Michael Dante

attore statunitense

Michael Dante, pseudonimo di Ralph Vitti (Stamford, 2 settembre 1931), è un attore statunitense.

Biografia modifica

Micheal Dante è nato con il nome Ralph Vitti a Stamford, nel Connecticut. Si intrufolava in un cinema locale con i suoi amici per guardare film del genere western.[1] "Sono cresciuto desiderando di essere il compagno di The Lone Ranger e di seguire la carriera dei miei eroi", ha detto Dante a un giornalista nel 2006. Era un corto della squadra di baseball della Stamford High School, poi ha giocato per la squadra di "The Advocate All-Stars", che ha vinto un campionato di baseball del New England del 1949. Dopo essersi diplomato al liceo, Dante ha firmato un contratto bonus con i Boston Braves. Ha usato il suo bonus di 6 000 dollari per comprare alla sua famiglia una Buick a quattro porte con pareti bianche.

Carriera modifica

Durante l'addestramento primaverile con i Washington Senators, Dante ha preso lezioni di recitazione all'Università di Miami a Coral Gables, in Florida. Il leader della band Tommy Dorsey organizzato per lui un test per lo schermo alla Metro-Goldwyn-Mayer. Il suo primo film, Lassù qualcuno mi ama, è stato rilasciato nel 1956. Ha cambiato il suo nome su richiesta del capo dello studio Jack L. Warner, ritenendo che "Vitti" non si adattasse bene ai tendoni da teatro. Warner ha suggerito alcuni nomi, da cui l'attore ha scelto "Michael". Ha scelto il cognome "Dante" perché era stato usato da alcuni parenti.[1]

Dante è apparso in 30 film e 150 programmi televisivi.[1] Ha trascorso sette anni tra diversi ruoli secondari, aveva stipulato un contratto con tre grandi studi contemporaneamente: MGM, Warner Brothers e Twentieth Century Fox . Considera le sue migliori interpretazioni il ruolo che ha interpretato in Killer Instinct nella serie televisiva della CBS Westinghouse Desilu Playhouse, insieme ai suoi ruoli nei film L'oro della California (1959), I sette ladri (1960) e Cheyenne (1975). Altri suoi crediti cinematografici includono L'urlo dei comanches (1958), Pugno proibito (1962), Operation Bikini (1963), Il bacio perverso (1964), Tamburi ad ovest (1964), Jean Harlow, la donna che non sapeva amare (1965), I pistoleri maledetti (1965), Willard e i topi (1971), That's the Way of the World (1975), The Farmer (1977), Allarme nucleare (1978), Beyond Evil (1980), Return from the River Kwai (1989) e Cage (1989).

Dante è apparso in alcune serie della ABC / Warner Brothers, tra cui i western Colt .45 e Maverick . È apparso un paio di volte nel primo, interpretato da Wayde Preston. Dante e Forrest Lewis hanno interpretato rispettivamente Davey Lewis e Willy Ford nell'episodio del 1957 "The $3.000 Bullet". Dante ha poi interpretato il ruolo di Ab Saunders nell'episodio del 1958 I disertori, con Angie Dickinson nei panni di Laura Meadows e Myron Healey nelle vesti di un commerciante di pellicce senza nome, diretto da Leslie H. Martinson. In Maverick ha interpretato l'assassino Turk Mason nell'episodio del 1957 Il terzo cavaliere, con Jack Kelly. Un'altra serie della ABC-WB in cui è apparso è stata il dramma poliziesco, Bourbon Street Beat, con Andrew Duggan, nella serie di avventure sindacate, Rescue 8, con Jim Davis e Lang Jeffries, e in tre episodi di The Texan della CBS, con Rory Calhoun.

Dante ha fatto due apparizioni in Perry Mason con Raymond Burr. Nel 1959 recitò nel ruolo di Arthur Manning in The Case of the Dangerous Dowager, e nel 1965 interpretò la vittima di omicidio Douglas Kelland in The Case of the Feather Cloak. Un frequente extra nella serie televisiva originale di Star Trek, è stato scelto per il ruolo di "Maab" nell'episodio del 1967, Una prigione per Kirk e Co., al fianco di Julie Newmar . Dante è apparso alle convention di Star Trek .[1] Nel 1969, ha interpretato Clay Squires, un giovane mezzosangue, nell'episodio Long Night at Fort Lonely nei sindacati Death Valley Days, con Robert Taylor (attore) come Ben Cotterman e June Dayton come la moglie di Cotterman, Rachel e nel 1972 ha interpretato un tormentato regista commerciale in My Three Sons . Nel 1974 ha interpretato Julio Tucelli nell'episodio di The Six Million Dollar Man intitolato Dr. Wells Is Missing. Dante ha anche ruoli ricorrenti nei periodici televisivi Days of Our Lives e General Hospital .

Negli anni '70, Dante conobbe John Wayne, che vide da bambino sullo schermo. Wayne aveva visto Dante a Winterhawk e gli aveva chiesto di organizzare un evento di beneficenza a Newport Beach, in California. Ciò ha avviato un'amicizia tra i due attori e hanno ospitato altri eventi fino alla morte di Wayne nel 1979.[1] Michael Dante ha ospitato il suo talk show radiofonico sindacato, dal 1995 al 2007, chiamato On Deck e precedentemente noto come Michael Dante Celebrity Talk Show. Tra i suoi ospiti nei vari programmi televisivi figurano Milton Berle, Tony Curtis, Ron Ely, Bryant Gumbel, Stack Pierce, Connie e Stella Stevens .[1][2] Nel 2006 disse a un intervistatore che aveva scritto una sceneggiatura per un sequel di Winterhawk e stava cercando di ottenere finanziamenti per il film.[1]

Riconoscimenti modifica

  • The Silver Spur Award (chiamato "Golden Globe del genere cinematografico e televisivo Western")
  • The Golden Boot Award ("l'Oscar dei film Western")
  • Premio cinematografico della California del sud per il "Best of the Best" dell'industria cinematografica
  • Wall of Fame Honoree – Stamford High School – Stamford, Connecticut
  • Premio Spirit of the West di Wild West Gazette / Bison Western Museum
  • Palm Springs Film Festival Award per il film classico di Sammy Fuller The Naked Kiss
  • 1994 – Golden Palm Star on the Walk of Stars[3]

Filmografia modifica

Cinema modifica

Televisione modifica

Note modifica

  1. ^ a b c d e f g Lee, Natasha, "A reel cowboy: Actor doesn't forget Stamford roots", article in The Advocate of Stamford, October 22, 2006, page 1
  2. ^ Michaeldanteway.com - Radio Show Guest List
  3. ^ Palm Springs Walk of Stars by date dedicated Archiviato il 13 ottobre 2012 in Internet Archive.

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica

Controllo di autoritàVIAF (EN34666907 · ISNI (EN0000 0001 1618 1860 · LCCN (ENno95015353 · BNE (ESXX4701478 (data) · BNF (FRcb141690380 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no95015353