Apri il menu principale

Massimiliano Farris

allenatore di calcio e calciatore italiano
Massimiliano Farris
Massimiliano Farris.jpg
Farris nel 2011
Nazionalità Italia Italia
Altezza 182 cm
Peso 81 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Squadra Lazio (Vice)
Ritirato 2009 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1987-1988 Pro Vercelli 25 (0)
1988-1990 Torino 4 (0)
1990-1991 Barletta 19 (0)
1991-1993 Ternana 62 (3)
1993-1994 Pisa 30 (1)
1994-1996 Pescara 45 (2)
1996 Atletico Catania 6 (0)
1996-1998 Fiorenzuola 55 (1)
1998 Avellino 7 (0)
1999-2000 Atletico Catania 43 (5)
2000-2001 Lodigiani 29 (5)
2001-2002 Carrarese 26 (2)
2002 Imolese 16 (0)
2003 Nocerina 11 (0)
2003-2005 Sangiovannese 34 (2)
2005-2007 Viterbese 66 (10)
2007-2008 600px Rosso e Blu Strisce-Flag.svg Bassano Romano 29 (1)
2008-2009 Civita Castellana 29 (0)
Carriera da allenatore
2009-2010Civita Castellana
2010-2011Pomezia
2011Pomigliano
2012-2013Viterbese
2013-2014Sora
2014-2016LazioVice Primavera
2016- Lazio Vice
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 4 aprile 2016

Massimiliano Farris (Milano, 24 febbraio 1971) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore, attuale vice-allenatore della Lazio.

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

Di origini sarde, debutta tra i professionisti a 17 anni nella Pro Vercelli giocando 25 incontri in Serie C2.

L'anno seguente il suo cartellino viene acquistato dal Torino, con la cui maglia disputa per intero le ultime 4 partite del campionato di Serie A 1988-1989, mentre l'anno successivo non viene mai schierato nella serie cadetta dove i granata erano retrocessi.

 
Farris nella stagione 1991-1992 alla Ternana

Nel 1990 passa al Barletta in Serie B, e l'anno successivo passa alla Ternana, contribuendo alla vittoria del campionato di Serie C1 e disputando con gli umbri anche il successivo torneo di Serie B.

In seguito disputa tre stagioni consecutive in cadetteria, per un anno al Pisa (con cui retrocede dopo lo spareggio con l'Acireale, nel quale realizza uno dei rigori per la sua squadra[1]) e per due al Pescara. Nel 1996 scende in Serie C1, per pochi mesi all'Atletico Catania e poi al Fiorenzuola, dapprima in comproprietà e poi a titolo definitivo[2]: vi rimane per due stagioni, con una salvezza e una retrocessione[3][4]. Nelle annate successive milita nell'Avellino, di nuovo nell'Atletico Catania e nella Lodigiani, con cui mette a segno il suo record di marcature (5); a fine stagione si svincola, e in ottobre passa alla Carrarese, ancora in Serie C1[5].

Nel 2002, a 31 anni, scende in Serie C2 con le maglie di Imolese, Nocerina e Sangiovannese, nelle cui file ottiene la promozione in Serie C1, categoria nella quale milita per l'ultimo anno nel 2005.

Successivamente si trasferisce nel Lazio, giocando le sue due ultime stagioni professionistiche nella Viterbese (di cui diventa capitano[6]) e poi nei dilettanti con il Bassano Romano e con la Civita Castellana.

Complessivamente ha collezionato 4 presenze in Serie A e 126 (con 4 reti) in Serie B.

AllenatoreModifica

Solo un anno dopo aver lasciato il calcio giocato, nel luglio 2010 viene ingaggiato come allenatore dal Pomezia[7], società laziale alla prima stagione professionistica della sua storia. Nell'agosto 2011 viene ingaggiato come allenatore dal Pomigliano[8], incarico dal quale si dimette dopo sedici giornate di campionato[9].

Nel luglio 2012 subentra all'esonerato Oberdan Biagioni sulla panchina della Viterbese, in Serie D[10]. L'anno successivo passa al Sora, sempre in Serie D[11].

Nel luglio 2014 firma un contratto con la Lazio, dove per la stagione 2014-2015 ricoprirà il ruolo di vice-allenatore sulla panchina della formazione Primavera.

Il 3 aprile 2016 viene promosso come vice allenatore della prima squadra della Lazio al fianco del mister Simone Inzaghi, una settimana dopo, il 10 aprile 2016 nel suo esordio nel massimo campionato nazionale, la Lazio riesce ad imporsi per 0-3 allo stadio Renzo Barbera contro il Palermo.

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

Ternana: 1991-1992

AllenatoreModifica

Competizioni giovaniliModifica

Lazio: 2013-2014, 2014-2015
Lazio: 2014

Competizioni nazionaliModifica

Lazio: 2017
Lazio: 2018-2019

NoteModifica

  1. ^ Anconetani in C, non si rassegna, La Repubblica, 15 giugno 1994, pag.24
  2. ^ Avellino: arriva Micciola, si punta su Edy Baggio, La Gazzetta dello Sport, 29 giugno 1997
  3. ^ Stagione 1996-1997 Archiviato il 16 settembre 2016 in Internet Archive. Fiorenzuola1922.com
  4. ^ Stagione 1997-1998 Archiviato il 15 settembre 2016 in Internet Archive. Fiorenzuola1922.com
  5. ^ Massimiliano Farris veste azzurro Il nuovo acquisto sarà in campo nella gara decisiva con la Reggiana, Il Tirreno, 10 ottobre 2001
  6. ^ Farris frena e attende mosse della Viterbese Tuttomercatoweb.com
  7. ^ Pomezia, il nuovo tecnico è Massimiliano Farris[collegamento interrotto] Sportinoro.biz
  8. ^ Farris nuovo tecnico del Pomigliano Archiviato il 5 novembre 2013 in Internet Archive. Calcionapoletano.it
  9. ^ Il Mediano Sport, Pomigliano: si dimette Farris, in Sport.ilmediano.it, 12 dicembre 2011. URL consultato il 13 dicembre 2011.
  10. ^ Viterbese, esonerato Biagioni arriva Farris Notiziariocalcio.com
  11. ^ Sora scommette sul mister Massimiliano Farris Archiviato il 3 novembre 2013 in Internet Archive. Corrieredellosport.it

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica