Michael Parks

attore e cantante statunitense (1940-2017)

Michael Parks, pseudonimo di Harry Samuel Parks (Corona, 24 aprile 1940[1]Los Angeles, 9 maggio 2017[2]), è stato un attore e cantante statunitense.

Michael Parks in Dove vai Bronson? (1969)

Partecipò ad oltre 100 tra film e serie televisive, ma è noto soprattutto per i suoi lavori negli ultimi anni di carriera con Quentin Tarantino e Robert Rodriguez.

BiografiaModifica

Figlio del giocatore di baseball Harry Parks, nella sua adolescenza Michael Parks esercitò svariati mestieri. Nel 1968 suo fratello Jimmy morì annegato. A 21 anni entrò sotto contratto con l'Universal Studio recitando in vari show televisivi e film. Fu il protagonista di Seme selvaggio (1965), prodotto da Marlon Brando, e La strada sbagliata (1966), in cui recitò anche Jennifer Jones, e interpretò Adamo nel film La Bibbia (1966) di John Huston.

I primi riconoscimenti come star giunsero a Parks grazie alla serie televisiva Dove vai Bronson? dal 1969-1970. Fu anche interprete del motivo conduttore della serie, Long Lonesome Highway, che divenne una Top 40 hit nel 1970, oltre a produrre diversi albums (Blue, Closing the Gap, Cooling Soup). Interpretò il ruolo di un poliziotto nel film per la TV The China Lake Murders (1990) e Stranger by Night (1994). Ebbe il ruolo di Philip Colby durante la seconda stagione de I Colby, spin-off della serie tv Dynasty. Interpretò inoltre il personaggio di Jean Renault in I segreti di Twin Peaks.

Apparve come il boss irlandese Tommy O'Shea in Il giustiziere della notte 5 (1994). Interpretò lo scrittore Ambrose Bierce nel prequel Dal tramonto all'alba 3 - La figlia del boia (2000), prodotto da Robert Rodriguez. Quentin Tarantino, che considera Parks il migliore attore americano contemporaneo, gli affidò i personaggi di Earl McGraw in Kill Bill: Volume 1 (2003), e di Esteban Vihaio, un pappone ottantenne, in Kill Bill: Volume 2 (2004). Il ruolo di Earl McGraw verrà ripreso in tutti e due i film del progetto Grindhouse del tandem Tarantino/Rodriguez. Parks partecipò inoltre alla celebre serie televisiva Walker Texas Ranger nel ruolo di Caleb Hooks, uno dei principali nemici del protagonista.

Nel 2011 ottenne brillanti recensioni al Sundance Film Festival per il film Red State, nel ruolo del pastore estremista Abin Cooper, scritto appositamente per lui dal regista cult Kevin Smith, che considera Parks l'attore più incredibile con il quale abbia mai lavorato. Smith scrisse un altro ruolo per Parks nel film Tusk (2014), in cui recitarono Justin Long e Johnny Depp e grazie al quale Parks ricevette il plauso della critica.

Vita privataModifica

Michael Parks si sposò quattro volte; l'ultima nel 1997 con Oriana Parks, con la quale rimase fino alla morte. Ebbe due figli, Kimberly (dalla prima moglie) e James (dalla terza), e adottò due bambine.

Morì il 9 maggio 2017 a 77 anni. La causa della morte non è stata dichiarata e Parks, per sua richiesta, ricevette sepoltura in mare.

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

Doppiatori italianiModifica

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN29153430 · ISNI (EN0000 0001 1440 5306 · Europeana agent/base/153926 · LCCN (ENno98101154 · GND (DE172691060 · BNF (FRcb138982578 (data) · BNE (ESXX1302578 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no98101154