Michael James Stewart

calciatore scozzese
Michael Stewart
Nazionalità Scozia Scozia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Termine carriera 2011
Carriera
Squadre di club1
1999-2003Manchester Utd14 (0)
2000-2001Anversa? (?)
2003-2004Nottingham Forest15 (0)
2004-2005Hearts20 (0)
2005-2007Hibernian68 (4)
2007-2010Hearts87 (12)
2010-2011Gençlerbirliği0 (0)
2011Charlton9 (0)
Nazionale
2002-2008Scozia Scozia4 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Michael James Stewart (Edimburgo, 26 febbraio 1981) è un ex calciatore scozzese, di ruolo centrocampista.

CarrieraModifica

ClubModifica

Nel 1998 firmò il suo primo contratto da professionista con il Manchester United, riuscendo a debuttare in prima squadra il 31 ottobre 2000, contro il Watford. Dopo un periodo in prestito all'Anversa, passò in prestito al Nottingham Forest, ma, a causa del suo modo di giocare veniva spesso ammonito o espulso. Collezionò 13 presenze.

Nell'estate del 2004 Sir Alex Ferguson dichiarò che Stewart non era nei suoi piani e poteva andarsene quando voleva. I Rangers mostrarono inizialmente interesse, ma poi non se ne fece nulla[1]. Passò così in prestito all'Hearts, la squadra della sua città, per la quale tifava sin da piccolo. Tuttavia, non rispettò le attese e, a causa anche di un infortunio, fu rimandato al Manchester United.

Svincolatosi dai rossi di Manchester, passò all'Hibernian, l'altra squadra di Edimburgo. Con gli hibs giocò due stagioni, riuscendo a segnare anche il suo primo gol da professionista. Lasciò l'Hibernian nell'aprile 2007.

Dopo un periodo di prova al Sunderland di Roy Keane, che non lo prese, tornò all'Hearts[2]. Il suo primo gol con i Maroons arrivò il 12 agosto 2007 contro l'Aberdeen. A seguito della partenza di Robbie Neilson, passato al Leicester City, fu nominato, all'inizio della stagione 2009-2010, capitano dell'Hearts. Il 13 maggio, al termine della stagione, viene svincolato dall'Hearts.

Si è poi unito ai turchi del Gençlerbirliği.[3] Lasciò il club nel gennaio 2011 senza aver nemmeno giocato una partita.

Il 22 marzo è stato tesserato dal club londinese dello Charlton, che ha lasciato al termine della stagione.

NazionaleModifica

Dal 2002 all'agosto del 2008 ha giocato per la nazionale scozzese, collezionando 4 presenze.

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

Hibernian: 2006-2007
Manchester United: 1999-2000, 2002-2003

Competizioni internazionaliModifica

Manchester United: 1999

NoteModifica

  1. ^ (EN) Rangers send Stewart back to Manchester, Daily Telegraph, 20 luglio 2004. URL consultato il 9 marzo 2016.
  2. ^ (EN) Hearts call tempts Stewart back, BBC Sport, 30 giugno 2007. URL consultato il 9 marzo 2016.
  3. ^ (EN) Darren Johnstone, Stewart completes move to Turkish top flight, The Scotsman, 22 maggio 2010. URL consultato il 9 marzo 2016.

Collegamenti esterniModifica