Apri il menu principale
Giovanni Inghilleri

Giovanni Inghilleri (Porto Empedocle, 9 marzo 1894Milano, 9 dicembre 1959) è stato un baritono italiano.

BiografiaModifica

Si formò prima come pianista, scoprendo dopo il suo talento vocale. Nel 1919 debuttò al Teatro Carcano di Milano, iniziando poi a cantare in tutta Italia riscuotendo un notevole successo. Si esibì nei più importanti teatri, tra i quali il Teatro dell'Opera di Roma, il San Carlo di Napoli e la Scala di Milano.

Nel 1928 fu accolto con entusiasmo in Pagliacci alla Royal Opera House di Londra, dove tornò nelle due stagioni successive e dove toccò un punto culminante della carriera nel 1930 con La traviata, accanto a Rosa Ponselle e Beniamino Gigli, quando il fraseggio impeccabile venne elogiato come modello. Cantò anche a Chicago nel 1929 e successivamente in Francia e Spagna.

Nel 1936 apparve nella prima di Giulio Cesare di Gian Francesco Malipiero a Genova.

Continuò l'attività come cantante e musicista (compose anche liriche, balletti e canzoni) fino al ritiro nel 1953. Successivamente insegnò canto a Milano.

DiscografiaModifica

NoteModifica

Da agrigentonotizie.it/ arts.jrank.org

Controllo di autoritàVIAF (EN267272010 · ISNI (EN0000 0003 8289 8426 · LCCN (ENno92013434 · GND (DE13487613X · BNF (FRcb13961312f (data)
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie