Apri il menu principale
Regno di Norvegia
Regno di Norvegia – BandieraRegno di Norvegia - Stemma
(dettagli)(dettagli)
Norwegian Hereditary Empire excluding Greenland.png
Dati amministrativi
Nome ufficialeNorgesveldet
Lingue parlatenorreno, norn, faroese
CapitaleNiðaróss (Trondheim)
997 – 1016 ∙ 1030 – 1217
Politica
Forma di governomonarchia feudale
Nascita872
Fine1397
Territorio e popolazione
Massima estensione2.322.755 km² nel 1263
Economia
Valutapenning norvegese
Religione e società
Religioni preminentipaganesimo norreno (prima del 1015)
cattolicesimo romano(1015 – 1537)
Religioni minoritariereligione sami
Evoluzione storica
Preceduto daNorwegian petty kingdoms ca. 872.svg Unificazione della Norvegia
Coat of arms of the Icelandic Commonwealth.svg Stato libero d'Islanda
Succeduto daFlag of the Kalmar Union.svg Unione di Kalmar
Bergen komm.svg Lega anseatica
Ora parte diNorvegia Norvegia
Regno Unito Regno Unito
Irlanda Irlanda
Svezia Svezia
Islanda Islanda
Groenlandia Groenlandia
Fær Øer Fær Øer
Isola di Man Isola di Man
Galles Galles
Territorio tassato
Finlandia Finlandia
Russia Russia
Colonie
Canada Canada

I termini Impero norvegese,[1] Regno ereditario di Norvegia (norreno: Norégveldi, Bokmål: Norgesveldet, Nynorsk: Noregsveldet) e Reame norvegese si riferiscono al periodo di massima importanza ed espansione del Regno di Norvegia nel XIII secolo dopo il lungo periodo di guerre civili norvegesi (che durarono per ben 110 anni, dal 1130 al 1240 circa). Il regno era solo effimeramente unificato e comprendeva l'attuale Norvegia, gli attuali territori svedesi di Jämtland, Herjedalen, Ranrike, Idre e Särna, così come i possedimenti d'oltremare colonizzati dai marinai norvegesi. Nel Nord, la Norvegia confinava con un vasto territorio soggetto alla tassazione. L'espansionismo norvegese, cominciato fin dalla nascita del regno nell'anno 872, raggiunse il suo culmine tra il 1240 e il 1319.

Insieme ai danesi, i norvegesi si insediarono nelle isole britanniche e controllarono il mare d'Irlanda grazie alle città-stato vichinghe.

Il reame norvegese nel 1263
Esplorazioni dei vichingi

NoteModifica