Aureliano Pertile

tenore italiano (1885-1952)

Aureliano Pèrtile (Montagnana, 9 novembre 1885Milano, 11 gennaio 1952) è stato un tenore italiano.

Aureliano Pertile

Biografia modifica

Nacque 18 giorni dopo il suo amico e conterraneo Giovanni Martinelli, in una famiglia molto modesta: il padre faceva il calzolaio.

Da adolescente studiò canto a Padova sotto la guida di Vittorio Orefice e successivamente a Milano con Manlio Bavagnoli, debuttando il 16 febbraio 1911 al Teatro Eretenio di Vicenza in Martha.

Pur privo di un timbro naturalmente bello, riuscì a dare alla voce un assetto quasi perfetto. Riccardo Zandonai, dopo averlo ascoltato nel 1914 in Conchita, ne intuì subito le eccelse qualità e nel 1916 lo volle alla Scala di Milano nella sua Francesca da Rimini; nel 1917 Giacomo Puccini lo scelse per interpretare a Genova La rondine, mentre nel 1920, all'Arena di Verona, ebbe un grande successo in Mefistofele e Aida.

Dopo l'esordio al Metropolitan di New York alla fine del 1921, l'anno successivo Arturo Toscanini lo scelse per interpretare alla Scala ancora Mefistofele. Iniziò da quel momento il sodalizio col grande direttore, che lo vide continuativamente presente nel teatro scaligero dal 1922 al 1929, nel piano toscaniniano del melodramma. Da allora Pertile venne considerato il "tenore di Toscanini" per antonomasia e partecipò a quasi tutte le stagioni liriche della Scala sino al 1937, per chiudere nel 1943 con Un ballo in maschera. Partecipò alla tournée della Scala a Vienna e Berlino nel 1929 sempre con la direzione di Toscanini.

Si esibì inoltre in tutti i più importanti teatri lirici del mondo, tenendo a battesimo, tra molti altri lavori minori, le due opere omonime Nerone, di Arrigo Boito (1924) e di Pietro Mascagni (1935). Dal 1937 a fine carriera si cimentò anche nell'Otello verdiano. Chiuse la carriera al Teatro dell'Opera di Roma nel 1945 con il Nerone boitiano. Oltre a molti brani singoli, incise tre opere complete: Aida, Il trovatore e Carmen.

Lasciate le scene, si dedicò all'insegnamento al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano, dove ebbe tra i suoi allievi Virginia Zeani, Gino Penno, Eugenio Fernandi, Pier Miranda Ferraro, Angelo Lo Forese, Rosanna Carteri.

Morì nel 1952 in conseguenza dei problemi cardiaci di cui soffriva da anni. La tomba di Aureliano Pertile si trova a Padova, al Cimitero Maggiore, zona C, in una cappella di famiglia.

Caratteristiche vocali e artistiche modifica

A causa del timbro di voce, che generava pareri discordanti, Pertile non fu tenore popolare come lo furono in quegli anni Beniamino Gigli o Giacomo Lauri-Volpi, ma era apprezzato per l'eccellente tecnica e l'ottima attitudine scenica. Dalla sua voce ottenne emissione di mezza voce autentica, abbinata a rinforzi istantanei, sicurezza di passaggio e incisività. Grazie a tali virtù tecniche, le sue interpretazioni comunicavano la sensazione di un'intensa partecipazione emotiva.

Secondo il giudizio di Plácido Domingo, Pertile fu uno dei pochi artisti della sua epoca tuttora moderni; Mario Del Monaco riteneva che, prima della Callas, Pertile avesse riscoperto il recitar cantando; Alfredo Kraus, in un'intervista, lo ha definito "il più grande tenore di tutti i tempi". Il suo rispetto per le indicazioni degli spartiti fu rigoroso, pur se, formatosi tra il tardo romanticismo ed il verismo, incorse in qualche eccesso di enfasi declamatoria.

Ruoli creati modifica

  • Il ruolo del titolo in Nerone di Boito (1º maggio 1924, Milano)
  • Il ruolo del titolo in Sly di Wolf-Ferrari (29 dicembre 1927, Milano)
  • Il ruolo del titolo in Nerone di Mascagni (16 gennaio 1935, Milano)

Repertorio modifica

Ruolo Titolo Autore
Fra Diavolo Fra Diavolo Auber
Pollione Norma Bellini
Don José Carmen Bizet
Faust Mefistofele Boito
Nerone Nerone Boito
Walter Loreley Catalani
Julien Louise Charpentier
Maurizio di Sassonia Adriana Lecouvreur Cilea
Edgardo di Ravenswood Lucia di Lammermoor Donizetti
Fernando La favorita Donizetti
Lionello Martha Flotow
Andrea Chénier Andrea Chénier Giordano
Loris Ipanov Fedora Giordano
Canio/Pagliaccio Pagliacci Leoncavallo
Turiddu Cavalleria rusticana Mascagni
Osaka Iris Mascagni
Folco Isabeau Mascagni
Nerone Nerone Mascagni
Avito L'amore dei tre re Montemezzi
Il falso Dimitrij Boris Godunov Musorgskij
Enzo Adorno La Gioconda Ponchielli
Des Grieux Manon Lescaut Puccini
Rodolfo La bohème Puccini
Mario Cavaradossi Tosca Puccini
F.B. Pinkerton Madama Butterfly Puccini
Dick Johnson La fanciulla del West Puccini
Ruggero La rondine Puccini
Enrico La campana sommersa Respighi
Sansone Sansone e Dalila Saint-Saëns
Erode Salomè Strauss
Rodolfo Luisa Miller Verdi
Duca di Mantova Rigoletto Verdi
Manrico Il trovatore Verdi
Alfredo Gérmont La traviata Verdi
Riccardo Un ballo in maschera Verdi
Don Alvaro La forza del destino Verdi
Radamès Aida Verdi
Otello Otello Verdi
Lohengrin Lohengrin Wagner
David I maestri cantori di Norimberga Wagner
Sly Sly Wolf-Ferrari
Matteo Conchita Zandonai
Paolo Malatesta Francesca da Rimini Zandonai

Discografia modifica

Opere modifica

Brani singoli modifica

  • Lebendige Vergangenheit - Aureliano Pertile - Preiser
  • Lebendige Vergangenheit - Aureliano Pertile (Vol. 2) - Preiser
  • Lebendige Vergangenheit - Aureliano Pertile (Vol.3) - Preiser

Bibliografia modifica

  1. Dizionario Enciclopedico Universale della Musica e dei Musicisti-Le Biografie, vol. V, Torino, UTET, 1988, ISBN 88-02-04165-2, pag. 657
  2. Bruno Tosi, Pertile: una voce, un mito - Venezia C.G.S., 1985
  3. Domenico Silvestrini, I tenori celebri-Aureliano Pertile e il suo metodo di canto, Aldina Editrice Bologna, 1932
  4. Rodolfo Celletti, Voce di tenore, Idea Libri, 1989
  5. Rodolfo Celletti, Grandi Voci alla Scala, Edizioni del Teatro alla Scala, 1991
  6. Cristian Ricci (a cura di), Aureliano Pertile-Il metodo di canto, Associazione lirico culturale "G.Martinelli-A.Pertile", 2006
  7. Eugenio Gara, Cantarono alla Scala, Teatro alla Scala/Electa Editrice, 1975
  8. Giacomo Lauri Volpi, Voci parallele, Bongiovanni Editore, 1977
  9. Maurizio Tiberi (a cura di), La voce e l'arte di Aureliano Pertile, Edizioni Tima Club 1994
  10. Vito Stabile e Valerio Lopane, Aureliano Pertile-Il tenore di Toscanini, Youcanprint editore 2021

Collegamenti esterni modifica

Controllo di autoritàVIAF (EN5118632 · ISNI (EN0000 0000 8084 7113 · SBN UBOV542125 · Europeana agent/base/5463 · LCCN (ENn82136764 · GND (DE134482891 · BNE (ESXX875469 (data) · BNF (FRcb13898399g (data) · J9U (ENHE987007324539905171 · WorldCat Identities (ENlccn-n82136764