Apri il menu principale

Massimo Bernardi

allenatore di pallacanestro italiano
Massimo Bernardi
Massimo Bernardi allena Albergatore Pro RBR.jpg
Massimo Bernardi allena Rinascita Basket Rimini al Palasport Flaminio
Nazionalità Italia Italia
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Allenatore
Squadra Rinascita Basket Rimini
Carriera
Carriera da allenatore
1992-1994 Basket Rimini 24-27
1994-1995 Virtus Ragusa
1995-1998 S.C. Gira
1998-1999 Italia Italia (Juniores)
1999-2000 Basket Rimini 2-10
2000-2002 Dinamo Sassari
2002-2003 Trapani 19-11
2003-2004 Juvecaserta
2004-2005 Veroli Basket
2005-2006 Fulgor L. Forlì
2006 Junior Casale (vice)
2006-2007 Dinamo Sassari
2007-2008 Fabriano Basket
2008-2010 Trieste
2010-2011 Basket Massafra
2012 Santarcangelo
2012 Orlandina
2013 Recanati
2015 Pall. Orzinuovi
2016 Crabs Rimini 13-2
2016-2018 Santarcangelo
2018- Rinascita Basket Rimini 21-1
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 1º luglio 2019

Massimo Bernardi (Santarcangelo di Romagna, 17 maggio 1960) è un allenatore di pallacanestro italiano, attuale allenatore di Rinascita Basket Rimini (RBR).

CarrieraModifica

Bernardi comincia ad allenare a Rimini, dove vince gli scudetti Cadetti e Juniores con giocatori come Carlton Myers, Ruggeri, Ferroni, Semprini. Nella stagione 1992-93 raccoglie l'eredità di Piero Pasini diventando capoallenatore della prima squadra in Serie A1, in un'annata culminata con la retrocessione dopo i play-out.

Dopo aver allenato la Virtus Ragusa nel campionato di B1 1994-95 arrivando in finale promozione, approda ad Ozzano dove con lo Sporting Club Gira vince il campionato di B2 nel 1995-96. Nelle stagioni 1996-97 e 1997-98 continua a guidare la formazione ozzanese in B1, allenando anche un giovane Massimo Bulleri. Nel 1999 vince la Coppa Italia di Serie B con Roseto. Nella stagione 1998-1999 lavora nel settore squadre Nazionali come capoallenatore della Juniores, con la quale vince il Challenge Round di Maribor.

L'anno successivo torna al Basket Rimini in A1, disputando anche la Coppa Korać prima di essere esonerato a dicembre.

Raggiunge successivamente la finale per la promozione in Legadue con la Banco di Sardegna Sassari nella stagione 2001-2002 (battuto dalla Robur Osimo) e con la Banca Nuova Trapani nella stagione 2002-2003, sconfitto proprio dal Banco di Sardegna Sassari.

Il trasferimento l'anno successivo in Campania nella Pepsi Caserta consente di mantenere le ambizioni di promozione con il quarto posto nella regular season, ma l'eliminazione nei quarti di finale ad opera della Junior Casale Monferrato.

Il 2004 lo vede allenare il Veroli Basket con cui ottiene un 2º posto nella stagione regolare ed una eliminazione ai quarti di finale da parte della sorprendente Castelletto Ticino (poi promossa in A2).

Nel 2005-06 in serie B1 raggiunge il 4º posto nella stagione regolare con la VemSistemi Forlì ma viene eliminato nelle semifinali play-off.

Nell'estate 2006 va a Casale Monferrato nelle vesti di assistente di coach Marco Crespi. Torna a sedere da capoallenatore su una panchina di Legadue nel 2006-07 con la Dinamo Sassari, arrivando a novembre con la squadra ultima in classifica portandola a sfiorare i play-off. L'anno successivo stagione 2007-08 conquista con Fabriano la salvezza schierando giovani come Alessandro Piazza e Alessandro Infanti.

A Trieste il GM Matteo Boniciolli si ricorda di lui e gli offre la panca della città giuliana, per la risalita verso la terza serie. Vince il campionato e riporta Trieste in Serie A Dilettanti. Una salvezza ottenuta anche valorizzando tanti giovani tra i quali Marco Spanghero, nella stagione 2009-2010.

L'8 novembre 2010 viene ingaggiato come allenatore della Cisa Massafra[1] al posto di Massimo Bianchi[2]. La stagione si conclude con la retrocessione in Serie B per effetto della classifica avulsa[3].

Dal gennaio 2012 allena gli Angels Santarcangelo, squadra alla sua prima esperienza in Divisione Nazionale A, che conduce alla salvezza[4]. In estate diventa capo allenatore dell'Orlandina Basket in Legadue[5], ma a novembre viene sollevato dall'incarico e sostituito da Gianmarco Pozzecco.

Dopo l'esonero di Recanati in DNA Silver 2013-2014, Bernardi passa ad allenare nel gennaio del 2015 il GaGà Orzinuovi in Serie B[6], ma viene esonerato a play-off ancora in corso all'indomani della sconfitta in gara1 contro Montichiari[7].

Il 3 gennaio 2016 viene chiamato a sostituire il bulgaro Georgi Mladenov alla guida dei Crabs Rimini in Serie B[8]. La squadra, che stava lottando per la salvezza, inverte la tendenza e conquista l'accesso ai play-off grazie al ruolino di 13 vittorie e 2 sconfitte in regular season dal momento del suo arrivo[9].

Nonostante l'ottima parentesi con i Crabs, nell'estate 2016 decide di tornare agli Angels di Santarcangelo, squadra che pochi giorni prima aveva comunicato di ripartire dalla Serie D dopo un campionato in Serie B. Qui Bernardi allena sia la prima squadra che la formazione Under-18[10].

Nell'estate del 2018 Bernardi segue alcuni dirigenti e giocatori degli Angels Santarcangelo nella loro nuova esperienza con Rinascita Basket Rimini, squadra appena fondata con Albergatore Pro come main sponsor[11], in procinto di disputare il campionato di Serie C con una nuova matricola FIP[12]. La nuova compagine domina il primo campionato della propria storia con 21 vittorie e una sola sconfitta in regular season, per poi affermarsi in tutte le partite dei play-off e salire in Serie B[13].

NoteModifica

  1. ^ È Massimo Bernardi il nuovo coach della Cisa, in Basket Massafra, 8 novembre 2010. URL consultato il 29 luglio 2011.
  2. ^ Risolto il rapporto con coach Bianchi, in Basket Massafra, 2 novembre 2010. URL consultato il 29 luglio 2011.
  3. ^ Fabrizio Masi, Vittoria, ma non basta: è Serie B, in Basket Massafra, 18 aprile 2011. URL consultato il 29 luglio 2011.
  4. ^ Mikael Distante, DNA, Tempo di bilanci - Stagione che lascia ricordi a Santarcangelo, ora si lotta per il futuro, in basketinside.com, 5 giugno 2012. URL consultato il 2 luglio 2012.
  5. ^ Mercato DNC -Bernardi coach dell'Orlandina: è ufficiale [collegamento interrotto], in realbasketsicilia.it, 1º luglio 2012. URL consultato il 2 luglio 2012.
  6. ^ Orzi, via Eliantonio Ora tocca a Bernardi, in bresciaoggi.it, 20 gennaio 2015. URL consultato il 3 gennaio 2016.
  7. ^ Gagà Orzinuovi, esonerato Bernardi: torna Eliantonio, in giornaledibrescia.it, 27 aprile 2015. URL consultato il 3 gennaio 2016.
  8. ^ NTS Crabs Rimini, esonerato Georgi Mladenov. Il nuovo coach è Massimo Bernardi, in newsrimini.it, 3 gennaio 2016. URL consultato il 3 gennaio 2016.
  9. ^ Basket: 13 vittorie su 15 nel girone di ritorno. Crabs Rimini ai playoff: sfideranno Forlì, in altarimini.it, 24 aprile 2016.
  10. ^ Massimo Bernardi è il nuovo allenatore del Basket Santarcangelo, in newsrimini.it, 19 giugno 2016.
  11. ^ Albergatore Pro e Rinascita Basket Rimini, nati da una pagina facebook, in albergatorepro.com, 10 gennaio 2019.
  12. ^ Basket, caso Flaminio: i Crabs scrivono alla Fip. Basket Rimini, sfuma Catalani. Arriva Lunghini? Ecco Drigo, in altarimini.it, 27 luglio 2018.
  13. ^ Basket, RBR promossa in serie B. Coach Bernardi esulta: 'Uno straordinario lavoro di equipe', in altarimini.it, 31 maggio 2019.

Collegamenti esterniModifica