Apri il menu principale

I cavalieri del Texas

film del 1936 diretto da King Vidor
I cavalieri del Texas
I cavalieri del Texas.png
Lloyd Nolan e Fred MacMurray in una scena del film
Titolo originaleThe Texas Rangers
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1936
Durata98 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1,37:1
Generewestern
RegiaKing Vidor
SoggettoElizabeth Hill
SceneggiaturaLouis Stevens
ProduttoreKing Vidor
Casa di produzioneParamount Pictures
FotografiaEdward Cronjager
MontaggioDoane Harrison
MusicheGerard Carbonara
CostumiEdith Head
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

I cavalieri del Texas (The Texas Rangers) è un film del 1936 diretto da King Vidor.

TramaModifica

Nel vecchio West il terzetto di amici Jim, Henry e Sam per sbarcare il lunario commettono furtarelli alle diligenze di passaggio. Braccati dai Cavalieri del Texas, corpo di volontari costituitosi per liberare lo stato dalla violenza e dalla corruzione di fuorilegge e pellirossa, riescono a fuggire a una loro imboscata senza farsi riconoscere. Jim e Henry proseguono assieme, Sam si separa. Da qui, data la pericolosità e l'inflessibilità dei Cavalieri, decidono di farne parte, arruolandosi nel corpo. Ma Sam, ora divenuto un celebre fuorilegge conosciuto come Bandolero, reo di taglieggiamento e assalti a diligenze e treni, viene ricercato dai Cavalieri. A Jim, sospettato per le sue precedenti relazioni con Sam, viene affidato il compito di fermarlo; Jim, rifiutandosi, viene arrestato. Per liberare l'amico, Henry va da Sam tendendogli un tranello, ma viene però ucciso da Sam appena scoperto il piano. Deciso a vendicare la morte di Henry, Jim riesce a farsi liberare e affronta Sam; dopo avergli proposto invano la resa, impegna con lui una lotta a colpi di pistola, uscendone vincitore.

ProduzioneModifica

Prodotto dalla Paramount Pictures, fu un omaggio per i cento anni di indipendenza del Texas.

Nel 1958 la Paramount vendette i diritti di distribuzione alla Universal Pictures.

DistribuzioneModifica

Uscì negli Stati Uniti il 28 agosto 1936. In Italia venne distribuito la prima volta a partire dal 13 febbraio 1937, e riedito nel 1946.

RipreseModifica

Gli esterni sono stati girati nel Diablo Canyon, vicino Santa Fe, nella stessa Santa Fe e a San Ildefonso Pueblo, nello stato del Nuovo Messico, mentre gli interni negli studi Paramount.

Seguito e rifacimentoModifica

Il film ebbe un seguito, con diverso cast, intitolato The Texas Rangers Ride Again diretto da James P. Hogan, inedito in Italia. Ne venne fatto anche un rifacimento: I cavalieri dell'onore, diretto da Leslie Fenton.

CriticaModifica

«Racconto tipicamente e abilmente popolare, ha qua e là qualche pretesa d'inquadratura che giunge anche al felicissimo istante; e vive della vita che sanno infondergli questi ottimi interpreti, sorretti sempre da una mano maestra. Jack Oakie è spassoso, e lo sarebbe ancor più se ogni tanto sapesse rinunciare a quel riso che troppo melenso si denuncia; Fred MacMurray è di quei giovani attori che fanno pensare al cinema americano come a un vivaio inesauribile di volti maschi e intelligenti.»

(Mario Gromo su La Stampa del 14 febbraio 1937)

RiconoscimentiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema