Lenny Wilkens

cestista, allenatore di pallacanestro e dirigente sportivo statunitense
Lenny Wilkens
Lenny Wilkens 1968.jpeg
Wilkens in azione con la maglia dei Seattle SuperSonics
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 185 cm
Peso 82 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Playmaker
Allenatore
General manager
Ritirato 1975 - giocatore
2005 - allenatore
Hall of fame Naismith Hall of Fame (1989 - giocatore)
Naismith Hall of Fame (1998 - allenatore)
Carriera
Giovanili
Boys High School
1956-1960Providence Friars
Squadre di club
1960-1968St. Louis Hawks555
1968-1972Seattle S.Sonics308
1972-1974Cleveland Cavaliers149
1974-1975Portland T. Blazers65
Carriera da allenatore
1969-1972Seattle S.Sonics121-125
1974-1976Portland T. Blazers75-89
1977-1985Seattle S.Sonics357-277
1986-1993Cleveland Cavaliers316-258
1993-2000Atlanta Hawks310-232
1996Stati Uniti Stati Uniti8-0
2000-2003Toronto Raptors113-133
2004-2005N.Y. Knicks40-41
Palmarès
Olympic flag.svg Olimpiadi
Oro Atlanta 1996
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Leonard Randolph "Lenny" Wilkens (Brooklyn, 28 ottobre 1937) è un ex cestista, allenatore di pallacanestro e dirigente sportivo statunitense, professionista nella NBA.

È membro del Naismith Memorial Basketball Hall of Fame dal 1989 in qualità di giocatore, e dal 1998 in qualità di allenatore.

CarrieraModifica

Carriera da giocatoreModifica

High schoolModifica

Wilkens crebbe in un sobborgo di Brooklyn, Bedford-Stuyvesant. Suo padre era afro-americano mentre sua madre irlandese. Wilkens è stato cresciuto secondo la fede Romano-Cattolica.

Alla Boys High School, Wilkens fu compagno, nella squadra di basket, di Tommy Davis, il quale sarà, poi, una star di lungo corso nella Major League Baseball.

UniversitàModifica

Lenny Wilkens ha frequentato il Providence College, nel Rhode Island.

Nel 1959, grazie al suo contributo, i Providence Friars, squadra dell'ateneo, riuscirono per la prima volta nella sua storia ad essere ammessi al famoso torneo denominato NIT. Nel 1960 non solo Wilkens partecipò con la sua squadra al NIT, ma raggiunse anche la finale (persa contro la Bradley University). In virtù delle sue grandi doti cestistiche venne nominato per due volte All American, rispettivamente nel 1959 e nel 1960.

Nelle tre stagioni trascorse a Providence segnò una media di 15,9 punti a partita.

NBAModifica

Nel 1960, dopo aver dimostrato le sue capacità, in particolare nelle due ultime stagioni universitarie, fu scelto con il numero sei del Draft dai St. Louis Hawks. Nella sua prima stagione da rookie finì con una media punti pari a 11,7, e i suoi Hawks approdarono alle finali NBA. I Boston Celtics ebbero la meglio in cinque partite.

Nelle successive stagioni migliorò il suo gioco da playmaker, riuscendo così a portare gli Hawks ai play-off per ben sei volte consecutive dal 1963. Tutte le stagioni trascorse agli Hawks furono da lui giocate ad alto livello, ma quella del 1967-68 fu la migliore. Concluse quella stagione stagione con 20,0 punti e 8,3 assist per partita: dovette però rinunciare al titolo di MVP dell'anno a favore di Wilt Chamberlain.

Nella stagione 1968-69 venne ceduto ai Sonics; già in quella successiva i Sonics lo nominarono giocatore-allenatore. La sua avventura come allenatore si concluse in breve tempo: Lenny capì di non poter ricoprire due ruoli così diversi e decise di continuare a giocare come playmaker.

Trascorse quindi due stagioni ai Cleveland Cavaliers; nel 1973 venne convocato anche per l'All Star Game, a fronte di una splendida stagione terminata con 20,5 punti di media per partita. Il piccolo playmaker di Brooklyn giocò ancora una stagione, quella 1974-1975, vestendo la maglia dei Portland Trail Blazers, prima di ritirarsi dal gioco e intraprendere esclusivamente la carriera di coach.

Carriera da dirigenteModifica

Il 29 novembre 2006 fu licenziato dal ruolo di vicepresidente della franchigia dei Seattle Supersonics per poi esserne nominato "Presidente delle Operazioni di Pallacanestro" il 27 aprile 2007. Wilkens attualmente è un opinionista di College basket per la Northwestern FSN Studio ed occasionalmente appare al Northwestern College Hoops in occasione delle partite serali.

StatisticheModifica

AllenatoreModifica

Stagione Squadra Regular Season Post Season
V P % V G Posizione finale
1969-1970 Seattle S.Sonics 36 46 43,9 82 5º nella Western Division Manca i play-off
1970-1971 Seattle S.Sonics 38 44 46,3 82 4º nella Pacific Division Manca i play-off
1971-1972 Seattle S.Sonics 47 35 57,3 82 3º nella Pacific Division Manca i play-off
1974-1975 Portland T. Blazers 38 44 45,1 82 3º nella Pacific Division Manca i play-off
1975-1976 Portland T. Blazers 37 45 45,1 82 5º nella Pacific Division Manca i play-off
1977-1978 Seattle S.Sonics 42 18 70,0 82 3º nella Pacific Division Sconfitto alle NBA Finals dai Bullets (3-4)
1978-1979 Seattle S.Sonics 52 30 63,4 82 1º nella Pacific Division Campione NBA
1979-1980 Seattle S.Sonics 56 26 68,3 82 2º nella Pacific Division Sconfitto alle Finali di Conference dai Lakers (1-4)
1980-1981 Seattle S.Sonics 34 48 41,5 82 6º nella Pacific Division Manca i play-off
1981-1982 Seattle S.Sonics 52 30 63,4 82 2º nella Pacific Division Sconfitto alle Semifinali di Conference dai Spurs (1-4)
1982-1983 Seattle S.Sonics 48 34 58,5 82 3º nella Pacific Division Sconfitto al Primo Round dagli Trail Blazers (0-2)
1983-1984 Seattle S.Sonics 42 40 51,2 82 3º nella Pacific Division Sconfitto al Primo Round dagli Mavericks (2-3)
1984-1985 Seattle S.Sonics 31 51 37,8 82 5º nella Pacific Division Manca i play-off
1986-1987 Cleveland Cavaliers 31 51 37,8 82 4º nella Central Division Manca i play-off
1987-1988 Cleveland Cavaliers 42 40 51,2 82 4º nella Central Division Sconfitto al Primo Round dagli Bulls (2-3)
1988-1989 Cleveland Cavaliers 57 25 69,5 82 2º nella Central Division Sconfitto al Primo Round dagli Bulls (2-3)
1989-1990 Cleveland Cavaliers 42 40 51,2 82 4º nella Central Division Sconfitto al Primo Round dagli 76ers (2-3)
1990-1991 Cleveland Cavaliers 33 49 40,2 82 6º nella Central Division Manca i play-off
1991-1992 Cleveland Cavaliers 57 25 69,5 82 2º nella Central Division Sconfitto alle Finali di Conference dai Bulls (2-4)
1992-1993 Cleveland Cavaliers 54 28 65,9 82 2º nella Central Division Sconfitto alle Semifinali di Conference dai Bulls (0-4)
1993-1994 Atlanta Hawks 57 25 69,5 82 1º nella Central Division Sconfitto alle Semifinali di Conference dai Pacers (2-4)
1994-1995 Atlanta Hawks 42 40 51,2 82 5º nella Central Division Sconfitto al Primo Round dagli Pacers (0-3)
1995-1996 Atlanta Hawks 46 36 56,1 82 4º nella Central Division Sconfitto alle Semifinali di Conference dai Magic (1-4)
1996-1997 Atlanta Hawks 56 26 68,3 82 2º nella Central Division Sconfitto alle Semifinali di Conference dai Bulls (1-4)
1997-1998 Atlanta Hawks 50 32 61,0 82 4º nella Central Division Sconfitto al Primo Round dagli Hornets (1-3)
1998-1999 Atlanta Hawks 31 19 62,0 50 2º nella Central Division Sconfitto alle Semifinali di Conference dai Knicks (0-4)
1999-2000 Atlanta Hawks 28 54 34,1 82 7º nella Central Division Manca i play-off
2000-2001 Toronto Raptors 47 35 57,3 82 2º nella Central Division Sconfitto alle Semifinali di Conference dai 76ers (3-4)
2001-2002 Toronto Raptors 42 40 51,2 82 3º nella Central Division Sconfitto al Primo Round dagli Pistons (2-3)
2002-2003 Toronto Raptors 24 58 29,3 82 7º nella Central Division Manca i play-off
2003-2004 N.Y. Knicks 23 19 54,8 42 3º nella Atlantic Division Sconfitto al Primo Round dagli Nets (0-4)
2004-2005 N.Y. Knicks 17 22 43,6 39 - -
Carriera 1332 1155 53,6 2487

Nel 1996, durante le Olimpiadi di Atlanta, Lenny Wilkens ha guidato il secondo Dream Team alla conquista della medaglia d'oro. Ad oggi è il secondo allenatore NBA più vincente di tutti i tempi, alle spalle di Don Nelson.

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

St. Louis Hawks: 1961
St. Louis Hawks: 1960-61, 1962-63, 1963-64, 1965-66, 1966-67

AllenatoreModifica

Seattle SuperSonics: 1979
Seattle SuperSonics: 1978, 1979
Seattle SuperSonics: 1978-79
Atlanta : 1993-94

RiconoscimentiModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN23378521 · ISNI (EN0000 0000 2261 7176 · LCCN (ENn00107941 · WorldCat Identities (ENlccn-n00107941