Apri il menu principale
FC Lahti
Calcio Football pictogram.svg
Mustat kuhnurit (i droni neri)
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Viola Aubergine.png Viola
Dati societari
Città Lahti
Nazione Finlandia Finlandia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Finland.svg SPL/FBF
Campionato Veikkausliiga
Fondazione 1996
Presidente Finlandia Mika Halttunen
Allenatore Finlandia Toni Huuhka
Sami Ristilä
Stadio Lahden Stadion
(14 500 posti)
Sito web www.fclahti.fi
Palmarès
Trofei nazionali 3 Liigacup
Soccerball current event.svg Stagione in corso
Si invita a seguire il modello di voce

Il Football Club Lahti è una società calcistica finlandese con sede nella città di Lahti. Dalla stagione 2017 gioca nella Veikkausliiga, la massima serie del campionato finlandese di calcio. Gioca le partite casalinghe nel Lahden Stadion.

Indice

StoriaModifica

Il club nacque nel 1996 dalla fusione di due società della città finlandese di Lahti, il Lahden Reipas che, fondato nel 1891, aveva vinto fino a quel momento 3 campionati nazionali e 7 Coppe di Finlandia, e il Kuusysi che, fondato nel 1969, vantava la vittoria di 5 edizioni del campionato e 2 della Coppa[1][2].

Nel 1998 il Lahti vinse l'Ykkönen e fu promosso in Veikkausliiga, la massima serie del campionato finlandese di calcio[1][2]. Nel 2002 raggiunse la finale di Coppa di Finlandia, venendo sconfitto per 4-1 dall'Haka[1][2]. Nel 2004 Jari Litmanen è ritorna in Finlandia per vestire la maglia del Lahti, squadra nata dalla sua vecchia squadra, il Lahden Reipas, dove viene osannato e il suo ritorno definito "Il ritorno del re"[3]. Grazie anche al ritorno di Litmanen alla finale di Liigacup, vinta dall'Allianssi ai rigori sul Lahti, assistono circa 12 850 spettatori[1][3].

Dopo aver perso anche la finale del 2005 sempre contro l'Alliansi, il Lahti nel 2007 ha vinto il primo trofeo della sua storia, la Coppa di Lega finlandese, sconfiggendo l'Inter Turku ai tiri di rigore[1][3]. La vittoria della Coppa di Lega consentì al Lahti di partecipare alla UEFA Europa League 2009-2010: dopo aver superato i primi due turni ai danni di Dinamo Tirana e Gorica, il cammino del Lahti si interruppe al terzo turno contro il Club Brugge[1][4]. Nella stagione 2010 il Lahti retrocesse in Ykkönen per la prima volta, terminando il campionato al quattordicesimo ed ultimo posto[1][4], per poi tornare in massima serie dopo un solo anno.

Il Lahti tornò a vincere la Coppa di Lega nel 2013 vincendo la finale per 2-1 sul JJK[5]. Il terzo posto conquistato al termine della Veikkausliiga 2014 permise al Lahti di tornare a competere in UEFA Europa League per l'edizione 2015-2016, senza però riuscire a superare il primo turno, venendo eliminato dall'Elfsborg. Nel 2016 ha conquistato la sua terza coppa sconfiggendo l'SJK ai rigori. Prende parte alle qualificazioni di UEFA Europa League 2018-2019, ma venendo eliminati al primo turno dall'Hafnarfjörður, perdendo per 3-0 all'andata e pareggiando 0-0 in Islanda. Ha chiuso la Veikkausliiga 2018 all'ottavo posto con 40 punti.

CronistoriaModifica

Cronistoria del FC Lahti
Finalista di Liigacup.
Finalista di Liigacup.
Vince la Liigacup. (1º titolo)
Terzo turno di UEFA Europa League 2009-2010.
Vince la Liigacup. (2º titolo)
Primo turno di UEFA Europa League 2015-2016.
Vince la Liigacup. (3º titolo)

AllenatoriModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Allenatori del FC Lahti
Allenatori

CalciatoriModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Calciatori del FC Lahti

PalmarèsModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Lahden Reipas e Kuusysi FC.

Competizioni nazionaliModifica

2007, 2013, 2016
1998, 2011

Altri piazzamentiModifica

Terzo posto: 2008, 2014
Finalista: 2002
Semifinalista: 2000, 2009, 2011, 2014, 2016
Finalista: 2004, 2005
Semifinalista: 2008

StatisticheModifica

Partecipazione ai campionatiModifica

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Veikkausliiga 19 1999 2019 19
Ykkönen 3 1997 2011 3

OrganicoModifica

Rosa 2019Modifica

Rosa e numeri come da sito ufficiale. Aggiornata al 19 aprile 2019[6].

N. Ruolo Giocatore
2   D Jani Tanska
3   D Mikko Hauhia (capitano)
5   D Mikko Viitikko
6   C Eemeli Virta
7   C Pekka Lagerblom
8   C Matti Klinga
9   A Irfan Sadik
10   A Erik Törnros
11   C Jasin-Amin Assehnoun
12   P Joona Tiainen
13   D Jean-Christophe Coubronne
14   A Ville Salmikivi
N. Ruolo Giocatore
15   A Tomi Kult
16   D Lassi Forss
17   D Teemu Penninkangas
18   C Teemu Jäntti
19   A Jerónimo Amione
20   C Josu
21   C Pyry Lampinen
22   C Matias Niuta
23   C Tim Martinen
29   A Gaël Etock
33   P Patrick Rakovsky
  C Drilon Shala

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g (FI) FC Lahti Historia, su fclahti.fi. URL consultato il 5 luglio 2016.
  2. ^ a b c (FI) FC Lahti - parte 1, su urheilumuseo.fi. URL consultato il 5 luglio 2016 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2016).
  3. ^ a b c (FI) FC Lahti - parte 2 [collegamento interrotto], su urheilumuseo.fi. URL consultato il 5 luglio 2016.
  4. ^ a b (FI) FC Lahti - parte 3, su urheilumuseo.fi. URL consultato il 5 luglio 2016 (archiviato dall'url originale il 22 agosto 2016).
  5. ^ (FI) Liigacup 2013, su veikkausliiga.com. URL consultato il 5 luglio 2016.
  6. ^ (FI) Rosa 2019, su fclahti.fi. URL consultato il 20 aprile 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica