Hinterrhein

frazione del comune svizzero di Rheinwald
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il fiume noto anche come "Hinterrhein", vedi Reno Posteriore.
Hinterrhein
frazione
Hinterrhein – Stemma
Hinterrhein – Veduta
Localizzazione
StatoSvizzera Svizzera
CantoneWappen Graubünden matt.svg Grigioni
RegioneViamala
ComuneRheinwald
Amministrazione
Lingue ufficialiTedesco
Territorio
Coordinate46°31′59″N 9°11′59″E / 46.533056°N 9.199722°E46.533056; 9.199722Coordinate: 46°31′59″N 9°11′59″E / 46.533056°N 9.199722°E46.533056; 9.199722
Altitudine1 624 e 2 038 m s.l.m.
Superficie48,3 km²
Abitanti66 (2015)
Densità1,37 ab./km²
Frazioni confinantiBlenio (TI), Mesocco, Nufenen, Serravalle (TI), Vals
Altre informazioni
Cod. postale7438
Prefisso081
Fuso orarioUTC+1
Codice OFS3691
TargaGR
Nome abitantiHinterrheiner
Cartografia
Mappa di localizzazione: Svizzera
Hinterrhein
Hinterrhein
Hinterrhein – Mappa
Sito istituzionale

Hinterrhein (toponimo tedesco; in romancio "Valragn", in italiano "Reno Posteriore", desueto[senza fonte]) è una frazione del comune svizzero di Rheinwald, nel Canton Grigioni.

Geografia fisicaModifica

Hinterrhein è situato nel Rheinwald, sul versante settentrionale del passo del San Bernardino alla sinistra del Reno Posteriore ("Hinterrhein"). Dista 55 km da Bellinzona e 61 km da Coira.

Il punto più elevato del comune è la cima dell'Adula (3 402 m s.l.m.), sul confine con Blenio e Vals.

StoriaModifica

Hinterrhein è appartenuto a lungo alla famiglia De Sacco di Mesocco, signori del Moesano, i quali possedevano anche una chiesa privata intitolata a San Pietro. Nel 1219 la chiesa fu donata al capitolo di San Vittore e fino al XVI secolo la parrocchia di San Pietro, che includeva anche Nufenen e Medels im Rheinwald, continuò a dipendere dal capitolo del Moesano.

Il 1. gennaio 2019 il comune di Hinterrhein venne fuso con i comuni di Nufenen e Splügen, formando il nuovo comune di Rheinwald.

Infrastrutture e trasportiModifica

Hinterrhein dista 36 km dalla stazione ferroviaria di Thusis e 56 km da quella di Bellinzona ed è servito dalle uscite autostradali di Andeer e Passo del San Bernardino, sulla A13/E43.

BibliografiaModifica

  • AA. VV., Storia dei Grigioni, 3 volumi, Collana «Storia dei Grigioni», Edizioni Casagrande, Bellinzona 2000.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN236589814 · GND (DE4997140-2 · WorldCat Identities (ENviaf-236589814
  Portale Svizzera: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Svizzera