Finale della Coppa delle Coppe 1984-1985

1leftarrow blue.svgVoce principale: Coppa delle Coppe 1984-1985.

Finale della Coppa delle Coppe 1984-1985
Feyenoord tegen FC Den Haag ME-ers wachten op de aankomst van de supporters, Bestanddeelnr 933-9296.jpg
Lo stadio di Rotterdam, teatro della finale
Informazioni generali
SportFootball pictogram.svg Calcio
CompetizioneCoppa delle Coppe 1984-1985
Data15 maggio 1985
CittàRotterdam
ImpiantoStadio Feijenoord
Spettatori38 500
Dettagli dell'incontro
Everton Rapid Vienna
3 1
ArbitroItalia Paolo Casarin
Successione
← Finale della Coppa delle Coppe 1983-1984 Finale della Coppa delle Coppe 1985-1986 →

La finale della 25ª edizione della Coppa delle Coppe UEFA è stata disputata il 15 maggio 1985 allo stadio Feijenoord di Rotterdam tra Everton e Rapid Vienna. All'incontro hanno assistito circa 38 500 spettatori. La partita, arbitrata dall'italiano Paolo Casarin, ha visto la vittoria per 3-1 del club inglese.

Il cammino verso la finaleModifica

L'Everton di Howard Kendall esordì contro gli irlandesi dell'UCD battendoli 1-0 tra andata e ritorno. Agli ottavi di finale i cecoslovacchi dell'Inter Bratislava furono sconfitti con un risultato complessivo di 4-0. Ai quarti i Toffees affrontarono gli olandesi del Fortuna Sittard e vinsero 3-0 in Inghilterra e 2-0 nei Paesi Bassi. In semifinale i tedeschi occidentali del Bayern Monaco furono sconfitti 3-1 nella gara di ritorno, dopo che l'andata a Monaco di Baviera si concluse a reti inviolate.

Il Rapid Vienna di Otto Barić iniziò il cammino europeo contro i turchi del Beşiktaş vincendo con un risultato complessivo di 5-2. Agli ottavi gli scozzesi del Celtic furono sconfitti col risultato totale di 4-1, sebbene inizialmente la partita di ritorno finì 0-3 con conseguente qualificazione del Celtic, ma venne fatta ripetere in quanto la UEFA accolse il ricorso del Rapid Vienna che reclamava il fatto che un loro giocatore fosse stato colpito da un oggetto lanciato dalle tribune. La ripetizione si giocò sul neutro di Manchester e vide vincere il Rapid per 1-0. Ai quarti di finale gli Hütteldorfer affrontarono i tedeschi orientali della Dinamo Dresda, passando il turno grazie alla vittoria casalinga per 5-0 che rimontò il 3-0 subito in Germania Est. In semifinale i sovietici della Dinamo Mosca furono battuti col risultato totale di 4-2.

La partitaModifica

A Rotterdam va in scena la finale tra l'Everton, già campione d'Inghilterra e giunto in finale imbattuto e con una sola rete al passivo, e il Rapid Vienna, guidato dal veterano Antonín Panenka e che schiera tra i pali il promettente Michael Konsel. Il primo tempo è di studio, ma pian piano gli inglesi salgono in cattedra e nel secondo tempo vanno a segno con Andy Gray e Trevor Steven. Il capitano degli austriaci, Hans Krankl, accorcia le distanze a sette minuti dal termine provando a riaprire la gara, ma il terzo gol di Kevin Sheedy chiude definitivamente il match e spegne i sogni di gloria degli avversari.

TabellinoModifica

Rotterdam
15 maggio 1985, ore 20:15
Everton3 – 1
referto
Rapid ViennaStadio Feijenoord (38 500 spett.)
Arbitro:   Paolo Casarin

Everton
Rapid Vienna
Everton
POR 1   Neville Southall
DIF 2   Michael Gary Stevens   43’
DIF 3   Patrick van den Hauwe
DIF 4   Kevin Ratcliffe  
DIF 5   Derek Mountfield
CEN 6   Peter Reid
CEN 7   Trevor Steven
ATT 8   Graeme Sharp
ATT 9   Andy Gray
CEN 10   Paul Bracewell
CEN 11   Kevin Sheedy
Allenatore:
  Howard Kendall
Rapid Vienna
POR 1   Michael Konsel
DIF 2   Leopold Lainer
DIF 3   Kurt Garger
DIF 4   Karl Brauneder
DIF 5   Heribert Weber   39’
CEN 6   Reinhard Kienast
CEN 7   Zlatko Kranjčar
CEN 8   Peter Hrstic
ATT 9   Hans Krankl  
CEN 10   Rudolf Weinhofer   67’
ATT 11   Peter Pacult   60’
Sostituzioni:
ATT 15   Johann Gross   60’
CEN 13   Antonín Panenka   67’
Allenatore:
  Otto Barić

NoteModifica


Voci correlateModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio