Okrug di Sukhumi

L'Okrug di Sukhum o di Sukhumi (in russo : Сухумскій округъ ; in georgiano: სოხუმის ოკრუგი?; in abcaso: Аҟəа aҭyҧ) era un okrug (distretto) amministrativo speciale nel Vicereame del Caucaso dell'Impero russo, facente parte del Governatorato di Kutaisi dal 1883 al 1905. Il centro amministrativo del distretto era la città portuale di Sukhumi sul Mar Nero. L'okrug confinava con il Governatorato di Kutaisi a sud-ovest, l'Oblast del Kuban' a nord e il Governatorato del Mar Nero a nord-ovest e in termini di area corrispondeva alla gran parte dell'attuale Abkhazia. Durante il 1905-1917 l'Okrug di Sukhumi fu una delle più piccole unità amministrative indipendenti (non facenti parte di nessuna provincia o regione) dell'Impero russo, seconda solo all''Okrug di Zakatal.

Okrug di Sukhumi
Сухумскій округъ
Okrug di Sukhumi
Posizione nel Vicereame del Caucaso
Informazioni generali
CapoluogoSukhumi
Superficie6 591,42 (1916)
Popolazione209 671 (hh)
Dipendente daVicereame del Caucaso, Impero russo
Suddiviso inUchastok: Gudauta, Gumista, Kodor e Samurzakan
Amministrazione
Forma amministrativaOkrug
Evoluzione storica
Inizio1883
CausaIstituzione
Fine1921
CausaRiorganizzazione amministrativa

StoriaModifica

Nel 1864, quando il Principato di Abkhazia fu abolito, il suo territorio, insieme a Tsebelda, Samurzakan e l'ex comunità di Pskhu, divenne il distretto militare di Sukhum (Sukhumsky Voenny Otdel), con un'area totale di 6.942 verste quadrate e una popolazione di 79.195 abitanti. Tra il 1864 e la rivolta del 1866, il distretto militare di Sukhum fu diviso amministrativamente in tre okrug (Abkhaz, Bzyb e Abzhua) e due pristavstvos (Tsebelda e Samurzakan).[1]

Nel 1883, il distretto militare di Sukhum (otdel divenne l'Okrug di Sukhumi e fu incorporato nel Governatorato di Kutaisi.[2]

Nel 1905, il distretto di Sukhumi (okrug) fu rimosso dal Governatorato di Kutaisi e posto direttamente sotto il Vicereame del Caucaso.[3]

Divisioni amministrativeModifica

I quattro uchastok (sotto-distretti) dell'Okrug di Sukhumi erano:

  • Gudauta (Гудаутский участок)
  • Gumista (Гумистинский участок)
  • Kodor (Кодорский участок)
  • Samurzakan (Самурзаканский участок)

DemografiaModifica

Censimento dell'Impero russo (1897)Modifica

Secondo il censimento dell'Impero russo del 1897, l'Okrug di Sukhumi aveva una popolazione di 106.179 abitanti, di cui 59.836 uomini e 46.343 donne. La maggior parte della popolazione indicò l'abkhazo come lingua madre, con significative minoranze linguistiche mingreliane, armene, greche e russe.[4]

Composizione linguistica dell'Okrug di Sukhumi nel 1897[4]
Lingua Madrelingua %
Abcaso 58.697 55.28
Mingreliano 23.810 22.42
Armeno 6.552 6.17
Greco 5.393 5.08
Russo 5.135 4.84
Georgiano 1.830 1.72
Turco 1.347 1.27
Ucraino 809 0,76
Estone 604 0,57
Tedesco 406 0,38
Polacco 234 0,22
Persiano 186 0.18
Tataro[N 1] 171 0.16
Imerezino 141 0.13
Ebreo 136 0.13
Rumeno 133 0.13
Svan 92 0.09
Lituano 72 0.07
Bielorusso 67 0.06
Avaro 26 0.02
Osseto 11 0.01
Inglese 6 0.01
Curdo 2 0.00
Kazi-Kumukh 1 0.00
Altri 318 0.30
TOTALE 106.179 100.00

Calendario caucasico (1917)Modifica

Il calendario caucasico del 1917 che produsse le statistiche del 1916 indicava 209.671 residenti nell'Okrug di Sukhumi, inclusi 127.619 uomini e 82.052 donne, 135.838 dei quali erano la popolazione permanente e 73.833 residenti temporanei.[5]

Nazionalità Urbana Rurale TOTALE
Cristiani asiatici[N 2] 4.700 98.464 103.164 49,2%
Georgiani[N 3] 25.156 25.227 50.383 24,0%
Russi 18.890 6.585 25.475 12,2%
Armeni 8.250 12.493 20.743 9,9%
Altri europei[N 4] 1.720 4.928 6.648 3,2%
Turchi 2.390 0 2.390 1,1%
TOTALE 61.974 147.697 209.671 100,0%

NoteModifica

EsplicativeModifica

  1. ^ Noto in seguito come azero.
  2. ^ Molti abkhazi e greci furono inclusi nel numero dei cristiani asiatici.
  3. ^ Molti mingreliani furono inclusi nel numero dei georgiani.
  4. ^ Molti estoni furono inclusi nel numero degli europei.

BibliograficheModifica