Leonardo Jardim

allenatore di calcio portoghese
Leonardo Jardim
Leonardo Jardim sous les couleurs de l'AS Monaco en 2017.jpg
Jardim nel 2017
Nazionalità Portogallo Portogallo
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore
Carriera
Carriera da allenatore
2001-2003CamachaVice
2003-2008Camacha
2008-2009Chaves
2009-2011Beira-Mar
2011-2012Braga
2012-2013Olympiakos
2013-2014Sporting CP
2014-2018Monaco
2019Monaco
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 28 dicembre 2019

José Leonardo Nunes Alves Sousa Jardim, noto semplicemente come Leonardo Jardim (Barcelona, 1º agosto 1974), è un allenatore di calcio portoghese.

BiografiaModifica

È nato in Venezuela da genitori portoghesi, emigrati lì per lavoro. La famiglia è originaria dell'isola di Madera, dove Jardim fece ritorno con i suoi genitori e trascorse buona parte della sua giovinezza.[1]

CarrieraModifica

AllenatoreModifica

Camacha e ChavesModifica

Nel 2001, a 27 anni, ha iniziato la sua carriera di allenatore, dopo tre anni di studio per riuscirci, come assistente della Camacha, squadra portoghese militante in terza divisione. Nel 2003 divenne allenatore del club, allenandolo per cinque anni.

Nel 2008 firma un contratto con il Chaves, la quale viene promossa alla Liga de Honra, la seconda divisione portoghese.

Beira-MarModifica

Il Beira-Mar lo ingaggia nell'estate del 2009. Jardim, nel suo primo anno nel nuovo club, arriva al primo posto nella Segunda Liga con 54 punti, raggiungendo così la promozione in prima serie portoghese.

Nella sua seconda stagione viene esonerato a metà campionato[2].

BragaModifica

Nel maggio 2011 viene ingaggiato dal Braga[3]. Conclude la sua prima stagione al terzo posto in campionato con tredici vittorie di fila, la seconda miglior prestazione nella storia in campionato per il club[4]. Il suo contratto non viene successivamente rinnovato a causa di disaccordi con il presidente Salvador[5].

OlympiakosModifica

Nel giugno 2012 viene ingaggiato dall'Olympiakos, squadra più titolata del campionato greco[6]. Il 19 gennaio 2013 viene esonerato dall'Olympiakos quando la squadra aveva dieci punti di vantaggio dalla seconda, per disaccordi con il presidente del club greco[7][8].

Sporting LisbonaModifica

Il 20 maggio 2013 è diventato l'allenatore dello Sporting Lisbona, firmando un contratto di due anni fino a giugno 2015[9]. Nella sua prima stagione ottiene la qualificazione per la successiva Champions League con un secondo posto[10]. Erano passati 5 anni dall'ultima qualificazione in Champions League[10]. Il 20 maggio 2014 decide di lasciare lo Sporting Lisbona.[11]

MonacoModifica

Due settimane più tardi il Monaco lo ingaggia pagando la clausola rescissoria di 3 milioni.[12] Il 3 luglio 2014 avviene la sua presentazione ufficiale al club monegasco.[13] La sua prima stagione con il club monegasco inizia male: il Monaco perde le prime due partite di campionato, la prima contro il Lorient per 1-2 allo Stade Louis II[14], e l'altra per 4-1 contro il Bordeaux allo Stadio Chaban-Delmas.[15] La prima vittoria in campionato con il club del principato avviene alla terza giornata di campionato, con il gol di Falcao che permette al club monegasco di battere il Nantes allo Stadio della Beaujoire.[16] Dopo cinque partite (2 vittorie [17][18] un pareggio [19] e 2 sconfitte [20][21]) Jardim conduce il club monegasco a Parigi, dove sfida il PSG: finisce 1-1 con il pareggio al 92' di Anthony Martial.[22] Il 12 maggio 2015 rinnova il contratto col Monaco fino al 2019.[23] A fine stagione il Monaco si classifica terzo, guadagnandosi il diritto a disputare i play-off di UEFA Champions League (poi non superati).

Nella stagione 2015-2016 il Monaco di Jardim conferma il piazzamento della stagione precedente, chiudendo con gli stessi punti del Lione secondo, ma con una peggiore differenza reti generale.

Dopo dieci anni di assenza, nella stagione 2016-2017 il Monaco ritorna a giocare in UEFA Champions League, riuscendo a superare i play-off. Nel girone i monegaschi si piazzano davanti al Bayer Leverkusen, battuto allo Stade Louis II con gol di João Moutinho.[24] La squadra di Jardim arriva poi in semifinale, eliminando il Manchester City e il Borussia Dortmund, ma non riesce nello stesso intento contro la Juventus. La stagione è però impreziosita dall'inaspettato trionfo in Ligue 1 davanti al favoritissimo Paris Saint-Germain: il club del principato totalizza ben 95 punti, laureandosi campione di Francia per l'ottava volta nella propria storia, a 17 anni di distanza dall'ultimo alloro.

L'11 ottobre 2018, a causa del pessimo avvio in campionato, aggiunto alle sconfitte in Supercoppa di Francia e UEFA Champions League, Jardim viene esonerato.[25] Visti i risultati deludenti del suo successore Thierry Henry, il 25 gennaio 2019 viene, tuttavia, richiamato in panchina.[26] Ottenuta la salvezza con il quartultimo posto in classifica, il 28 maggio viene confermato per l'annata seguente.

Il 28 dicembre 2019 viene esonerato per la seconda volta dal Monaco, che dopo 18 giornate è al settimo posto in classifica, con 28 punti.[27]

StatisticheModifica

Statistiche da allenatoreModifica

Statistiche aggiornate al 24 maggio 2019. In grassetto le competizioni vinte.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale % Vittorie Piazzamento
Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P G V N P %
2003-2004   AD Camacha TD 38 17 10 11 - - - - - - - - - - - - - - - 38 17 10 11 44,74
2004-2005 TD 38 14 11 13 - - - - - - - - - - - - - - - 38 14 11 13 36,84
2005-2006 TD 26 12 6 8 CP 1 0 0 1 - - - - - - - - - - 27 12 6 9 44,44
2006-2007 TD 26 13 6 7 CP 2 1 0 1 - - - - - - - - - - 28 14 6 8 50,00
2007-2008 TD 25 10 6 9 CP 1 0 0 1 - - - - - - - - - - 26 10 6 10 38,46 Eson.
Totale AD Camacha 153 66 39 48 4 1 0 3 - - - - - - - - 157 67 39 51 42,68
2007-2008   GD Chaves TD 10 6 2 2 - - - - - - - - - - - - - - - 10 6 2 2 60,00 Sub., 4º
2008-2009 TD 32 19 8 5 CP 1 0 0 1 - - - - - - - - - - 33 19 8 6 57,58
Totale GD Chaves 42 25 10 7 1 0 0 1 - - - - - - - - 43 25 10 8 58,14
2009-2010   Beira-Mar SL 30 16 6 8 CP+CdL 3+4 1+1 1+2 1+1 - - - - - - - - - - 37 18 9 10 48,65
2010-2011 PL 21 5 10 6 CP+CdL 2+5 0+1 1+1 1+3 - - - - - - - - - - 28 6 12 10 21,43 13º
Totale Beira-Mar 51 21 16 14 14 3 5 6 - - - - - - - - 65 24 21 20 36,92
2011-2012   Braga PL 30 19 5 6 CP+CdL 2+4 1+3 0+1 1+0 UEL 10 4 4 2 - - - - - 46 27 10 9 58,70
2012-2013   Olympiakos SLE 17 14 3 0 CG 3 3 0 0 UCL 6 3 0 3 - - - - - 26 20 3 3 76,92 Eson.
2013-2014   Sporting Lisbona PL 30 20 7 3 CP+CdL 2+3 1+2 0+1 1+0 - - - - - - - - - - 35 23 8 4 65,71
2014-2015   Monaco L1 38 20 11 7 CF+CdL 4+3 3+1 0+2 1+0 UCL 10 4 3 3 - - - - - 55 28 16 11 50,91
2015-2016 L1 38 17 14 7 CF+CdL 3+1 2+0 0+0 1+1 UCL+UEL 4+6 3+1 0+3 1+2 - - - - - 52 23 17 12 44,23
2016-2017 L1 38 30 5 3 CF+CdL 5+4 4+2 0+1 1+1 UCL 16 9 2 5 - - - - - 63 45 8 10 71,43
2017-2018 L1 38 24 8 6 CF+CdL 2+4 1+3 0+0 1+1 UCL 6 0 2 4 SF 1 0 0 1 51 28 10 13 54,90
2018-2019 L1 25 6 9 10 CF+CdL 0+1 0 1 0 UCL 2 0 0 2 SF 1 0 0 1 12 1 2 9 &&8,33 Eson., Sub., 17º
Totale Monaco 177 97 47 32 27 16 4 7 44 17 10 17 2 0 0 2 250 130 60 60 52,00
Totale carriera 501 262 126 113 55 29 10 19 60 24 14 22 2 0 0 2 620 316 152 152 50,97

PalmarèsModifica

Beira-Mar: 2009-2010
Monaco: 2016-2017

NoteModifica

  1. ^ (PT) Leonardo Jardim, perfil: um homem nascido para treinar, Mais Futebol, 26 marzo 2012. URL consultato il 12 luglio 2014 (archiviato dall'url originale il 14 luglio 2014).
  2. ^ (EN) Leonardo Jardim steps down at Beira-Mar, su portugoal.net, 28 febbraio 2011.
  3. ^ (PT) Jardim rói a corda e acaba em Aveiro, su record.xl.pt (archiviato dall'url originale il 6 giugno 2014).
  4. ^ (EN) Lucky 13 for Braga?, su portugoal.net, 26 marzo 2012. URL consultato il 4 giugno 2012.
  5. ^ (PT) Braga rescinde contrato com treinador Jardim, su supersport.com, 31 maggio 2012.
  6. ^ (EL) Πέφτουν υπογραφές με Ζαρντίμ, su ethnos.gr, 5 giugno 2012. URL consultato il 9 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il 25 maggio 2013).
  7. ^ (EN) OLYMPIACOS FC statement, su olympiacos.org, 19 gennaio 2013.
  8. ^ (ES) Míchel llega al Olympiacos para tratar de superar el listón de Valverde, su rtve.es, 4 febbraio 2013.
  9. ^ (EN) Soccer-Troubled Sporting appoint Jardim as coach, su articles.chicagotribune.com, 20 maggio 2013.
  10. ^ a b (PT) Leonardo Jardim diz que nada está decidido na luta pelo segundo lugar, su ionline.pt, 3 aprile 2014.
  11. ^ (FR) Jardim quitte le club, su lequipe.fr, 20 maggio 2014 alle 21:08:01.
  12. ^ (FR) Leonardo Jardim s’engage avec l’AS Monaco, su asm-fc.com, 9 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il 24 luglio 2014).
  13. ^ Jardim si presenta: "Sarà un Monaco spettacolare e vincente", su goal.com, 3 luglio 2014.
  14. ^ Monaco-Lorient 1-2: Falcao ritorno con gol, su tuttosport.com, domenica 10 agosto 2014 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  15. ^ Monaco, è crisi nera: sconfitto 4-1 a Bordeaux, su tuttosport.com, domenica 17 agosto 2014 (archiviato dall'url originale il 14 settembre 2016).
  16. ^ Ligue 1, Nantes-Monaco 0-1: gol di Falcao. "Spero di restare al Monaco", su tuttosport.com, 24 agosto 2014.
  17. ^ (FR) AS Monaco 1-0 EA Guingamp, su lfp.fr, 21 settembre 2014.
  18. ^ (FR) Montpellier Hérault SC 0-1 AS Monaco, su lfp.fr, 30 agosto 2014.
  19. ^ (FR) AS Monaco 1-1 LOSC Lille, su lfp.fr, 24 settembre 2014.
  20. ^ (FR) Olympique Lyonnais 2-1 AS Monaco, su lfp.fr, 12 settembre 2014.
  21. ^ (FR) AS Monaco 0-1 OGC Nice, su lfp.fr, 27 settembre 2014.
  22. ^ (FR) Ligue 1, Psg beffato dal Monaco: 1-1 al 92', su lfp.fr, 27 settembre 2014.
  23. ^ UFFICIALE: Monaco, rinnova il tecnico Jardim - TuttoMercatoWeb.com
  24. ^ (FR) Monaco-Leverkusen 1-0, su sports.fr, 16 settembre 2014.
  25. ^ Obrigado Mister, su asmonaco.com, 11 ottobre 2018.
  26. ^ AS Monaco Statement, su asmonaco.com, 25 gennaio 2019.
  27. ^ (FR) Communiqué officiel, su asmonaco.com, 28 dicembre 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica