Apri il menu principale

La seguente è una lista dei personaggi che compaiono nel film Kill Bill diretto da Quentin Tarantino, diviso successivamente in due parti: Kill Bill: Volume 1 del 2003 e Kill Bill: Volume 2 del 2004. Il film narra della vendetta da parte della protagonista dopo aver assistito alla morte del suo fidanzato e dei suoi amici, venendo poi selvaggiamente picchiata quando era incinta.

Squadra Assassina Vipere MortaliModifica

 
La Squadra Assassina Vipere Mortali. Da sinistra: Elle Driver, Vernita Green, Budd e O-Ren Ishii.

La Squadra Assassina Vipere Mortali (in originale Deadly Viper Assassination Squad, abbreviata in D.V.A.S.) è un'organizzazione criminale fittizia di assassini professionisti, che appare nel film Kill Bill di Quentin Tarantino. Essa è composta da:

  • Beatrix Kiddo, alias "la Sposa" e "Black Mamba", interpretata da Uma Thurman. La protagonista della storia, abbandona la squadra sparendo dalla circolazione quando si accorge d'essere incinta.
  • Bill Gunn, alias "l'Incantatore di serpenti", interpretato da David Carradine. L'uomo che ordina alla squadra di attaccare Beatrix, in precedenza sua amante.
  • Elle Driver, alias "Serpente montano della California", interpretata da Daryl Hannah. Bella e sadica, le manca l'occhio destro.
  • Budd Gunn, alias "Crotalo ceraste", interpretato da Michael Madsen. È il fratello di Bill e, insieme con questi, l'unico uomo della D.V.A.S.
  • Vernita Green, alias "Testa di rame", interpretata da Vivica A. Fox. Muore davanti a sua figlia per mano di Beatrix.
  • O-Ren Ishii, alias "Mocassino acquatico", interpretata da Lucy Liu. Prima vittima della vendetta della Sposa, divenuta un'importante boss della yakuza, è il capo della squadra degli 88 folli.

Bill GunnModifica

Bill Gunn è un personaggio fittizio, creato da Quentin Tarantino, apparso nella serie di Kill Bill; è interpretato da David Carradine e doppiato in italiano da Adalberto Maria Merli, ed è l'antagonista principale del secondo film.

In giovane età ricevette gli insegnamenti nelle arti marziali del grande maestro mandarino Pai Mei. In seguito a questo grande allenamento ricevuto, Bill divenne esperto nell'arte della katana e nel kung-fu, e decise di creare una squadra di killer professionisti, la Squadra Assassina Vipere Mortali. Tra i suoi Bill arruolò Beatrix Kiddo, che divenne poi la sua fidanzata, Elle Driver, altra sua amante, Budd, suo fratello, O-Ren Ishii, di cui aveva visto la violenza e la voglia di riscatto quando questa uccise Matsumoto, e Vernita Green. Tutti i killer assunsero un nome in codice (ciascuno di loro prese il nome di una particolare specie di serpente, mentre Bill divenne l'"Incantatore di serpenti") non appena entrati nella squadra. Prima della sua scalata al potere, in Giappone, avendo da poco ricevuto una spada da Hattori Hanzo, lavorò come sicario e guardia del corpo dell'allora crudele capo della yakuza, Matsumoto. Fu Bill a uccidere il padre di O-Ren, nonostante ella non lo ricordi.

Il puro egoismo di Bill e la rabbia gli fecero compiere il terribile massacro alla Cappella di Two Pines, in Texas: mentre si svolgevano le prove del matrimonio, Bill - seguito dagli altri membri della D.V.A.S. - uccise tutti gli invitati che partecipavano alla cerimonia, incluso il marito e, almeno apparentemente, sua figlia e la sua ex-fidanzata. Dopo il coma della Sposa, Bill si assunse le responsabilità come padre, allevando la piccola B.B. sino alla tenera età di 4 anni. Quando Beatrix si risvegliò dal coma, Bill fu informato da Sofie Fatale del fatto che la Sposa era tornata e aveva fatto piazza pulita di O-Ren e degli 88 folli. In seguito seppe anche della sorte di Vernita Green. La Sposa poi trovò Bill e cominciarono a combattere, ma la donna, dopo pochi colpi, lo uccise utilizzando la famigerata tecnica dell'esplosione del cuore con cinque colpi delle dita, che Pai Mei aveva insegnato alla sola Beatrix. Bill si stupì, ma affrontò con coraggio il suo destino: dopo soli cinque passi si accasciò per terra, morto.

Elle DriverModifica

Elle Driver è un personaggio cinematografico fittizio del film Kill Bill di Quentin Tarantino; è interpretata da Daryl Hannah e doppiata in italiano da Francesca Fiorentini.

Il passato di Elle non è esplorato, tuttavia, stando a quanto rivelato da Tarantino, in passato Elle era un'agente dell'Interpol incaricata di dare la caccia proprio a Bill; rimasta, però, affascinata dall'"Incantatore di serpenti", decise di unirsi alla Squadra Assassina Vipere Mortali. Inoltre, malgrado nel film non vi si faccia riferimento, la sceneggiatura originale del film suggeriva una relazione tra Elle e Budd, antecedente la strage di El Paso e terminata assai probabilmente proprio a causa di Bill[1].

Come Beatrix Kiddo aveva fatto prima, Elle si allenò presso il crudele e cinico Pai Mei, il più grande maestro mandarino d'arti marziali, che disprezzava apertamente le donne. Tuttavia Elle si dimostrò un'allieva completamente diversa da Beatrix, arrogante e irrispettosa; queste sue caratteristiche le costarono caro: infatti, durante un allenamento, Elle osò chiamare il maestro "miserabile stupido vecchio", e il cinico e sprezzante Pai-Mei si vendicò dell'offesa subita cavandole l'occhio destro. Per vendicarsi a sua volta, Elle avvelenò le sue teste di pesce, uccidendolo.

Tutti i membri della Squadra Assassina Vipere Mortali sono stati gli artefici del massacro alla cappella di El Paso dove Beatrix stava facendo le prove per la cerimonia: in tale occasione Elle prese a pugni la Sposa sino a quando quest'ultima non cadde per terra stremata, da tutti creduta morta. Quando Bill scopre che Beatrix era solo entrata in coma, manda Elle a finirla armata di iniezione letale. Un attimo prima di procedere, riceve una telefonata da Bill che le dice di fermare tutto, poiché ucciderla mentre era indifesa li avrebbe fatti cadere in basso. Elle si infuria per l'ordine, deducendo che Bill provi ancora qualcosa per la donna in coma.

Quattro anni dopo, la Sposa si risveglia e incomincia a compiere la sua vendetta contro la squadra di killer di Bill. Quando Budd, dopo aver sparato a sale grosso sul petto della Sposa, chiama Elle per proporle la spada di Hanzō, Elle si accorda per pagare un milione di dollari per la preziosissima arma. Nella valigetta in cui mette i soldi, tuttavia, nasconde un velenosissimo mamba nero. Non appena Budd apre la valigia, viene morso più volte dal serpente e si accascia a terra. Il motivo del tradimento di Elle è dovuto al rammarico che una guerriera valorosa come Beatrix avesse, apparentemente, trovato la sua fine a causa di un uomo così squallido e decaduto. Non appena apre la porta per andarsene dal camper di Budd, viene attaccata da Beatrix. Dopo un acceso confronto, le due killer si fronteggiano con due spade e, nel climax del duello, Elle rivela alla Sposa la fine di Pai Mei. Furiosa, Beatrix, molto affezionata al maestro, cava anche l'occhio sinistro di Elle, accecandola del tutto e lasciandola nel camper cieca, dolorante e furiosa.

Budd GunnModifica

Budd è un personaggio cinematografico fittizio del film Kill Bill di Quentin Tarantino; è interpretato da Michael Madsen e doppiato in italiano da Francesco Pannofino.

Budd è un assassino professionista, un membro della Squadra Assassina Vipere Mortali, capeggiata da suo fratello Bill. Come il resto della squadra, attacca e quasi uccide una sua ex-collega, Beatrix Kiddo, alle prove del suo matrimonio, lasciandola in coma per quattro anni. Dopo il massacro, Budd si ritirò a vivere una vita mite nella placida e deserta campagna di Barstow, in Texas, portando con sé la spada di Hanzō, donatagli dal fratello. Dopo lo scioglimento delle D.V.A.S., Budd divenne un alcolista e cominciò a lavorare prima in un autolavaggio e poi come buttafuori di uno strip club, senza avere più contatti con Bill.

Quattro anni dopo, il fratello compare alla porta del suo camper, dicendogli che Beatrix si è risvegliata dal coma e ha già ucciso O-Ren Ishii, le sue guardie del corpo e Vernita Green. Budd a questa affermazione, afferma che tutto ciò si è messo in moto per le azioni di Bill, il quale ritiene che l'indole del fratello, tiri fuori il peggio dagli altri. Bill gli offre infine aiuto nonostante provi ancora astio verso di lui, ma Budd rifiuta, affermando che Beatrix ha tutte le ragione per volere la sua vendetta, ritenendo che tutti loro devono pagare per quanto hanno fatto. Quella stessa notte, Beatrix tenta di uccidere Budd entrando di soppiatto nel suo camper: egli però, prontamente, le spara del sale grosso sul petto, lasciandola a terra e sanguinante, e le inietta un sedativo per impedirle di reagire. Impossessatosi della sua spada, costruita da Hanzō, Budd pensa di guadagnare un bel gruzzolo di soldi proponendo a Elle Driver di comprarla al prezzo di un milione di dollari: lei accetta, chiedendogli in cambio una morte atroce per la Sposa. Budd di fatto non uccide la ragazza, ma approfitta del suo stordimento per condurla in un cimitero abbandonato e seppellirla viva, con l'aiuto di un suo amico, Ernie, nella tomba di Paula Schulz. Dopo aver consegnato la spada di Hanzō a Elle Driver, Budd apre la valigetta contenente i soldi, ma viene attaccato dal velenosissimo mamba nero che la donna aveva nascosto fra il denaro. Accasciatosi a terra a seguito dell'avvelenamento, Budd muore nel giro di pochi minuti.

Vernita GreenModifica

Vernita Green è un personaggio fittizio creato da Quentin Tarantino. Vernita è apparsa nel lungometraggio Kill Bill: Volume 1 ed è interpretata da Vivica A. Fox e doppiata in italiano da Patrizia Burul.

Tutti i membri della Deadly Viper Assassination Squad sono stati gli artefici del massacro alla cappella di El Paso dove Beatrix stava facendo le prove per la cerimonia. Vernita uccise alcuni degli invitati e stremò la Sposa, mandandola in un coma che durò ben 4 anni. In seguito allo scogliemento della squadra di Bill, Vernita Green si era creata una vita insieme con il dottor Bell, dal quale aveva avuto una figlia, la piccola Nikki Bell. Vernita si era anche creata un altro nome, Jeanne Bell. Ora viveva nella città di Pasadena, in California, in tutta tranquillità, facendo intuire di essersi lasciata alle spalle la sua vita da assassina.

Un giorno la tranquillità della sua vita viene smossa dall'arrivo della Sposa. Le due incominciano a lottare in casa con tutto ciò che hanno a disposizione: coltelli, pezzi di legno e soprammobili. Il combattimento viene fermato dall'arrivo della piccola Nikki. Quando Nikki mette piede in casa è incredula: cocci di vetro dappertutto, ceramica spezzata e mobili fracassati. Si domanda chi sia stato, ma non più di tanto e sale in camera sua. Beatrix promette a Vernita che non la ucciderà dinanzi a sua figlia Nikki. Vernita allora propone alla Sposa di affrontarsi quella stessa notte in un piccolo campo di baseball; poi la donna prende i cereali di Nikki con il pretesto di prepararle da mangiare e attraverso la scatola le spara con una pistola, mancando però il colpo che si conficca sul muro alla sinistra della Sposa che allora lancia il suo pugnale uccidendo Vernita, dinanzi agli occhi della stupefatta e inorridita Nikki.

O-Ren IshiiModifica

O-Ren Ishii (オーレン 石井 Ōren Ishii?) è un personaggio della saga di Kill Bill, creato da Quentin Tarantino e interpretato da Lucy Liu e doppiata in italiano da Giò Giò Rapattoni, nonché l'antagonista principale del primo film.

O-Ren Ishii nacque in una base militare americana a Tokyo; mezza giapponese e mezza cinese, la piccola bambina fece la sua prima esperienza con la morte a 9 anni, quando il boss Matsumoto fece strage dei suoi genitori. Compiuti 11 anni, O-Ren riuscì a vendicarsi, sfruttando il fatto che Matsumoto fosse un pedofilo. Il boss la fece entrare in casa sua, pensando di poter abusare di lei, ma O-Ren riuscì a ucciderlo con una katana. A 20 anni, O-Ren era una delle più esperte killer del mondo. Fu grazie alla sua popolarità che Bill la chiamò per entrare a far parte della Deadly Viper Assassination Squad. Benché non venga detto esplicitamente, Quentin Tarantino rivela in un'intervista che la guardia del corpo di Matsumoto, che uccise con la sua spada il padre di O-Ren, si rivela essere Bill. A quel tempo ancora giovane e all'inizio della sua carriera.

Anche O-Ren partecipò al massacro avvenuto durante le prove della cerimonia di Beatrix. Nei quattro anni di coma della Sposa, O-Ren divenne una delle più alte cariche della mala di Tokyo, sino a raggiungere la vetta: l'unico contrario a questo suo status era il boss Tanaka, che vedeva in O-Ren una mescolanza di razze e un'indegna leader della yakuza. Per questo il boss fu decapitato da O-Ren, ottenendo il risultato di non avere più detrattori e allo stesso tempo implicitamente avvertendo gli altri membri della yakuza di non far più menzione delle sue origini. Quando la Sposa rinvenne dal suo coma durato quattro anni, si recò prima a uccidere O-Ren in Giappone. Dopo aver affrontato le sue guardie personali, gli 88 folli, e dopo aver affrontato la tremenda Gogo e Johnny Mo, la Sposa si trovò a dover affrontare O-Ren stessa. Dapprima O-Ren ferì la Sposa alla schiena, poi la Sposa si alzò continuando a combattere e, dopo averle restituito il colpo alla gamba destra, tagliò lo scalpo a O-Ren, che morì nel suo giardino d'inverno.

Gli 88 folliModifica

Gli 88 folli (in originale Crazy 88's) è un gruppo fittizio, inventato da Quentin Tarantino; i membri della gang della yakuza sono stati gli avversari della Sposa nel lungometraggio Kill Bill: Volume 1. Nonostante si chiamino così, gli 88 folli non sono veramente 88. Il gruppo è capeggiato da Johnny Mo. Essi sono interpretati dal gruppo di combattimento di Yuen Wo-Ping, coreografo del film.

Il gruppo si mise a disposizione di O-Ren Ishii, una delle donne più spietate della yakuza giapponese. Bill fece in modo che dopo una sanguinosa guerra tra gang, O-Ren e il suo seguito divenissero i leader della malavita di Tokyo. Sono quasi tutti uomini, ma tra loro si possono vedere tre donne (oltre a Gogo e Sofie Fatale). Buona parte di loro veste in giacca e cravatta, con una mascherina nera. Quasi tutti usano invece una katana, uno usa delle asce che lancia, mentre uno solo combatte utilizzando una catena con un peso all'estremità. Il gruppo rimase in attività sino a quando la furia vendicativa della Sposa non li uccise o ferì tutti, incluso il loro capo Johnny Mo.

Gogo YubariModifica

Gogo Yubari è un personaggio fittizio, partorito dalla mente di Quentin Tarantino, vista nel suo Kill Bill: Volume 1. Gogo è interpretata da Chiaki Kuriyama e doppiata in italiano da Cristina Giachero. Tarantino ha ideato il nome prendendo spunto dal titolo dell'anime Superauto Mach 5 (Mach Go! Go! Go!) e dal nome della città giapponese di Yūbari, nell'Hokkaidō, in cui il regista stesso era andato per promuovere il suo film Le iene, nel corso della rassegna Yubari International Fantastic Film Festival.[senza fonte]

Gogo è una delle due guardie fidate di O-Ren Ishii. Anche se ha solo 17 anni, quello che le manca in età è compensato dalla sua crudeltà. Quando la Sposa andò a vendicarsi da O-Ren combatté con Gogo. Con la sua mazza ferrata a catena, Gogo stava per uccidere la Sposa, strangolandola, ma questa si liberò, afferrò un pezzo di legno chiodato a una estremità per terra e glielo conficcò nel piede sinistro. Poi, in una tempia. Gogo morì all'istante lacrimando sangue dagli occhi. A differenza delle altre guardie del corpo di O-Ren, Gogo indossa la divisa scolastica giapponese (una minigonna scozzese, delle scarpette bianche e una giacca nera). Mentre gli altri 88 folli usano katane e maschere nere attorno agli occhi, Gogo combatte usando un manrikigusari o kusari-fundo.

Sofie FataleModifica

Sofie Fatale è un personaggio fittizio, inventato da Quentin Tarantino, vista nel suo lungometraggio Kill Bill: Volume 1. Sofie è interpretata da Julie Dreyfus e doppiata in italiano da Gaia Bastreghi. Nonostante Sofie non faccia parte della Deadly Viper Assassination Squad, la donna ha comunque partecipato al massacro nella cappella di Two Pines. Infatti, in qualità di vecchia fiamma di Bill, la donna si era recata sul luogo per dare un saluto alla Sposa. La donna di origini metà francesi e metà giapponesi e che parla più lingue (francese, inglese e giapponese) si trovò presto a suo agio negli ambienti della yakuza, gestita dalla migliore amica O-Ren Ishii e i suoi temibili 88 folli. La donna divenne allora luogotenente e avvocato di O-Ren.

Aggirandosi per Tokyo alla disperata ricerca di O-Ren, la Sposa la trovò proprio perché incominciò a seguire Sofie. La donna è infatti inconfondibile da parte della Sposa per il motivetto della sua suoneria del cellulare. La Sposa raggiunse in breve la Casa delle Foglie Blu, dove doveva avere inizio la sua resa dei conti: fu proprio con Sofie che la Sposa incominciò il suo cammino di vendetta, tagliandole un braccio. Dopo il furioso duello con O-Ren, la Sposa fuggì utilizzando l'auto di Sofie e chiudendo quest'ultima nel bagagliaio. Quando le due giunsero a una buona distanza dal luogo del massacro, la Sposa ordinò a Sofie di rispondere alle sue domande: per ogni domanda a cui non rispondeva, le veniva amputato un arto. Inoltre, la Sposa ordinò alla donna di dire a Bill tutto ciò che c'era da sapere sulla Sposa, su quante persone aveva ucciso, come si muoveva e il fatto che con sé aveva una spada di Hanzō.

Johnny MoModifica

Johnny Mo è un personaggio fittizio, parto della mente di Quentin Tarantino, visto nel suo Kill Bill: Volume 1. Johnny è interpretato da Chia Hui Liu. Johnny Mo si fece assumere da O-Ren Ishii tra gli 88 folli. In breve divenne il loro leader. Durante la vendetta della Sposa, Johnny Mo combatté valorosamente contro questa, ma la donna gli tagliò le gambe e l'uomo morì affogato precipitando nella piccola piscina sotto la ringhiera dove combattevano. Come tutti gli altri 88 folli, Johnny Mo indossa una mascherina nera e viaggia su una motocicletta rigorosamente nera, come la giacca e i pantaloni. A differenza di loro, però utilizza in combattimento due spade piccole e corte, che lo rendono però molto più agile.

Altri personaggiModifica

B.B.Modifica

B.B è la figlia di Beatrix e Bill, ha quattro anni. La bambina sopravvisse all'attacco che la madre subì quando era ancora incinta e lo stesso Bill, dopo aver fatto cadere Beatrix in coma, se ne prese cura; sua madre la incontrerà alla fine del secondo film, e dopo la morte di Bill le due vivranno insieme. Dal carattere dolce, sensibile, gentile, adorabile, coraggiosa e altruista. È interpretata da Perla Haney-Jardine.

Nikki BellModifica

Nikki Bell è figlia di Vernita Green e del dottor Bell. Ha assistito all'omicidio della madre per mano della Sposa a soli quattro anni e la stessa sposa le ha detto che se quando fosse diventata grande la cosa le avesse bruciato ancora e avesse voluto vendicarsi lei l'avrebbe aspettata. È interpretata da Ambrosia Kelley.

BuckModifica

Buck è un infermiere dell'ospedale dove la Sposa rimase in stato comatoso per quattro anni, interpretato da Michael Bowen. Quando lei si sveglia si rende conto che lui ha abusato del suo corpo durante il coma e l'ha "venduta" anche ad altre persone. È il primo omicidio nel film in ordine cronologico, anche se appare dopo quello di Vernita Green.

Earl McGrawModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Earl McGraw.

Earl McGraw è un personaggio fittizio, partorito della mente di Quentin Tarantino e Robert Kurtzman, apparso in vari lungometraggi del regista, interpretato da Michael Parks. È lo sceriffo incaricato di accorrere alla cappella di El Paso, in Texas dove è avvenuto il massacro della Sposa a opera della Deadly Viper Assassination Squad. McGraw ha anche un figlio, Edgar, anch'egli nel corpo di polizia texano. In Kill Bill vol. 1, McGraw è l'uomo che scopre che la sposa è ancora viva, ma in coma.

Pai MeiModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Pai Mei.

In Kill Bill: Volume 2, Pai Mei è interpretato da Chia Hui Liu. Si tratta del maestro d'arti marziali che allenò Beatrix e in seguito Elle Driver, che lo uccise avvelenando il cibo con cui si nutriva.

Hattori HanzōModifica

Interpretato da Sonny Chiba, è un famoso mastro spadaio che creò in passato una spada per Bill e si disperò per l'accaduto ritirandosi dall'attività, aprendo un tranquillo ristorante. Beatrix giunse fino in Giappone per chiedergli di creare un'altra lama di eguale fattura; egli inizialmente è riluttante all'idea, ma quando seppe contro chi sarebbe stata utilizzata accettò l'incarico.

Esteban VihaioModifica

Interpretato da Michael Parks, è un protettore spagnolo di ottant'anni ormai in pensione. Poiché Bill non conobbe mai il suo vero padre, collezionò figure paterne e il primo fu proprio il pappone Esteban Vihaio. Esteban era un grande amico della madre di Bill e si occupò di lui fin da piccolo. Gestisce un bordello ad Acuña, in Messico, da più di cinquant'anni. Il gruppo che protegge il suo bordello sono gli "Acuña Boy": i figli senza padre nati dalle sue prostitute. Quando la Sposa si reca ad Acuña per avere informazioni su Bill, Esteban rimane affascinato dalla sua bellezza, ammettendo che se avesse incontrato Beatrix quando era ancora giovane e in affari sarebbe stata la sua prima donna. Esteban racconta che quando Bill aveva appena cinque anni lo portò al cinema per vedere un film con Lana Turner. Ogni volta che Bill la vedeva sullo schermo, si succhiava il pollice in modo frenetico. Esteban capì in quel momento che Bill andava matto per le bionde. Non apprezza quello che Bill fece a Beatrix, sparandogli in testa, ammettendo che lui sarebbe stato più gentile, limitandosi a sfregiarle il viso. Riferisce a Beatrix dove vive Bill.

NoteModifica

  1. ^ Kill Bill vol.2 - Curiosità -, su TarantinoItalia.Altervista.org. URL consultato il 2 ottobre 2018.
  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema