Apri il menu principale
Giulia de' Medici.

Giulia Romola de' Medici (Firenze, 5 novembre 1535Firenze, 1588 circa) era figlia illegittima del Duca Alessandro de' Medici.

BiografiaModifica

 
Pontormo, Ritratto di Maria Salviati e un bambino, forse Giulia de' Medici.

Nata pochi anni prima della morte del padre (1537), fu allevata nel monastero di San Clemente a Firenze, poi da Maria Salviati, madre del futuro Cosimo I di Toscana. Sposò in prime nozze il Duca di Popoli Francesco Cantelmi (1550), poi dopo la morte dell'uomo, sposò in seconde nozze Bernardetto de' Medici, figlio di Ottaviano.

Giulia aveva un carattere molto altezzoso e orgoglioso delle proprie origine medicee, ed alla corte di Cosimo pretendeva di essere trattata alla stregua della granduchessa Eleonora di Toledo, causando alcune tensioni con i familiari. Nel 1567 lasciò Firenze e si spostò nel Regno di Napoli, precisamente nella zona vesuviana interna, dove il marito Bernardetto de' Medici aveva acquistato dai Gonzaga di Molfetta per 50.000 ducati l'importante feudo di Ottaiano (ora Ottaviano), dando così origine alla linea dei Medici di Ottaiano (o Ottajano).

Il figlio della coppia Alessandro divenne generale dell'esercito pontificio e governatore di Borgo. Ci è pervenuto un interessante carteggio di Giulia, con lettere a Cosimo I ed a altri personaggi. In una di queste lettere in risposta Cosimo I si firmò affettuosamente "come padre, el duca di Firenze".

Di lei restano due ritratti: uno eseguito da Pontormo assieme a Maria Salviati, anche se taluni individuano il bambino/bambina come Cosimo I stesso, e uno in età adulta.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica