Apri il menu principale

BiografiaModifica

I genitori di John Kerr, Geoffrey Kerr e June Walker, erano entrambi attori di teatro e di cinema, mentre il nonno Frederick Kerr era stato un famoso attore caratterista britannico, attivo nel periodo 1880-1933 e interprete del classico horror Frankenstein (1931) di James Whale, nel ruolo del padre dello scienziato che crea il mostro in laboratorio. Fu naturale per il giovane John seguire le orme dei familiari: dopo aver frequentato la Phillips Exeter Academy, studiò all'Università di Harvard[1] e lavorò per il Brattle Theatre a Cambridge (Massachusetts), acquisendo esperienza in rappresentazioni teatrali estive.

Specializzatosi in ruoli di teenager dagli occhi chiari e dal volto pulito[1], Kerr debuttò a Broadway nel 1953 in Bernardine di Mary Coyle Chase, una commedia per la quale fu premiato con il Theatre World Award. Nel 1955 ottenne lusinghieri consensi dalla critica per la pièce Tè e simpatia di Robert Woodruff Anderson, che gli fece vincere un Tony Award e più tardi gli consentì di interpretare l'omonima trasposizione cinematografica. Dopo il debutto sul grande schermo con La tela del ragno (1955), in cui interpretò un giovane dalla mente tormentata[1], Kerr girò infatti Tè e simpatia (1956), per la regia di Vincente Minnelli, in cui riprese il personaggio di Tom Robinson Lee, lo studente timido che viene osteggiato dai compagni e perfino dai familiari per via delle sue attitudini alla riflessione e per la sua sensibilità interiore, trovando unico conforto nell'atteggiamento attento e comprensivo nutrito nei suoi confronti dalla signora Laura Reynolds (Deborah Kerr), la moglie del direttore della scuola.

Nello stesso anno Kerr recitò accanto a Leslie Caron in Gaby (1956), remake del film britannico La donna che non si deve amare (1931), in cui aveva recitato suo nonno Frederick Kerr. Successivamente ebbe un ruolo da protagonista nel musical South Pacific (1958), quello del tenente Joe Cable, un marine cui viene affidata una missione di spionaggio, e la cui storia d'amore con una ragazza mezzosangue (France Nuyen) viene rovinata dai pregiudizi razziali[1]. Nel dramma Il cielo è affollato (1960) impersonò Mike Rule, il secondo pilota che aiuta il comandante (Dana Andrews) a far atterrare un aereo in avaria. Altra sua partecipazione di rilievo fu quella nell'horror Il pozzo e il pendolo (1961) di Roger Corman, accanto a Vincent Price e Barbara Steele.

Kerr raggiunse una certa fama anche sul piccolo schermo, dove aveva debuttato nel 1953 nello show antologico Lux Video Theatre. Durante gli anni sessanta apparve con regolarità in celebri serie come Sotto accusa (1963-1964), in cui interpretò l'assistente procuratore Barry Pine, e la soap opera Peyton Place (1965-1966), nei panni dell'avvocato John Fowler. Dopo essersi interessato alla regia e aver lavorato come assistente di Leo Penn in alcuni episodi della serie I giorni di Bryan (1966), Kerr diede una radicale svolta alla propria esistenza, iscrivendosi alla U.C.L.A. Law School, dove si laureò in giurisprudenza nel 1970.

Da allora esercitò con regolarità la professione forense negli ambienti di Beverly Hills, ma durante gli anni settanta ebbe modo di continuare a recitare sul piccolo schermo, interpretando uomini di legge in popolari serie poliziesche come Sulle strade della California (1973-1976) e Le strade di San Francisco (1973-1977). Nel 1971 apparve inoltre ne La pistola di madreperla, terzo episodio della prima stagione della serie Colombo, nei panni del colonnello Roger Dutton, un militare che viene assassinato dal generale Hollister (Eddie Albert), del quale aveva smascherato i loschi affari. La sua ultima apparizione come attore risale al 1986 nel film per la tv Rivolta al Central Park, accanto a Tommy Lee Jones.

Vita privataModifica

Kerr fu sposato dal 1952 al 1972 con Priscilla Smith, conosciuta durante il corso di studi a Cambridge, dalla quale ebbe tre figli, Michael e le gemelle Jocelyn e Rebecca. Dopo il divorzio si risposò nel 1979 con Barbara Chu. È scomparso il 2 febbraio 2013, all'età di ottantun'anni, dopo una breve malattia[2].

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

Doppiatori italianiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d Il chi è del cinema, De Agostini, 1984, Vol. II, pag. 281
  2. ^ John Kerr, star of ‘Tea and Sympathy,' ‘South Pacific,' dies at 81 | Variety

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN1649993 · ISNI (EN0000 0001 1790 6253 · LCCN (ENn86041348 · BNF (FRcb14193145q (data)