Gen¹³ (film)

film di animazione del 1999 diretto da Kevin Altieri
Gen¹³
Animated Gen¹³.JPG
Fairchild, Freefall e Grunge in una scena del film.
Titolo originaleGen¹³
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1999
Durata90 min
Genereanimazione
RegiaKevin Altieri
SoggettoKevin Altieri
SceneggiaturaKaren Kolus
Casa di produzioneWildStorm Productions
Distribuzione in italianoHome Video
Doppiatori originali

Gen¹³ è un film d'animazione statunitense del 1999 diretto da Kevin Altieri, distribuito da Buena Vista Pictures e prodotto dalla WildStorm Productions.

Il film è ispirato alle origini del gruppo di supereroi della Wildstorm noti come Gen¹³, ideati da Jim Lee, Brandon Choi e J. Scott Campbell.

TramaModifica

Caitlin Fairchild è una normale studentessa diciottenne dal carattere timido ed impacciato che frequenta la Princeton University; un giorno viene contattata dagli uomini delle Operazioni Internazionali, i quali le offrono una borsa di studio in una base militare nel deserto perché entri a far parte di un progetto per ragazzi superdotati denominato Genesis. Qui la ragazza fa amicizia con Roxy e Grunge, ed assieme ad essi e a dozzine di altri ragazzi viene sottoposta ad esercizi fisici e cerebrali dalla direttrice del progetto; Ivana Baiul e dal suo assistente Matthew Callahan (alias Threshold). Le cose non sono però come sembrano ed il vero scopo dell'operazione è in realtà quello di attivare abilità latenti nel DNA dei giovani per trasformarli in supersoldati (detti Gen-attivi).

Una sera Caitlin viene avvicinata dal colonnello Lynch, il quale le rivela che anni fa conobbe suo padre Alex Fairchild, uno dei tanti uomini su cui il Governo sperimentò un particolare siero (il Fattore Gen) al fine di creare dei supersoldati. Il gruppo, noto come Team 7 acquisì capacità al di là dei limiti umani e ben presto si sottrassero alle mani delle Operazioni Internazionali, essi erano tuttavia ignari che i superpoteri in loro possesso fossero trasmessi geneticamente alla prole.

Dopo questa rivelazione la ragazza inizia ad avere forti mal di testa e si reca in infermeria, incidentalmente però finisce per imbattersi in un laboratorio e scoprire da alcuni file che quanto raccontatole da Lynch è vero. Poco dopo viene raggiunta da Grunge e Roxy (che erano usciti di nascosto rispettivamente per mangiare e fumare) il gruppo riunitosi decide di scappare ma viene rapidamente raggiunto da un soldato che li aggredisce e tenta di ucciderli ma, fortunatamente per loro, Caitlin subisce una sbalorditiva mutazione fisica che la trasforma in un'amazzone dal fisico statuario e dotata di una forza sovrumana, dandole così la capacità di disfarsi a mani nude degli inseguitori.

Durante la fuga il gruppo viene separato e Roxy e Grunge vengono catturati e torturati da Threshold, mentre Caitlin si trova a dover affrontare il sergente istruttore del progetto Genesis, Helga (con indosso un esoscheletro da combattimento). Caitlin riesce a sconfiggere l'avversaria e correre in soccorso dei suoi amici, i quali sono riusciti nel frattempo a fuggire grazie alla manifestazione del fattore Gen di Grunge, che non tollerava le torture inferte a Roxy da Threshold in quanto innamorato di lei. I due si baciano e corrono incontro a Caitlin, con cui abbandonano la base dopo che Ivana ordina l'autodistruzione portando via pochi altri ragazzi all'interno di alcuni contenitori criogenici.

Il trio a un passo dalla libertà deve scontrarsi nuovamente contro Threshold, che rivela un impressionante abilità telecinetica, nella battaglia anche Roxy sviluppa i suoi poteri Gen, ma non occorre a nulla contro la superiorità avversaria. Tuttavia l'intervento di Lynch salva la situazione, l'uomo rivela infatti che anni fa il governo aggredì e uccise i genitori di Threshold e fece sparire sua sorella. Fortunatamente l'uomo incaricato allora di eseguire l'ordine fu proprio Lynch, che nascose la bambina e la mise al sicuro; la sorella di Threshold è infatti Caitlin. Dal racconto di Lynch le memorie di Caitlin e Threshold sono ripristinate nonostante gli anni di bugie che hanno coperto la verità al che il telecineta mette in salvo la sorella e i suoi amici su un elicottero assieme a Lynch e cerca di contenere l'autodistruzione della base sacrificandosi nel tentativo.

Il colonnello Lynch, ora latitante dal momento che le Operazioni Internazionali non accettano dimissioni, decide di prendere i tre ragazzi sotto la sua ala ed insegnare loro come usare i loro poteri per fare la differenza nel mondo e renderlo un posto migliore: nascono così i Gen¹³.

Differenze tra film e fumettoModifica

Tra il film animato ed il fumetto da cui è ispirato intercorrono svariate differenze:

  • Il gruppo non è mostrato nella sua integrità ma solo il suo nucleo principale (Fairchild, Roxy, Grunge e Lynch), mentre gli altri due membri Rainmaker e Burnout compaiono in un ruolo minore.
  • John Lynch nel film animato sembra essere un normale essere umano, mentre nel fumetto è dotato di grandi poteri telecinetici di cui fa però un uso limitato.
  • Nel film Ivana non è una cyborg, ma ha solamente il braccio sinistro meccanico.
  • Nei fumetti Helga ha un ruolo estremamente secondario, difatti compare in sole tre vignette.
  • Nei fumetti Caitlin non è sorellastra di Threshold, bensì di Roxy.
  • Tra i file che legge Fairchild nel laboratorio compare uno spezzone che mostra suo padre Alex, il quale sembrerebbe dotato di una superforza simile a quella della figlia, mentre in realtà nei fumetti Alex Fairchild è un telecineta.
  • Non compare il personaggio di Bliss, la sorella di Threshold.
  • Nei fumetti durante la fuga il gruppo si imbatte in Pitt e il suo amico Timmy Bracken (protagonisti di Pitt) tale crossover è assente nel film.
  • Il costume indossato da Threshold è diverso da quello usato nei fumetti, ed anche la sua placca di copertura per l'occhio mancante è dorata invece che rossa.
  • Grunge non ha il tatuaggio del Tao sulla schiena.
  • Nel film Grunge e Roxy divengono una coppia durante la fuga, mentre nei fumetti si mettono insieme dopo più di 14 numeri.
  • Nei fumetti Grunge è l'ultimo a manifestare i suoi poteri, nel film invece è Freefall.
  • Nel film Threshold muore, nei fumetti riesce a fuggire con la sorella Nicole.
  • Nel film Ivana fuggendo porta con sé delle capsule contenenti alcuni membri del Progetto Genesis che in seguito diverranno i Dv8, tra di esse è presente anche Sarah Rainmaker, che viene addormentata nella sua stanza prima che Ivana dia il comando di autodistruzione.
  • Nel film Lynch ha più di due veicoli con intere divisioni di soldati ai suoi ordini quando assale la sede del progetto Genesis, mentre nei fumetti fa tutto da solo e viene infine raggiunto da tre suoi uomini per affrontare Threshold.
  • Nei fumetti non sono i Gen¹³ ad affrontare Ivana, ma Lynch.

ProduzioneModifica

Nella metà del 1990 Jim Lee, il proprietario della Wildstorm decise di realizzare un film per risollevare il mercato fumettistico in continuo declino. Durante questo periodo i Disney Studios espressero il loro interesse nell'idea di sviluppare un film ispirato a Gen¹³. L'idea del fim era già in programma quando Lee parlò con la DC comics e con la Time Warner company al fine di produrre il progetto. La data d'uscita fu fissata per il gennaio 1999. Quando il film fu realizzato tuttavia la Disney si disse contrariata all'idea di commercializzare una produzione realizzata da una compagnia rivale. Dunque Gen¹³ non venne mai distribuito in America ma solamente in Europa e in Australia, inoltre venne trasmesso solo sulla rete russa 2x2 il 1º agosto 2010[1]. A differenza di molte produzioni Disney, Gen¹³ si serve di situazioni adulte, turpiloquio e scene di nudità.

NoteModifica

  1. ^ Gen-13 Premier Archiviato il 3 ottobre 2013 in Internet Archive. // 2×2 official web-site

Collegamenti esterniModifica