Nicanor de Carvalho

Nicanor
Nazionalità Brasile Brasile
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Termine carriera 1975 - calciatore
2006 - allenatore
Carriera
Squadre di club1
1964-1966Inter de Limeira? (?)
1966-1967XV de Piracicaba? (?)
1968-1969Ponte Preta? (?)
1969San Paolo13 (0)
1970-1974Ferroviária? (?)
1974Miami Toros3 (0)
1975Remo? (?)
Carriera da allenatore
1975-1977Ponte PretaPreparatore
1978-1980CorinthiansPreparatore
1980Corinthians
1981-1983Ponte PretaPreparatore
1984Inter de Limeira
1984Paulista
1985Grêmio Maringá
1986Atlético Paranaense
1986Coritiba
1987São José
1988-1989Ponte Preta
1989Santos
1991-1995Shonan BellmareAss. all.
1995Guarani
1996-1998Kashiwa Reysol
1998Verdy Kawasaki
2001América-SP
2002Botafogo-SP
2003Rio Branco-SP
2006Bragantino
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Nicanor de Carvalho Júnior (Leme, 9 febbraio 194728 novembre 2018) è stato un allenatore di calcio e calciatore brasiliano di ruolo attaccante.

CarrieraModifica

CalciatoreModifica

Di ruolo ala destra[1], inizia la carriera nell'Inter de Limeira.[1] Nel 1966 passa al XV de Piracicaba, con cui vinse la Primeira Divisão 1967, la serie cadetta paulista.[1]

Dopo aver giocato nel Ponte Preta, nel 1969 passò al San Paolo, giocandovi tredici incontri senza però segnare alcuna rete.[1]

Dal 1970 al 1974 è in forza alla Ferroviária.[1]

Nella stagione 1974 viene ingaggiato dai Miami Toros, franchigia della NASL, con cui, dopo aver vinto la Eastern Division, giunge a disputare la finale del torneo, nella quale però non venne schierato, e persa ai rigori contro i L.A. Aztecs.[2]

Chiuderà la carriera agonistica nel 1975 in forza al Remo.[1]

AllenatoreModifica

Lasciato il calcio giocato divenne preparatore, avendo le prime esperienze al Ponte Preta e Corinthians[1], di questi ultimi guiderà anche la prima squadra per due incontri nel marzo 1980.[3]

Dal 1984 al 1989 ricopre l'incarico di allenatore con vari club, tra cui il Santos nel 1989.[1]

Trasferitosi in Giappone, dal 1991 al 1995 è il vice-allenatore di Mitsuru Komaeda del Shonan Bellmare. Durante la sua esperienza, il club giapponese vinse la Coppa dell'Imperatore 1994 e la Coppa delle Coppe dell'AFC 1995.

Dopo un breve ritorno in patria alla guida del Guarani, dal 1966 al 1998 guida i giapponesi del Kashiwa Reysol, ottenendo come miglior piazzamento il terzo posto nella J.League 1997.

Nella stagione 1998 è alla guida del Verdy Kawasaki, sempre nella massima serie nipponica, venendo però a campionato in corso da Ryōichi Kawakatsu.

Nicanor chiuderà la carriera di allenatore nel 2006 dopo aver guidato il Bragantino.

È morto nel 2018 per un attacco cardiaco, dovuto a complicanze del diabete che lo avevano costretto al ricovero in ospedale.[4]

PalmarèsModifica

XV de Piracicaba: 1967

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g h (PT) Nicanor de Carvalho, su Terceirotempo.uol.com.br. URL consultato il 13 aprile 2022.
  2. ^ (ES) PREVIO CAMPEONES: LOS ANGELES AZTECS GANAN 1974 TITULO EN PENALES, su Nasl.com. URL consultato il 18 gennaio 2021.
  3. ^ (PT) NICANOR DE CARVALHO, EX-TREINADOR DO CORINTHIANS, su Meutimao.com.br. URL consultato il 13 aprile 2022.
  4. ^ (PT) Luto no futebol: morre Nicanor de Carvalho, ex-ponta direita, preparador físico e técnico da Ponte Preta, su Pontepreta.com.br. URL consultato il 13 aprile 2022.

Collegamenti esterniModifica