Apri il menu principale

Gothika

film del 2003 diretto da Mathieu Kassovitz
Gothika
Gothika.png
Miranda Grey (Halle Berry) in una scena del film
Titolo originaleGothika
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2003
Durata98 min
Genereorrore, drammatico, thriller
RegiaMathieu Kassovitz
SoggettoSebastian Gutierrez
Casa di produzioneColumbia Pictures
FotografiaMatthew Libatique
MontaggioYannick Kergoat
Effetti specialiLouis Craig
MusicheJohn Ottman
ScenografiaMarie-Claude Gosselin
CostumiKym Barrett
TruccoCamille Belanger, Caroline Aquin, Mary Burton
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

«Come puoi fidarti di qualcuno che ti crede pazza?»

Gothika è un film del 2003 diretto da Mathieu Kassovitz e interpretato da Halle Berry.

TramaModifica

La dottoressa Miranda Grey è un'avvenente e brillante psichiatra nell'istituto gestito dal marito Douglas Grey, un uomo molto più anziano di lei. Tornando a casa una sera di pioggia, Miranda trova in mezzo alla strada una misteriosa ragazza bionda, visibilmente sconvolta e seminuda. La dottoressa scende dall'auto per soccorrerla, ma appena la tocca la ragazza prende fuoco. Miranda si risveglia alcuni giorni dopo in una delle celle dell'ospedale in cui lavora, accusata dell'efferato omicidio del marito.

Sull'orlo della pazzia e assolutamente immemore di quello che è accaduto, Miranda chiede invano l'aiuto del dottor Pete Graham, amico e collega, e scopre che le accuse di violenza mosse alle guardie da Chloe Sava, una delle sue pazienti, erano assolutamente vere. Ciò che rende a Miranda la reclusione ancora più complicata sono le continue e violente visite della ragazza fantasma che continua a lasciarle il messaggio Not Alone (Non da solo/a). È proprio grazie all'aiuto dello spirito della ragazza, che si rivelerà essere Rachel Parsons una giovane morta quattro anni prima, che Miranda riuscirà a fuggire dall'istituto.

Scappata dall'istituto e tornata alla propria abitazione, Miranda fa l'orribile scoperta: effettivamente è stata lei a uccidere il marito, anche se in quel momento era sotto l'influsso del fantasma di Rachel. Inoltre scopre che da anni il marito era uno stupratore seriale che portava le vittime in una vecchia fattoria di sua proprietà e le filmava. Rachel era una di queste.

Miranda viene arrestata di nuovo, ma non prima di avere scoperto che sotto una botola della fattoria c'è la stanza dove le ragazze venivano torturate e dove viene trovata l'ultima vittima ancora viva. Quando scopre che da anni lo sceriffo, migliore amico del marito, era suo complice viene quasi uccisa, ma il fantasma di Rachel interviene per uccidere lo sceriffo e salvarla. Un anno dopo Chloe, uscita di prigione, parte, e Miranda vede sulla strada il fantasma di un bambino scomparso.

Colonna SonoraModifica

La canzone durante i titoli di coda è Behind Blue Eyes scritta da Pete Townshend e interpretata dai Limp Bizkit.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema