Kygo

pianista, disc jockey e produttore discografico norvegese
Kygo
Kygo (28481718120) (2) (cropped).jpg
NazionalitàNorvegia Norvegia
GenereTropical house
Deep house
Downtempo
Periodo di attività musicale2011 – in attività
Album pubblicati3
Studio3
Sito ufficiale

Kygo, pseudonimo di Kyrre Gørvell-Dahll (Singapore, 11 settembre 1991[1]), è un pianista, disc jockey e produttore discografico norvegese.

È il più importante esponente della Tropical house, diventato noto per i suoi remix dei brani Younger di Seinabo Sey, ascoltato più di 62 milioni di volte su YouTube[2][3], Sexual Healing di Marvin Gaye e I See Fire di Ed Sheeran. Kygo ha poi accumulato oltre 2,6 miliardi di visualizzazioni sul suo account della medesima piattaforma ed è l'artista che ha raggiunto 1 miliardo di streaming su Spotify più velocemente nella storia.[4]

Dopo la sua scoperta nel 2014, il cantante dei Coldplay Chris Martin gli ha chiesto di realizzare un remix per il singolo Midnight, che gli ha dato ulteriore notorietà.[5][6]

Nel 2015 ha firmato un contratto con la Sony Music e ha iniziato così a pubblicare i video dei suoi singoli sul suo canale YouTube. Il primo video caricato fu Firestone con Conrad Sewell che ottenne subito un riscontro positivo e venne certificato Vevo con oltre 600 milioni di visualizzazioni. Nello stesso anno entra per la prima volta nella prestigiosa classifica Top100 DJs di DJ Magazine alla posizione numero 33[7]. Il suo piazzamento più alto rimane quello del 2017 al numero 24[8].

Il 13 maggio 2016 è uscito il suo primo album in studio, Cloud Nine, che contiene alcuni dei suoi maggiori successi quali Firestone, Stole the Show e Stay, oltre a vari inediti. Il 16 febbraio 2017 pubblica il brano It Ain't Me con Selena Gomez, uno dei suoi più grandi successi, il brano è il settimo fra i più ascoltati su Spotify nel 2017, e ha raggiunto oltre 1miliardo di streaming, e oltre 550 milioni di visualizzazioni su YouTube.

BiografiaModifica

Figlio di un dipendente dell'industria navale e di una dentista, Kygo ha due sorelle maggiori e un fratellastro minore, è nato a Singapore, ma è cresciuto a Fana, quartiere periferico di Bergen.[9] Ha cominciato a prendere lezioni di pianoforte all'età di 6 anni[10] fino a che all'età di 18 anni ha deciso, studiando da autodidatta, di cominciare a praticare remix e creare musica house. Dopo il diploma al Fana Gymnas ha trascorso un anno, per rispettare il servizio militare, facendo il vigile del fuoco in una base navale e successivamente si è iscritto alla facoltà di Economia della Heriot-Watt University di Edimburgo che però abbandona dopo essersi reso conto che avrebbe potuto intraprendere una carriera musicale.[11][12][13] Il nome d'arte Kygo proviene dall'username del suo account per accedere a un learning program della sua scuola superiore, corrisponde infatti alle semplici iniziali del suo nome.[14] Sua fonte di ispirazione, negli anni, è stato il DJ Avicii.

Dopo aver totalizzato oltre 80 milioni di visualizzazioni su Youtube e Soundcloud, Kygo è stato contattato sia da Avicii sia da Chris Martin dei Coldplay per creare remix ufficiali di alcune tra le canzoni degli artisti. Kygo ha anche suonato all'apertura di Avicii al Findings Festival di Oslo[5] nell'agosto 2014 e il mese successivo è stato confermato che lo avrebbe sostituito sul palco del Tomorrowland a causa di problemi di salute del DJ svedese.[15] Da qui Kygo ha poi suonato in diversi eventi in Nord America nell'arco del 2015, ottenendo numerosi sold out. Ha poi anche ottenuto di essere intervistato per il Billboard magazine ufficiale.[16]

Nel giugno 2015, Kygo ha avviato una collaborazione col lifestyle brand EDM Electric Family, i ricavi della quale sono donati integralmente a iniziative di prevenzione del cancro al seno. Nello stesso mese, l'artista ha ottenuto un accordo con le etichette Sony International e Ultra Records che avrebbero prodotto i suoi singoli e l'album d'esordio.[17] Nel dicembre 2015 Kygo viene invitato al Nobel Peace Prize Concert diventando il primo musicista di musica elettronica a potersi esibire a questo evento.[18]

Nel 2015 Kygo ha vinto il prestigioso premio norvegese Spellemannprisen (ispirato ai Grammy Awards) sia nella categoria tormentone dell'anno con il brano Stole the Show sia in quella di Spellemann dell'anno.

L'album di esordio di Kygo, Cloud Nine, viene pubblicato il 13 maggio 2016.[19]

In occasione dei Giochi olimpici di Rio 2016 viene invitato a suonare alla cerimonia di chiusura[20] e nello stesso mese annuncia la creazione di una sua linea di abbigliamento.[21]

Il 16 febbraio 2017 esce il singolo It Ain't Me, in collaborazione con Selena Gomez, che anticipa l'uscita del nuovo Stargazing EP dell'artista norvegese.

Il 28 aprile 2017, Kygo collabora con Ellie Goulding per il nuovo singolo, First Time.[22]

Il 15 settembre 2017 esce un suo remix del singolo You're the Best Thing About Me del celeberrimo gruppo rock U2.

Il 3 novembre 2017 esce il suo secondo album intitolato Kids In Love dove vede la presenza di altri featuring importanti, come quelli con One Republic e John Newman. L'argomento che fa da filo conduttore tra tutte le canzoni del disco è l'amore.

Il 16 marzo 2018, a pochi mesi dalla pubblicazione del suo secondo album, annuncia l'uscita del singolo Remind Me to Forget, con Miguel.

Nel 2018 usciranno altri due singoli, il primo composto con la rock band Imagine Dragons, Born to Be Yours, il secondo invece in collaborazione con Sandro Cavazza in ricordo dell'amico, collega e fonte di ispirazione Avicii, dal titolo Happy Now.

Nell'ottobre 2018, Kygo e il suo manager, Myles Shear, hanno collaborato con Sony Music Entertainment e hanno lanciato l'etichetta Palm Tree Records. Palm Tree Records intende essere una piattaforma per artisti emergenti.

Il 21 aprile 2019 collabora con la cantante Rita Ora per il nuovo singolo che andrà a comporre la colonna sonora del film Pokémon: Detective Pikachu, Carry On.

Il 23 maggio 2019 pubblica "Not OK" con la cantante americana Chelsea Cutler.

Il 14 giugno 2019 ha pubblicato la sua prima canzone in lingua norvegese, con i rapper di Bergen Store P e Lars Vaular intitolata "Kem kan eg ringe".

Il 28 giugno 2019, Kygo ha remixato una cover di Whitney Houston, di cui l'originale versione è di Steve Winwood, "Higher Love". Il 21 agosto 2019 "Higher Love" raggiunge la posizione n. 1 nella classifica dei Dance Club Songs della rivista Billboard, rendendo la pubblicazione postuma più popolare di Houston fino ad oggi.

Il 6 dicembre 2019 collabora con i The Chainsmokers su un brano chiamato "Family".

Il 20 gennaio 2020, tramite i suoi social, Kygo ha presentato un brano inedito di Avicii noto come "Forever Yours". Questo brano è stato suonato per la prima volta da Avicii all'Ultra Music Festival 2016, tuttavia, non è mai stato completato durante la sua vita. Kygo ha dunque creato una nuova versione rivisitata, con suoni più tropicali (tipici del suo genere musicale) e ha inviato la traccia a Sandro Cavazza, suo collega e collaboratore. La famiglia di Avicii ha dato il consenso di pubblicare il brano il quale è stato rilasciato il 24 gennaio 2020. Tutti i fondi del brano sono stati devoluti alla "Tim Bergling Foundation".

Il 23 marzo 2020 Kygo ha annunciato, tramite i suoi social media, di aver completato il suo terzo album intitolato Golden Hour. Il primo singolo Like It Is, nel quale collaborano Zara Larsson e Tyga, è stato rilasciato il 27 marzo 2020.[23]

Il 2 aprile 2020 ha pubblicato "I'll Wait" con Sasha Sloan. Il giorno successivo è stato pubblicato un video musicale con la coppia americana Rob Gronkowski e Camille Kostek nella vita reale contenente filmati personali della loro vita insieme.[24] Il 16 aprile 2020, Kygo ha collaborato con il cantante marocchino-inglese Zak Abel su un brano intitolato "Freedom".

L'11 maggio 2020, Kygo ha annunciato ufficialmente la tracklist dell'album Golden Hour. Il 15 maggio 2020, ha pubblicato un brano con i OneRepublic intitolato Lose Somebody, insieme al pre-order dell'album, uscito il 29 maggio 2020.[25]

Conclusa la promozione dell'album, nel 2021 l'artista pubblica diversi singoli, collaborando fra gli altri con Zoe Wees in Love Me Now e con gli X Ambassadors in Undeniable. Nel 2022 collabora con il gruppo DNCE nel singolo Dancing Feet, occasione in cui il gruppo si riunisce dopo una pausa di tre anni.[26]

DiscografiaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Discografia di Kygo.

RemixModifica

Anno Titolo Artista originale
2013 Stay Rihanna feat. Mikky Ekko
The Willhelm Scream James Blake
Limit to Your Love James Blake
Let Her Go Passenger
Brother Matt Corby
Resolution Matt Corby
Caravan Passenger
Jolene Dolly Parton
Angels The xx
No Diggity vs. Thrift Shop Ed Sheeran e Passenger
Cant Afford It All Jakubi
Electric Feel Henry Green
Dancer Thulin
High for This Ellie Goulding
I See Fire Ed Sheeran
2014 Younger Seinabo Sey
Cut Your Teeth Kyla La Grange
Miami 82 Syn Cole
Wait M83
Shine Benjamin Francis Leftwich
Midnight Coldplay
Dirty Paws Of Monsters and Men
Often The Weeknd
2015 Take on Me A-ha
Sexual Healing Marvin Gaye
2016 Starboy The Weeknd
2017 Tired Alan Walker ft. Gavin James
2017 You're the Best Thing About Me U2
2019 Higher Love Whitney Houston
2020 What's Love Got To Do With It Tina Turner
Hot Stuff Donna Summer
2022 Let Somebody Go Coldplay ft. Selena Gomez

NoteModifica

  1. ^ (EN) 16 Things We Learned About Kygo From His iHeartRadio #TwitterTuesday Takeover, su iheart.com. URL consultato il 2 novembre 2016 (archiviato dall'url originale il 4 ottobre 2016).
  2. ^ Seinabo Sey - Younger (Kygo Remix) by Kygo | Free Listening on SoundCloud
  3. ^ kygo younger - YouTube
  4. ^ Kygo, emozioni e ballate al Mediolanum Forum
  5. ^ a b Coldplay ringte norske Kygo og ba om musikk - 730.no, su 730.no. URL consultato il 18 dicembre 2014 (archiviato dall'url originale il 24 marzo 2015).
  6. ^ Norske Kyrre (22) spiller på megafestival - Bevegelser - VG
  7. ^ DJ MAG TOP 100 DJs 2015: DIMITRI VEGAS & LIKE MIKE #1 al mondo, seguiti da HARDWELL e MARTIN GARRIX, su youbeat.it.
  8. ^ Ecco la DJ Mag Top100 Djs 2017. Vince ancora Martin Garrix, su draftsound.it.
  9. ^ Billboard Cover: Kygo on His Rise to Fame -- 'I Have to Enjoy It While It Lasts'
  10. ^ Fanabuen Kyrre (22) gikk fra pianotimer til DJ-suksess - fanaposten
  11. ^ Kygo - Kyrre Gørvell-Dahll
  12. ^ DJ Kygo on tropical house, going with the slow and why he's primarily a pianist
  13. ^ Kygo, l'intervista: «Io, che ho riempito il Forum grazie a Spotify»
  14. ^ Bergens-gutten «Kygo» lager millionhitsene på mormors piano
  15. ^ TomorrowWorld 2014: Kygo to Replace Avicii | Billboard
  16. ^ Kygo Talks Mixing for Diplo, Coldplay and Upcoming Tour | Billboard
  17. ^ Norwegian DJ Kygo Is On the Verge of Becoming Dance Music's Next Superstar | Billboard
  18. ^ Kygo to Make History at Nobel Peace Prize Concert and Laureate Serenade
  19. ^ KYGO ANNOUNCES OFFICIAL RELEASE DATE OF DEBUT ALBUM… FOR REAL, THIS TIME
  20. ^ Pop sensation Kygo to perform at closing ceremony for Rio 2016 Olympic Games, su rio2016.com. URL consultato l'8 settembre 2016 (archiviato dall'url originale il 28 agosto 2016).
  21. ^ Kygo Discusses His Brand New Clothing Line: Exclusive
  22. ^ Kygo & Selena Gomez’ “It Ain’t Me” Premieres Tonight (Update)
  23. ^ KYGO ANNOUNCES NEW ALBUM, GOLDEN HOUR
  24. ^ (EN) Katie Stone, Kygo and Sasha Sloan Warm Souls with "I'll Wait", su EDM.com - The Latest Electronic Dance Music News, Reviews & Artists. URL consultato il 16 maggio 2020.
  25. ^ dancingastronaut.com, https://dancingastronaut.com/2020/05/kygo-shares-golden-hour-due-date-alongside-final-single-with-onerepublic/.
  26. ^ (EN) Glenn Rowley, Kygo and DNCE Hit the Disco in ‘Dancing Feet’ Video: Watch, su Billboard, 28 febbraio 2022. URL consultato il 3 marzo 2022.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN119144647640331813726 · ISNI (EN0000 0004 6316 1864 · LCCN (ENno2016091484 · GND (DE1101469323 · BNF (FRcb16992723g (data) · CONOR.SI (SL305926499 · WorldCat Identities (ENlccn-no2016091484