Joe McBride

calciatore britannico (1938-2012)
Joe McBride
Nazionalità Scozia Scozia
Altezza 173 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Termine carriera 1972
Carriera
Giovanili
1953-1957Kilmarnock
Squadre di club1
1957-1959Kilmarnock57 (24)
1959Wolverhampton0 (0)
1959-1960Luton Town25 (9)
1960-1962Partick Thistle59 (31)
1962-1965Motherwell88 (51)
1965-1968Celtic55 (54)
1968-1971Hibernian67 (44)
1971Dunfermline20 (8)
1971-1972Clyde12 (5)
Nazionale
1966Scozia Scozia2 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Joe McBride, diminutivo di Joseph McBride (Glasgow, 10 giugno 1938Glasgow, 11 luglio 2012) è stato un calciatore scozzese, di ruolo attaccante.

BiografiaModifica

Il suo omonimo figlio è stato a sua volta un calciatore professionista.

CarrieraModifica

ClubModifica

McBride dopo aver giocato nelle giovanili del Kilmarnock esordisce in prima squadra (e contestualmente tra i professionisti) nel 1957[1], all'età di 19 anni: nell'arco di due stagioni, segna in totale 24 reti[1] in 57 presenze[1] nella prima divisione scozzese, che gli valgono un trasferimento in Inghilterra al Wolverhampton[1] campione in carica del campionato inglese; la permanenza dell'attaccante scozzese ai Wolves dura però pochi mesi, nei quali pur vincendo un Charity Shield non scende mai in campo in incontri di campionato: anche per questo motivo viene ceduto al Luton Town[1], club con cui nella seconda parte della stagione mette a segno 6 reti[1] in 13 presenze[1] in prima divisione. L'anno seguente, dopo aver segnato 3 gol[1] in 12 presenze[1] durante i primi mesi della stagione, torna in Scozia, al Partick Thistle in uno scambio che coinvolge anche Jim Fleming[1]: con il club di Glasgow tra la seconda parte della stagione 1960-1961 e la stagione 1961-1962 totalizza complessivamente 59 presenze[1] e 31 reti[1] in incontri di campionato.

Nell'estate del 1962 viene acquistato dal Motherwell[1], altro club della prima divisione scozzese: con gli Irons nell'arco di tre anni di permanenza in squadra segna in totale 51 reti[1] in 88 partite[1] di campionato giocate, grazie ai quali viene acquistato dal Celtic; gli anni trascorsi agli Hoops sono per McBride i migliori sia a livello individuale che a livello di squadra, e gli consentono di partecipare con un ruolo di primo piano ad uno dei periodi migliori dell'intera storia del club e del calcio scozzese: i biancoverdi, infatti, nella stagione 1966-1967 vincono la Coppa dei Campioni, diventando la prima squadra britannica a riuscire in tale impresa, a cui McBride contribuisce con 2 reti in altrettante presenze. Vince inoltre tre campionati e tre Coppe di Lega consecutive, a cui aggiunge anche la Coppa di Scozia nella stagione 1966-1967, nella quale il Celtic conquista quindi un quadruple. A livello individuale, invece, dopo aver vinto il titolo di capocannoniere del campionato scozzese nella stagione 1965-1966 ex aequo con Alex Ferguson con 31 reti segnate, l'attaccante perde la titolarità, pur riuscendo nell'arco di tre stagioni a mantenere sostanzialmente una media di un gol a partita (è infatti autore di 54 segnature[1] in 55 partite di campionato[1] giocate con la maglia del Celtic); in aggiunta alle due partite di Coppa dei Campioni precedentemente citate, segna poi anche 2 reti in 7 presenze nella Coppa delle Coppe 1965-1966 ed un gol nella sua unica presenza stagionale nella Coppa dei Campioni 1968-1969. Proprio nella stagione 1968-1969 viene poi ceduto a stagione iniziata all'Hibernian[1]: rimarrà agli Hibs fino al termine della stagione 1970-1971, segnando in totale 44 reti[1] in 71 partite[1] di campionato e 8 reti in 10 partite in Coppa delle Fiere (più precisamente 5 reti in 4 presenze nella Coppa delle Fiere 1968-1969 e 3 reti in 6 presenze nella Coppa delle Fiere 1970-1971). Trascorre infine un'ultima stagione da professionista, la 1971-1972, dividendosi tra il Dunfermline[1] (20 presenze[1] e 8 reti[1]) ed il Clyde[1] (12 presenze[1] e 5 reti[1]), entrambi sempre nella prima divisione scozzese.

In carriera ha totalizzato complessivamente 358 presenze e 217 reti nella prima divisione scozzese, che fanno di lui uno degli attaccanti più prolifici nell'intera storia di questo campionato: oltre ad esserne il ventiquattresimo marcatore di sempre, è anche uno dei soli trentuno giocatori ad aver superato le 200 segnature in tale campionato (ed è il terzo miglior marcatore del campionato scozzese tra quelli attivi esclusivamente negli anni successivi alla seconda guerra mondiale).

NazionaleModifica

Nel 1966 ha giocato 2 partite nella nazionale scozzese.

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

Celtic: 1965-1966, 1966-1967, 1967-1968
Celtic: 1966-1967
Celtic: 1965-1966, 1966-1967, 1967-1968
Wolverhampton: 1959

Competizioni internazionaliModifica

Celtic: 1966-1967

IndividualeModifica

  • Capocannoniere del campionato scozzese: 1
1965-1966 (31 reti, ex aequo con Alex Ferguson)

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z (EN) Joe McBride, su Neilbrown.newcastlefans.com.

Collegamenti esterniModifica