Fuerza Aérea Salvadoreña

Fuerza Aérea Salvadoreña
El Salvador Air force Badge.svg
Descrizione generale
Attiva1923 - oggi
NazioneEl Salvador El Salvador
Servizioaeronautica militare
MottoA la hora y en cualquier lugar
(adesso ed ovunque)
Coloribianco e blu
Battaglie/guerreGuerra del calcio, Guerra civile salvadoregna
Sito internetwww.fas.gob.sv
Comandanti
Colonnello PilotaManuel Fabio Calderon Menéndez (1 gennaio 2019 - presente)[1]
Simboli
CoccardaRoundel of El Salvador.svg
Voci su forze aeree presenti su Wikipedia

La Fuerza Aérea Salvoreña (abbreviata in FAS e conosciuta internazionalmente con la denominazione in lingua inglese di Salvadoran Air Force) è l'aeronautica militare di El Salvador e parte integrante delle forze armate salvadoregne.

Fondata il 20 marzo 1923, su decreto del Presidente Alfonso Quiñónez Molina, come "Flotilla Aérea Salvadoreña"[2], aderisce al Sistema di cooperazione delle forze aeree americane (SICOFAA).

Aeromobili in usoModifica

Nell'organico della FAS figurano, con compiti come ricognizione e pattugliamento, ancora vetusti aerei da turismo Beechcraft 58 "Baron" o i Rockwell “Commander” 114, ottenuti di seconda mano, come non é nota l'effettiva operatività degli Cessna 337/O-2.[3] Dovrebbe, inoltre, essersi quasi completamente ridotta al minimo la componente da trasporto, basata su due israeliani Arava, aerei decisamente dal volume di carico ridotto.[3]

Aeromobile Origine Tipo Versione
(denominazione locale)
In servizio
(2019)[4][3]
Note Immagine
Aerei da combattimento
Cessna A-37 Dragonfly   Stati Uniti cacciabombardiere A-37B
OA-37B
15[4][3] 40 tra A-37B e OA-37B consegnati (10 sono esemplari ex Fuerza Aérea de Chile).[3]
Aerei per impieghi speciali
Cessna O-2 Skymaster   Stati Uniti aereo da ricognizione O-2A
O-2B
337G
9[3] 13 tra O-2A, O-2B e Cessna 337G consegnati.[3]
Rockwell Commander 114   Stati Uniti aereo da ricognizione Rockwell Commander 114 1[3] 1 Commander 112 consegnato.[3]
Beechcraft Baron   Stati Uniti aereo da ricognizione Beech 58PA 1[3] 1 Beech 58PA consegnato.[3]
Aerei da addestramento
Enaer T-35 Azul   Cile aereo da addestramento T-35B 3[4][5][3] 5 T-35 di Pillan ordinati nel 1998, con consegne iniziate il 16 giugno 1998.[5] Uno degli esemplari consegnati si schiantò nel corso della consegna, mentre un altro nel 2001, ma furono sostituiti da un analogo numero nel 2005.[5] Fino a quel momento la FAS aveva due T-35A e tre T-35B. Nel 2014, un altro T-35 si è schiantato.[5] Un altro esemplare è andato perso a gennaio 2019.[5] 3 in servizio al gennaio 2020.[5][3]
Cessna T-41 Mescalero   Stati Uniti aereo da addestramento T-41D 1[3] 7 T-41D consegnati.[3]
Cessna 210 Centurion   Stati Uniti aereo da addestramento C210 2[3] 2 Cessna 210 consegnati.[3]
Aerei da trasporto
IAI Arava   Israele aereo da trasporto Arava 202 Pegaso 2[4][3] 3 IAI 202 consegnati.[3]
Bombardier Learjet 45   Stati Uniti aereo da trasporto Learjet 45 1[3] 1 Learjet 45 consegnato.[3]
SOCATA Rallye 235   Francia aereo da trasporto 235G 2[3] 4 Rallye 235G consegnati.[3]
Elicotteri
Bell 412   Stati Uniti elicottero utility Bell 412EP 4[3][4] 4 Bell 412EP consegnati.[3]
Bell UH-1 Iroquois   Stati Uniti elicottero utility
elicottero d'attacco leggero
UH-1H Guardian
UH-1M Cazador
13[3][4]
4[3]
5 UH-1M da attacco leggero consegnati più 53 UH-1H Guardian da trasporto consegnati.[3]
MD Helicopters MD 500 Guardiancillo   Stati Uniti elicottero utility
elicottero d'attacco leggero
MD500D
MD500E
5[4][3][6]
3[3][6]
6 MD500D e 4 MD500E consegnati.[6] Possono essere utilizzati nel ruolo di attacco leggero, missioni di intelligence, sorveglianza, ricognizione diurna e notturna con l’impiego di visori NVG, e con armamento comprendente una Minigun da 7,62 mm e razzi da 7,7 pollici.[6]
Bell 206 Long Ranger   Stati Uniti elicottero utility Bell 206L-3 1[3][4] 1 Bell 206L-3 Long Ranger consegnato.[3]
Bell 407   Stati Uniti elicottero utility Bell 407 1[3] 1 Bell 407 consegnato.[3]
Schweizer 300   Stati Uniti elicottero leggero da addestramento Schweizer 300C 3[3][4] 6 Schweizer 300C consegnati.[3]

Aeromobili ritiratiModifica

NoteModifica

  1. ^ "JEFATURA", su fas.gob.sv, URL consultato il 26 settembre 2019.
  2. ^ (ES) Historia de la FAS, in FAS. URL consultato l'11-02-2014.
  3. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae af ag ah ai aj ak "Le forze aeree del mondo. El Salvador" - "Aeronautica & Difesa" N. 395 - 09/2019 pag. 72
  4. ^ a b c d e f g h i (EN) World Air Force 2020 (PDF), su Flightglobal.com, p. 15. URL consultato il 21 aprile 2020.
  5. ^ a b c d e f "UN PILLAN T-35 DE LA FUERZA AÉREA DE EL SALVADOR SE ESTRELLÒ CONYRO UNA VIVIENDA", su defensa.com, 27 gennaio 2020, URL consultato il 22 febbraio 2020.
  6. ^ a b c d "EL SALVADOR INVIA ALTRI 3 ELICOTTERI MD 500 IN MALI", su analisidifesa.it, 6 gennaio 2019, URL consultato il 8 gennaio 2019.
  7. ^ "ACCIDENTE DEL ULTIMO BASLER FAES 116", su , 24 ottobre 2019, URL consultato il 25 ottobre 2019.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN9590151052012933530003 · LCCN (ENno2017145083 · WorldCat Identities (ENlccn-no2017145083