Apri il menu principale

Gran Premio motociclistico di Jugoslavia 1978

Jugoslavia GP di Jugoslavia 1978
305º GP della storia del Motomondiale
13ª prova su 13 del 1978
Automotodrom Grobnik.png
Data 17 settembre 1978
Nome ufficiale GP di Jugoslavia
Luogo Automotodrom Grobnik, Čavle
Percorso 4,168 km
Circuito permanente
Clima sereno
Risultati
Classe 350
247º GP nella storia della classe
Distanza 35 giri, totale 145,880 km
Pole position Giro veloce
Australia Gregg Hansford Australia Gregg Hansford
Kawasaki Kawasaki in 1' 38" 0 a 153,110 km/h
Podio
1. Australia Gregg Hansford
Kawasaki
2. Italia Gianfranco Bonera
Yamaha
3. Francia Patrick Fernandez
Yamaha
Classe 250
274º GP nella storia della classe
Distanza 29 giri, totale 120,872 km
Pole position Giro veloce
Sudafrica Kork Ballington Germania Ovest Anton Mang
Kawasaki Kawasaki in 1' 39" 0 a 151,584 km/h
Podio
1. Australia Gregg Hansford
Kawasaki
2. Germania Ovest Anton Mang
Kawasaki
3. Sudafrica Kork Ballington
Kawasaki
Classe 125
264º GP nella storia della classe
Distanza 25 giri, totale 104,200 km
Pole position Giro veloce
Francia Thierry Espié Francia Patrick Plisson
Motobécane Morbidelli in 1' 43" 2 a 145,395 km/h
Podio
1. Spagna Ángel Nieto
Minarelli
2. Svizzera Hans Müller
Morbidelli
3. Italia Pierluigi Conforti
MBA
Classe 50
138º GP nella storia della classe
Distanza 20 giri, totale 83,360 km
Pole position Giro veloce
Italia Eugenio Lazzarini Spagna Ricardo Tormo
Kreidler Bultaco in 1' 52" 86 a 132,970 km/h
Podio
1. Spagna Ricardo Tormo
Bultaco
2. Italia Eugenio Lazzarini
Kreidler
3. Francia Patrick Plisson
ABF

Il Gran Premio motociclistico di Jugoslavia fu l'ultimo appuntamento del motomondiale 1978.

Si svolse il 17 settembre 1978 presso il nuovo Automotodrom Grobnik (costruito in quattro mesi grazie all'aiuto di migliaia di volontari e dell'esercito per sostituire il pericoloso circuito di Abbazia) alla presenza di oltre 50.000 spettatori, e corsero le classi 50, 125, 250 e 350.

In 350 facile vittoria per Gregg Hansford, agevolata dal ritiro di Kork Ballington (pistone rotto). Dietro l'australiano si scatenò la battaglia per la seconda posizione tra Gianfranco Bonera, Vic Soussan, Patrick Fernandez, Tom Herron, Jon Ekerold e Paolo Pileri: a spuntarla fu Bonera.

Podio tutto Kawasaki in 250: Hansford prese il largo e vinse, mentre Ballington si accontentò del terzo posto (a causa di problemi al motore), sufficiente per il titolo iridato della categoria. Secondo fu Anton Mang in sella ad una KR 250 semiufficiale.

Le gare di 50 e 125 furono dominate rispettivamente da Ricardo Tormo e Ángel Nieto.

Classe 350Modifica

Arrivati al traguardoModifica

Pos Pilota Moto Tempo Punti
1   Gregg Hansford Kawasaki 58' 21" 2 15
2   Gianfranco Bonera Yamaha +7" 3 12
3   Patrick Fernandez Yamaha +21" 2 10
4   Vic Soussan Yamaha +24" 5 8
5   Jon Ekerold Yamaha +31" 8 6
6   Anton Mang Kawasaki 5
7   Olivier Chevallier Yamaha 4
8   Vanes Francini Yamaha 3
9   Giovanni Pelletier Yamaha 2
10   Roland Freymond Yamaha 1
11   Mario Lega Morbidelli
12   Gianni Rolando Yamaha
13   Franco Marcheggiani Yamaha

RitiratiModifica

Pilota Moto Motivo ritiro
  Kork Ballington Kawasaki rottura di un pistone
  Paolo Pileri Morbidelli rottura del cambio

Classe 250Modifica

Classe 125Modifica

Arrivati al traguardoModifica

Pos Pilota Moto Tempo Punti
1   Ángel Nieto Minarelli 44' 31" 3 15
2   Hans Müller Morbidelli +12" 8 12
3   Pierluigi Conforti MBA +13" 1 10
4   Harald Bartol Morbidelli +25" 6 8
5   Maurizio Massimiani Morbidelli +43" 4 6
6   Jean-Louis Guignabodet Morbidelli +43" 7 5
7   Matti Kinnunen Morbidelli +47" 8 4
8   Per-Edvard Carlsson Morbidelli +58" 4 3
9   Patrick Plisson Morbidelli +59" 7 2
10   Thierry Noblesse Morbidelli +1' 06" 4 1

RitiratiModifica

Pilota Moto Motivo ritiro
  Thierry Espié Motobécane rottura del motore
  Eugenio Lazzarini MBA rottura di un carburatore

Classe 50Modifica

Fonti e bibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

Motomondiale - Stagione 1978
                         
   

Edizione precedente:
1977
Gran Premio motociclistico di Jugoslavia
Altre edizioni
Edizione successiva:
1979