Apri il menu principale

I re del sole

film del 1963 diretto da J. Lee Thompson
I re del sole
Titolo originaleKings of the Sun
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1963
Durata108 min
Rapporto2,35 : 1
Genereavventura, drammatico, storico
RegiaJ. Lee Thompson
SoggettoElliott Arnold
SceneggiaturaElliott Arnold, James R. Webb
ProduttoreLewis J. Rachmil
Casa di produzioneMirisch Corporation
FotografiaJoseph MacDonald
MontaggioWilliam Reynolds
MusicheElmer Bernstein
ScenografiaAlfred Ybarra
CostumiNorma Koch
TruccoMary Babcock, Emile LaVigne
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

I re del sole (Kings of the Sun) è un film del 1963 diretto da J. Lee Thompson.

È un film d'avventura statunitense a sfondo storico con Yul Brynner, George Chakiris e Shirley Anne Field. È ambientato nella Mesoamerica, al momento della conquista di Chichén Itzá da parte del generale Maya Hunac Ceel. La storia narra di alcuni rifugiati Maya che navigano il fiume Mississippi e gettano le basi per la cultura mississippiana.[1]

TramaModifica

Il regno dei Maya viene invaso da guerrieri barbari guidati dal feroce Hunac Ceel, che ha facilmente la meglio grazie alle sue armi di bronzo. Il re dei Maya viene ucciso durante il combattimento e suo figlio Balam ne prende il posto. Braccati dagli invasori, Balam e il suo popolo fuggono via mare, approdando sulle coste del Nordamerica. Ivi erigono un nuovo insediamento, attirandosi però l'inimicizia dei diffidenti indigeni, il cui capo, Aquila Nera, affronta in combattimento Balam, ma viene catturato. Affidato a Ixchel, la fidanzata di Balam, Aquila Nera si convince in un primo momento che i Maya vogliano ingraziarselo per vivere in pace con gli indigeni, ma la verità è un'altra: per volontà del sacerdote Ah Min, in conformità alle usanze maya, il prigioniero dovrà essere immolato agli dei. Ma il giorno del sacrificio Balam ha dei ripensamenti e rimette in libertà Aquila Nera. Si genera una fragile pace tra i Maya e gli abitanti del luogo, turbata però dalla gelosia di Balam, che si accorge che Aquila Nera nutre attenzioni verso Ixchel. Intanto però i vecchi nemici dei Maya hanno approntato una flotta e con essa raggiungono la loro nuova casa e li attaccano, decisi ad annientarli una volta per tutte. Di nuovo il loro vantaggio pare decisivo, quando gli uomini di Aquila Nera irrompono nella battaglia in favore dei Maya e sconfiggono gli invasori. Sia Hunac Ceel che Aquila Nera rimangono uccisi, ma alla fine Balam e Ixchel restaurano la pace sul loro popolo e i loro vicini.

ProduzioneModifica

Il film, diretto da J. Lee Thompson su una sceneggiatura di Elliott Arnold e James R. Webb con il soggetto dello stesso Arnold,[2] fu prodotto da Lewis J. Rachmil per la Mirisch Corporation[3] e girato a Chichén Itzá, Città del Messico e Mazatlán, in Messico.[4]

DistribuzioneModifica

Il film fu distribuito negli Stati Uniti dal 18 dicembre 1963[5] al cinema dalla United Artists con il titolo Kings of the Sun.[3]

Alcune delle uscite internazionali sono state:[5]

CriticaModifica

Secondo il Morandini è un "superficiale film d'avventura realizzato con abbondanza di mezzi. Interessante ricostruzione del folclore maya".[6]

NoteModifica

  1. ^ (EN) I re del sole, su AllMovie, All Media Network.
  2. ^ I re del sole - IMDb - Cast e crediti completi, su imdb.com. URL consultato l'11 novembre 2012.
  3. ^ a b I re del sole - IMDb - Crediti per le compagnie di produzione e distribuzione, su imdb.com. URL consultato l'11 novembre 2012.
  4. ^ I re del sole - IMDb - Luoghi delle riprese, su imdb.com. URL consultato l'11 novembre 2012.
  5. ^ a b I re del sole - IMDb - Date di uscita, su imdb.com. URL consultato l'11 novembre 2012.
  6. ^ I re del sole, in MYmovies.it, Mo-Net Srl. URL consultato l'11 novembre 2012.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema