Gran Premio Montelupo

Competizione ciclistica italiana
Gran Premio Montelupo
SportCycling (road) pictogram.svg Ciclismo su strada
TipoGara individuale
CategoriaUomini professionisti
FederazioneUnione Ciclistica Internazionale
PaeseItalia Italia
CadenzaAnnuale
AperturaVariabile
PartecipantiVariabile
FormulaCorsa in linea
Storia
Fondazione1965
Soppressione1984
Numero edizioni20
Record vittorieItalia Ennio Salvador
Belgio Roger De Vlaeminck (2)

Il Gran Premio Montelupo era una corsa in linea maschile di ciclismo su strada, svolta dal 1965 al 1984 nei dintorni di Montelupo Fiorentino, in Toscana, e riservata ai professionisti. Vide parteciparvi i più importanti corridori dell'epoca.

Albo d'oroModifica

Aggiornato all'edizione 1984.[1]

Anno Vincitore Secondo Terzo
1965   Michele Dancelli   Franco Bitossi   Roberto Poggiali
1966   Franco Cribiori   Dino Zandegù   Italo Zilioli
1967   Wladimiro Panizza   Gianni Motta   Giorgio Favaro
1968   Ugo Colombo   Alfio Poli   Mario Di Toro
1969   Franco Bitossi   Davide Boifava   Roberto Ballini
1970   Giancarlo Polidori   Felice Gimondi   Romano Tumellero
1971   Ottavio Crepaldi   Roberto Poggiali   Wilmo Francioni
1972   Davide Boifava   Wilmo Francioni   Wladimiro Panizza
1973   Italo Zilioli   Franco Bitossi   Wilmo Francioni
1974   Marino Basso   Roger De Vlaeminck   Francesco Moser
1975   Roger De Vlaeminck   Roland Salm   Wilmo Francioni
1976   Roger De Vlaeminck   Pierino Gavazzi   Enrico Paolini
1977   Giovanni Battaglin   Giuseppe Saronni   Pierino Gavazzi
1978   Carmelo Barone   Ottavio Crepaldi   Gaetano Baronchelli
1979   Leonardo Mazzantini   Carmelo Barone   Marino Amadori
1980   Gianbattista Baronchelli   Valerio Lualdi   Pierino Gavazzi
1981   Pierino Gavazzi   Roberto Ceruti   Franco Conti
1982   Palmiro Masciarelli   Pierino Gavazzi   Claudio Torelli
1983   Ennio Salvador   Moreno Argentin   Michael Wilson
1984   Ennio Salvador   Rudy Pevenage   Marino Amadori

NoteModifica

  1. ^ (FR) G.P de Montelupo (Ita) - Ex., su memoire-du-cyclisme.eu. URL consultato il 1º maggio 2020.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Ciclismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ciclismo