Apri il menu principale

Formazza

comune italiano
Formazza
comune
Formazza – Stemma Formazza – Bandiera
Formazza – Veduta
Veduta della frazione-capoluogo Ponte
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
ProvinciaCoA of Verbano-Cusio-Ossola.svg Verbano-Cusio-Ossola
Amministrazione
CapoluogoPonte
SindacoBruna Piera Papa (lista civica) dal 12-6-2017
Territorio
Coordinate
del capoluogo
46°23′N 8°26′E / 46.383333°N 8.433333°E46.383333; 8.433333 (Formazza)Coordinate: 46°23′N 8°26′E / 46.383333°N 8.433333°E46.383333; 8.433333 (Formazza)
Altitudine1 280 m s.l.m.
Superficie130,65 km²
Abitanti438[1] (30-06-2017)
Densità3,35 ab./km²
FrazioniAntillone, Brendo, Canza, Frua, Chiesa, Fondovalle, Foppiano, Grovella, Ponte (Capoluogo), Riale, San Michele, Sotto Frua, Valdo
Comuni confinantiBaceno, Bedretto (CH-TI), Binn (CH-VS), Bosco Gurin (CH-TI), Cevio (CH-TI), Goms (CH-VS), Obergoms (CH-VS), Premia
Altre informazioni
Cod. postale28863
Prefisso0324
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT103031
Cod. catastaleD706
TargaVB
Cl. sismicazona 3A (sismicità bassa)
Nome abitantiformazzini
Patronosan Bernardo
Giorno festivo20 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Ponte
Ponte
Formazza – Mappa
Posizione di Formazza nella provincia del Verbano-Cusio-Ossola
Sito istituzionale
La Posizione del comune che si trova all'estremità settentrionale del Piemonte.
Case walser a Canza/Früttwald
Veduta dei monti della val Formazza in inverno
Monti della Val Formazza in inverno
Vista dei monti dalla Diga di Morasco

Formazza (Pomatt in tedesco, Pumat in dialetto walser, Furmazza in dialetto ossolano) è un comune italiano di 438 abitanti in provincia del Verbano-Cusio-Ossola situato nell'omonima valle.

Costituisce il comune più settentrionale della regione Piemonte e confina a ovest con il cantone svizzero del Vallese e a nord ed est con il Canton Ticino. È anche il più grande comune della sua provincia in termini di estensione territoriale.

GeografiaModifica

La distribuzione del centro abitato riflette quella degli antichi insediamenti agricoli di origine tedesca, molti piccoli nuclei abitativi sparsi lungo il territorio della valle.

StoriaModifica

La Val Formazza e quindi il centro abitato di Pomatt fino agli anni '20 del XX secolo era raggiungibile solo a dorso di mulo. A partire dal XIII secolo fu una delle principali colonie Walser, colonia madre dei centri abitati di Bosco Gurin e degli insediamenti nell'alto corso del Reno posteriore[2].

Nel XV secolo i pomatter riuscirono a liberarsi dal dominio feudale della famiglia de Rodis Baceno e dal 1486 l'ordinamento della comunità e delle attività legate ad alpeggi e boschi viene, in parte ancora in tempi moderni, disciplinata dal Thalbuch (libro della valle) che riconosceva anche autonomia giuridica, indipendente da quella centrale, con un tribunale con competenza civile e penale[3].

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti[4]

 

Etnie e minoranze straniereModifica

Secondo i dati ISTAT al 31 dicembre 2010 la popolazione straniera residente era di 9 persone.

Ripartizione linguisticaModifica

Secondo una inchiesta del 2001 realizzata in Valle d'Aosta e Piemonte settentrionale mirata a scoprire la distribuzione linguistica attuale, l'82.9% della popolazione parla italiano, il 17.1% parla la lingua walser, mentre l'1.3% parla il tedesco standard come lingua madre.[5] Nonostante ciò, il 98.7% ha dichiarato di conoscere l'italiano, il 60.1% il walser, il 4.7% il tedesco standard e il 3.3% lo svizzero tedesco.[5]

Lingua madre 2001[5]
Italiano 82.9%
Walser 17.1%
Altra lingua 1.3%

CulturaModifica

Formazza è di lingua e cultura walser e fu il primo paese abitato dai Walser a sud delle Alpi.

Frazioni e toponimi localiModifica

Le frazioni di Formazza/Pomatt sono (nella doppia forma italiana e tedesca-walser):

Invece questi sono alcuni toponimi riguardanti alpeggi o gruppi di case:

  • Agaro/Ager
  • Bruggi/Z brennig Hischeru
  • Cramec/Gramegg
  • Ecco/Egga
  • Ghighel/Gigelä
  • Hei/Hey
  • Regina

EconomiaModifica

Il paese vive delle attività lavorative dell'Enel e del turismo invernale ed estivo.

La pista di fondo di Riale è una delle più belle d'Italia, in futuro sarà completata dal Centro di Preparazione Atletica in altura, in fase di realizzazione da parte della Comunità montane della Regione Piemonte. Per gli appassionati dello sci di fondo la zona offre unitamente a questo circuito, una serie di alternative valide come quella di San Michele o la pista dell'Alpe Devero.

Negli ultimi anni sono state aperte, un po' dovunque, cave per l'estrazione del serizzo; queste offrono un discreto numero di posti di lavoro, ma incidono negativamente sull'aspetto della valle già deteriorata da dighe, centrali, tralicci e fili.

AmministrazioneModifica

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
24 aprile 1995 16 maggio 1997 Claudio Ambiel - Sindaco [6]
17 novembre 1997 28 maggio 2002 Elena Bernardi lista civica Sindaco [6]
28 maggio 2002 29 maggio 2007 Elena Bernardi lista civica Sindaco [6]
29 maggio 2007 7 maggio 2012 Luigi Antonietti lista civica Sindaco [6]
7 maggio 2012 in carica Bruna Piera Papa Sindaco [6]

SportModifica

Il 30 maggio 2003 la 19ª tappa del Giro d'Italia si è conclusa alla cascata del Toce con la vittoria di Gilberto Simoni.

Impianti sciistici attualmente esistentiModifica

  • Seggiovia Sagersboden, costruita dalla ditta Sacif nel 1999
  • Sciovia Valdo 1, costruita dalla ditta CCM nel 2001
  • Sciovia Valdo 2 (dismesso), costruita dalla ditta Leitner nel 1984
  • Sciovia Ponte, costruita dalla ditta Leitner nel 1980
  • Tapis roulant Baby Valdo.

Escursionismo alpinoModifica

Interessanti mete turistiche dell'alta val Formazza sono il rifugio 3A, sopra il ghiacciaio Siedel, posto a 2922 m s.l.m. con 80 posti letto[7] e il rifugio Claudio e Bruno presso il lago del Sabbione, posto a 2710 m s.l.m. con 90 posti letto, entrambi di proprietà dell'Operazione Mato Grosso (OMG). Il 21 settembre 2014 è stata inaugurata la Baita del Ghighel (2060 m), dedicata al prof. Guido Tosi, docente universitario, esperto di gestione della fauna alpina, scomparso in un incidente in Val Formazza nel 2011.

NoteModifica

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 giugno 2017.
  2. ^ I Walser, su centroculturalewalser.com. URL consultato il 25 agosto 2019.
  3. ^ Cerutti - Rossi, p. 15.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ a b c Gabriele Iannaccaro e Vittorio Dell'Aquila, Indagine sociolinguistica sulle comunità Walser del Piemonte. URL consultato il 21 maggio 2018.
  6. ^ a b c d e http://amministratori.interno.it/
  7. ^ Rifugio 3A

BibliografiaModifica

  • Maria Cristina Cerutti e Roberta Rossi, Torri e castelli in Valdossola, Domodossola, Grossi Domodossola, 2007, ISBN 9788889751107.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN129183380 · WorldCat Identities (EN129183380