Marc Gisin

sciatore alpino svizzero
Marc Gisin
Nazionalità Svizzera Svizzera
Altezza 197 cm
Peso 106 kg
Sci alpino Alpine skiing pictogram.svg
Specialità Discesa libera, supergigante, combinata
Squadra Engelberg
Statistiche aggiornate all'11 agosto 2019

Marc Gisin (Visp, 25 giugno 1988) è uno sciatore alpino svizzero.

È fratello di Dominique e Michelle, anche loro sciatrici della nazionale svizzera[1].

BiografiaModifica

Gisin ha disputato la sua prima gara FIS il 27 dicembre 2003 a Sörenberg piazzandosi 71º in slalom speciale; ha esordito in Coppa Europa tre anni dopo, il 19 dicembre 2006 nello slalom speciale di Obereggen che non ha completato, e in Coppa del Mondo il 16 gennaio 2009 a Wengen in supercombinata, giungendo 33º. Il 10 marzo 2009 a Crans-Montana ha colto in discesa libera la sua prima vittoria, nonché primo podio, in Coppa Europa, mentre il 27 novembre 2010 a Lake Louise ha conquistato nella medesima specialità i primi punti in Coppa del Mondo (20º).

Ai XXIII Giochi olimpici invernali di Pyeongchang 2018, sua prima presenza olimpica, si è classificato 21º nella discesa libera. Il 15 dicembre 2018, nel corso della discesa libera della Coppa del Mondo 2019 disputata sulla Saslong in Val Gardena, si è fratturato il bacino a causa di una rovinosa caduta[2].

PalmarèsModifica

Coppa del MondoModifica

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 52º nel 2016

Coppa EuropaModifica

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 3º nel 2010
  • 8 podi:
    • 3 vittorie
    • 2 secondi posti
    • 3 terzi posti

Coppa Europa - vittorieModifica

Data Località Paese Specialità
10 marzo 2009 Crans-Montana   Svizzera DH
27 gennaio 2010 Les Orres   Francia DH
21 dicembre 2013 Madonna di Campiglio   Italia DH

Legenda:
DH = discesa libera

Campionati svizzeriModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Michael Mastarciyan, Alpine Young Guns: Michelle Gisin, fis-ski.com, 10 settembre 2013. URL consultato il 7 giugno 2015 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2015).
  2. ^ Sci, libera Saslong val Gardena: paura per lo svizzero Gisin, su Repubblica.it, 15 dicembre 2018. URL consultato il 15 dicembre 2018.
  3. ^ (EN) Profilo FIS, su data.fis-ski.com. URL consultato il 12 agosto 2019.

Collegamenti esterniModifica