Joanna Lumley

attrice britannica
Joanna Lumley
JLumley.JPG
Joanna Lumley nel 2009

Joanna Lumley all'anagrafe Joanna Lumley Lamond[1] (Srinagar, 1º maggio 1946) è un'attrice, attivista ed ex modella britannica[2].

BiografiaModifica

Nata nel Kashmir, in India, è stata una delle attrici emergenti del cinema britannico negli anni settanta, proseguendo nella tradizione del rapporto tra la serie degli Avengers e quella di James Bond.

Formazione scolasticaModifica

Quando si sono trasferiti in Asia, ha iniziato la scuola alla Mickledene School di Rolvenden, nel Kent, a quell'età era iscritta da 8 anni. Poi è andata alla St. Mary's Convent School on the Ridge, poi alla Lucie Clayton Finishing School di Londra. In precedenza era stata respinta dalla Royal Academy of Dramatic Art all'età di 16 anni.

La Lumley, infatti, è la quarta partner di John Steed, nel ruolo di Purdey, dopo essere stata bond-girl assieme a Diana Rigg nel film di Agente 007 - Al servizio segreto di Sua Maestà, in cui la Lumley interpreta uno degli "angeli della morte" di Piz Gloria. Dal 1979 al 1982 l'attrice è stata protagonista, insieme con David McCallum, della serie televisiva fantascientifica britannica Zaffiro e Acciaio. Dal 1992 al 2005 l'attrice ha interpretato il personaggio di Patsy Stone nella serie televisiva di successo Absolutely Fabulous, andata in onda per cinque stagioni, a fianco di Jennifer Saunders. il suo patrimonio netto in 2021 è di circa 25 milione di dollari (€ 20,800,000).[3]

Filmografia parzialeModifica

AttriceModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

DoppiatriceModifica

VideoclipModifica

Teatro (parziale)Modifica

Discografia parzialeModifica

AlbumModifica

OnorificenzeModifica

  Ufficiale dell'Ordine dell'Impero Britannico
— 1995

NoteModifica

  1. ^ (EN) Nick Barratt, Family Detective: Joanna Lumley (XML), in The Daily Telegraph, 4 agosto 2007, p. W16. URL consultato il 30 agosto 2021 (archiviato dall'url originale il 5 maggio 2013).
  2. ^ (EN) Joanna Lumley appeals on behalf of Prospect Burma, su Prospect Burma.
  3. ^ Joanna Lamond Lumley, su brandsocial.me, 25 agosto 2021.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN120004638 · ISNI (EN0000 0001 1456 1181 · LCCN (ENn81075536 · GND (DE129597686 · BNF (FRcb13992771x (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n81075536