Apri il menu principale

Mister mamma

film del 1983 diretto da Stan Dragoti

TramaModifica

Quella di Jack Butler é una famigliola simpatica e bene ordinata. Sua moglie Caroline lo vede partire al mattino per il suo lavoro di dirigente tecnico in una grande fabbrica e poi si occupa con amore di tre deliziosi marmocchi. Ma Jack viene licenziato per riduzione di personale e Caroline trova fortunatamente un posto di pubblicitaria, dove la sua intelligenza e le sue maniere fanno presto faville. I ruoli così si invertono. Il buon Jack resta a casa ed a questo punto cominciano le disavventure: i figli un po' scettici sulle di lui capacità, elettrodomestici recalcitranti e come stregati, la spesa da fare, i mille adempimenti quotidiani, tutti tipicamente femminili. Mentre la moglie fa carriera sotto lo stimolo del suo principale Ron, Jack sembra sprofondare in una sconsolata "routine": si lascia andare, ingrassa un poco, gioca a carte con le amiche (della moglie), si incanta davanti agli sceneggiati più melensi della TV, e così di seguito. Ma Caroline è saggia: durante un viaggio di lavoro, non appena avverte che Ron vorrebbe ormai passare alla intimità, rifila un pugno magistrale sul naso del principale e se ne torna a casa. Nella coppia, nulla e nessuno ha mai compromesso un tenero amore, Jack viene riassunto al lavoro. Tutto torna miracolosamente nell'ordine desiderato.

ProduzioneModifica

Il film, diretto da Stan Dragoti su una sceneggiatura di John Hughes,[1] fu prodotto da Lynn Loring, Lauren Shuler Donner e, non accreditato, da Bruce McNall per la Aaron Spelling Productions e la Sherwood Productions[2] e girato a Pasadena in California.[3]

DistribuzioneModifica

Il film fu distribuito con il titolo Mr. Mom negli Stati Uniti dal 22 luglio 1983[4] al cinema dalla Twentieth Century Fox e per l'home video dalla Vestron Video l'anno dopo.[2]

Alcune delle uscite internazionali sono state:[4]

CriticaModifica

Secondo il Morandini il film è una "commedia fiacca e ripetitiva che ricorda l'atmosfera e lo spirito degli anni '40".[5] Secondo Leonard Maltin il film "non è un capolavoro ma Keaton [...] si dimostra estremamente portato per la commedia".[6]

PromozioneModifica

Le tagline sono:[7]

  • "When mom goes to work, dad goes berserk!".
  • "Caroline's a rising executive. Jack just lost his job. Jack's going to have to start from the bottom up.".

RemakeModifica

Dopo il successo del film, nel 1984 ne fu prodotto un remake televisivo, Mr. Mom, diretto da Terry Hughes. Era un episodio pilota di 30 minuti per una serie televisiva poi non più prodotta e fu trasmesso sulla ABC il 30 novembre 1984.[8] Nel pilot il ruolo di Jack Butler è ripreso da Barry Van Dyke, quello di Caroline da Rebecca York.[9]

NoteModifica

  1. ^ Mister mamma - IMDb - Cast e crediti completi, su imdb.com. URL consultato il 15 febbraio 2013.
  2. ^ a b Mister mamma - IMDb - Crediti per le compagnie, su imdb.com. URL consultato il 15 febbraio 2013.
  3. ^ Mister mamma - IMDb - Luoghi delle riprese, su imdb.com. URL consultato il 15 febbraio 2013.
  4. ^ a b Mister mamma - IMDb - Date di uscita, su imdb.com. URL consultato il 15 febbraio 2013.
  5. ^ Mister mamma - MYmovies, su mymovies.it. URL consultato il 15 febbraio 2013.
  6. ^ Leonard Maltin, Guida ai film 2009[collegamento interrotto], Dalai editore, 2008, p. 1316, ISBN 88-6018-163-1. URL consultato il 15 febbraio 2013.
  7. ^ (EN) Mister mamma - IMDb - Tagline, su imdb.com. URL consultato il 15 febbraio 2013.
  8. ^ (EN) Lee Goldberg, Unsold TV pilots: the almost complete guide to everything you never saw on TV, 1955-1990, Carol Pub. Group, 1991, p. 99, ISBN 0-8065-1242-3. URL consultato il 15 febbraio 2013.
  9. ^ Scheda del pilot "Mr. Mom" su IMDb, su imdb.com. URL consultato il 15 febbraio 2013.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàBNF (FRcb164577606 (data)
  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema