dalla stampa, risulta che le canzoni pervenute sarebbero state 65. Questi i nomi di alcuni dei non ammessi: Flavia Fortunato (Le donne chi sono), Mike Francis, Fausto Leali, i Matia Bazar, Paola Turci, Marcella Bella, Luca Barbarossa, Elio e le Storie Tese, Mimmo Locasciulli, Mino Reitano, i Righeira, i Formula 3, i Nomadi, Luciano De Crescenzo, Gigi Proietti (La solita canzone), Giorgio Faletti, Tony Dallara, Rettore, Lando Fiorini, Christian, Umberto Bindi.[7][8] Le richieste della sezione "Novità" erano state 154 tra cui Alessio Del Freo con Le parole rimangono.

Piazzamenti in classifica dei singoli

modifica

[9]

Artista Singolo Italia
(Massima posizione raggiunta)
Italia
(Posizione annuale)
Riccardo Cocciante Se stiamo insieme 1 2
Marco Masini Perché lo fai 1 5
Pierangelo Bertoli & Tazenda Spunta la luna dal monte 2 14
Umberto Tozzi Gli altri siamo noi 3 16
Raf Oggi un Dio non ho 3 19
Paolo Vallesi Le persone inutili 3 26
Amedeo Minghi Nenè 6 29
Mietta Dubbi no 6 40
Fiordaliso Il mare più grande che c'è 7 59
Al Bano & Romina Power Oggi sposi 8 93
Sarah Jane Morris I'm missing you 8 -
Irene Fargo La donna di Ibsen 11 51
Ladri di Biciclette Sbatti ben su del be-bop 11 54
Jo Squillo & Sabrina Salerno Siamo donne 11 86
Rossana Casale Terra 20 67
Eduardo De Crescenzo E la musica va 32 77
Enzo Jannacci La fotografia 22 82
Bungaro, Marco Conidi, Rosario Di Bella E noi qui 17 92
Marco Carena Serenata 17 99
Riccardo Fogli Io ti prego di ascoltare 21 100
Fandango Che grossa nostalgia 21 -
Grazia Di Michele Se io fossi un uomo 30 -
Loredana Bertè In questa città 26 -
Giovanni Nuti Non è poesia 36 -
Patrizia Bulgari Giselle 37 -
Gianni Bella La fila degli oleandri 38 -
Timoria L'uomo che ride 38 -
Rudy Marra Gaetano 50 -
  • N.B.: Per visualizzare la tabella ordinata secondo la posizione in classifica, cliccare sul simbolo accanto a "Massima posizione raggiunta" o a "Posizione annuale".

Piazzamenti in classifica degli album

modifica

[9]

Artista Album Italia
(Massima posizione raggiunta)
Italia
(Certificazioni vendite FIMI)
Marco Masini Malinconoia 1 Multiplatino oltre 1 000 000
Riccardo Cocciante Cocciante 2 Multiplatino oltre 250 000
Renato Zero Prometeo 3 Multiplatino 250 000
Pierangelo Bertoli Spunta la luna del monte e i grandi successi 3 Multiplatino 200 000
Umberto Tozzi Gli altri siamo noi 4 Multiplatino oltre 250 000
Paolo Vallesi Paolo Vallesi 5 Multiplatino oltre 200 000
Amedeo Minghi Nenè 5 Multiplatino oltre 200 000
Raf Sogni... è tutto quello che c'è 6 Multiplatino oltre 250 000
Mietta Volano le pagine 16 Multiplatino oltre 250 000
Ladri di biciclette Figli di un do minore 16 oltre 50 000
Tazenda Murales 16 oltre 50 000
Fiordaliso Il Portico di Dio 24 oltre 40 000
Irene Fargo Irene Fargo 38 oltre 18 000

Curiosità

modifica

Compilation

modifica

In nessuna compilation è presente il brano vincitore dell'edizione, Se stiamo insieme interpretato da Riccardo Cocciante, viene pubblicato solo il singolo del brano.

Organizzazione

modifica

Organizzazione Artistica Internazionale (OAI) di Adriano Aragozzini.

  1. ^ UN 'GIALLO' PER ROD STEWART - la Repubblica.it, su Archivio - la Repubblica.it. URL consultato il 9 marzo 2021.
  2. ^ SIAMO SERI, COMINCIA IL FESTIVAL - la Repubblica.it, su Archivio - la Repubblica.it. URL consultato il 9 marzo 2021.
  3. ^ EVVIVA EVVIVA IL FESTIVAL DELL'ANGOSCIA - Repubblica.it » Ricerca
  4. ^ Auditel Rewind - 1991, su TVBlog.it, 1º settembre 2010. URL consultato il 13 febbraio 2019 (archiviato dall'url originale il 14 febbraio 2019).
  5. ^ Corriere della Sera - Sanremo, Ventura: «Solo i vigliacchi scappano», su corriere.it. URL consultato il 13 febbraio 2019.
  6. ^ SANREMO, MA QUANTI VINCITORI! - la Repubblica.it, su Archivio - la Repubblica.it. URL consultato il 13 febbraio 2019.
  7. ^ Mario Luzzatto Fegiz, Sanremo a caccia di cantanti e canzoni, in Corriere della Sera, 13 gennaio 1991, p. 19.
  8. ^ Roberta Chiti, Sanremo, promossi e bocciati, in l'Unità, 29 gennaio 1991, p. 20.
  9. ^ a b Hit Parade Italia - Classifiche dischi, charts, canzoni, testi, musica leggera, box office italia, classifica film, discografie, festival sanremo, su hitparadeitalia.it. URL consultato il 13 febbraio 2019.
  10. ^ Eddy Anselmi, Il Festival di Sanremo: 70 anni di storie, canzoni, cantanti e serate, Milano, DeAgostini, 2020, p. 334, ISBN 978-88-511-7661-7.

Bibliografia

modifica

Altri progetti

modifica
  Portale Festival di Sanremo: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Festival di Sanremo