Apri il menu principale

La belva col mitra

film del 1977 diretto da Sergio Grieco
La belva col mitra
Belva col mitra, La.jpg
Una scena del film
Paese di produzioneItalia
Anno1977
Durata100 min
Generepoliziesco
RegiaSergio Grieco
SoggettoSergio Grieco
SceneggiaturaSergio Grieco
ProduttoreArmando Bertuccioli
Casa di produzioneLa Supercine s.r.l.
Distribuzione in italianoIndipendenti Regionali
FotografiaVittorio Bernini
MontaggioFrancesco Bertuccioli, Adalberto Ceccarelli
MusicheUmberto Smaila
ScenografiaLucia Terzuolo
CostumiPatricia Merluzzi
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali

La belva col mitra è un film poliziottesco del 1977 diretto da Sergio Grieco.

TramaModifica

Nanni Vitali, un pericoloso criminale, evade dal carcere con quattro complici. Insieme, dopo aver rubato un'auto, rapinato un distributore di carburante e picchiato a sangue i titolari, sequestrano Barbareschi, autore della soffiata che ha portato all'arresto di Vitali. Al momento del sequestro di Barbareschi c'è anche la sua donna, Giuliana, che viene stuprata dallo stesso Vitali mentre i complici pestano e uccidono con la calce viva Barbareschi. Il Commissario Santini, figlio del procuratore che aveva fatto condannare Vitali, cerca di fermarlo.

Fra i due scoppia una guerra all'ultimo sangue: il pericoloso criminale ricatta Giuliana, tentando di organizzare con lei una rapina. Questa non ha successo grazie alla confessione di Giuliana, che va in commissariato a svelare le intenzioni del bandito. Il commissario Santini organizza quindi una trappola nella quale vengono catturati i complici di Vitali. Quest'ultimo riesce però a fuggire, facendosi largo sparando con un mitra da un'auto in corsa e forzando il blocco della polizia. Dalla sorella per chiederle dei soldi, Vitali le comunica che lascerà il paese solo dopo aver sistemato i conti con il commissario Santini e con Giuliana che l'ha tradito.

Tornato in città, si apposta nel palazzo di fronte a quello dove alloggia Giuliana, sotto scorta, riuscendo a ferirla con un fucile. In seguito, assicuratasi la collaborazione di un giovane delinquente suo ammiratore, Aldo Pacesi detto Bimbo, rapisce Carla e il Giudice Santini, rispettivamente sorella e padre del commissario. Ricevute delle telefonate in cui si chiede il riscatto, il commissario Santini individua i rapitori in un capannone abbandonato in un piccolo paesino. Ucciso Pacesi con un colpo di pistola, Santini riesce ad avere la meglio anche su Vitali in un combattimento che finisce in un corpo a corpo a mani nude. La polizia interviene per arrestare Vitali, e nel contempo viene portato via in ambulanza, ma vivo, il padre di Santini, che era stato ferito da Pacesi in un tentativo maldestro di fuga.

CastModifica

L'attrice Marina Giordana (che interpreta Carla) e l'attore Claudio Gora (pseudonimo di Emilio Giordana) sono realmente figlia e padre e rispettivamente sorella e padre dell'attore Andrea Giordana.

ProduzioneModifica

Il film è stato girato interamente nella provincia di Ancona, tra il capoluogo regionale e i comuni di Montemarciano, Senigallia e Ostra.

Le musiche del film sono di Umberto Smaila, noto personaggio televisivo membro del gruppo comico I Gatti di Vicolo Miracoli.

Omaggi e citazioniModifica

Nel film Jackie Brown di Quentin Tarantino, Ordell Robbie, interpretato da Samuel L. Jackson, Melanie Ralston, interpretata da Bridget Fonda, e Louis Gara, interpretato da Robert De Niro, guardano in TV La belva col mitra.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema