Apri il menu principale

Olympique de Marseille 1991-1992

1leftarrow blue.svgVoce principale: Olympique de Marseille.

Olympique de Marseille
Stagione 1991-1992
AllenatoreCroazia Tomislav Ivić, poi
Belgio Raymond Goethals
PresidenteFrancia Bernard Tapie
Division 11º (in Champions League)
Coppa di FranciaSemifinalista
Coppa dei CampioniOttavi di finale
Maggiori presenzeCampionato: Olmeta (38)
Miglior marcatoreCampionato: Papin (27)
StadioVélodrome (67.394)
Media spettatori26.080¹
¹
considera le partite giocate in casa in campionato.

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Olympique de Marseille nelle competizioni ufficiali della stagione 1991-1992.

StagioneModifica

All'inizio della stagione l'OM si accreditò come principale rivale del Monaco nella lotta al vertice, passando al comando alla quattordicesima giornata e concludendo il girone di andata con tre punti di vantaggio sui monegaschi. Durante il girone di ritorno i marsigliesi tennero a distanza i rivali, i quali approfittarono di una flessione per presentarsi allo scontro diretto casalingo con un punto di svantaggio: vincendo per 3-0 l'Olympique Marsiglia diede il via all'allungo finale, costituito da tre vittorie consecutive che, con una giornata di anticipo, fruttarono alla squadra il quarto titolo nazionale consecutivo.

Superato il primo turno segnando dieci reti complessive all'Union Luxembourg, l'Olympique Marsiglia non riuscì ad accedere alla fase a gruppi della Coppa dei Campioni per via della regola dei gol fuori casa: i due incontri con lo Sparta Praga si conclusero con un punteggio complessivo di parità, ma i due gol segnati su rigore nel match di andata a Marsiglia qualificarono i campioni della Cecoslovacchia.

In Coppa di Francia l'OM incontrò squadre provenienti dalle categorie inferiori fra cui il Bastia, contro il quale avrebbe dovuto disputare la semifinale: poco prima del fischio d'inizio dell'incontro, cedette una tribuna dello stadio, causando la morte di 18 persone e il ferimento di 2357 spettatori. Tale avvenimento comportò l'iniziale sospensione della partita, e successivamente della manifestazione.

Maglie e sponsorModifica

 
La versione a maniche lunghe della divisa utilizzata nelle gare interne.

Lo sponsor tecnico per la stagione 1991-1992 è Adidas, mentre gli sponsor ufficiali sono Panasonic per il campionato e TF1 per le coppe nazionali. Il motivo della divisa viene radicalmente modificato, essendo caratterizzato da tre strisce (azzurre nella divisa per le gare interne, bianche per le divise da trasferta) sulla manica destra e sul lato opposto dei calzoncini.

Casa
Trasferta

Organigramma societarioModifica

Area direttiva

Area tecnica

RosaModifica

RisultatiModifica

Coppa dei CampioniModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa dei Campioni 1991-1992.

Fase a eliminazione direttaModifica

Lussemburgo
18 settembre 1991
Sedicesimi di finale – Andata
Union Luxembourg0 – 5
referto
Olympique MarsigliaStade Achille Hammerel (9.000 spett.)
Arbitro:   Caulfield

Marsiglia
2 ottobre 1991
Sedicesimi di finale – Ritorno
Olympique Marsiglia5 – 0
referto
Union LuxembourgVélodrome (15.000 spett.)
Arbitro:   Loizou

Marsiglia
23 ottobre 1991
Ottavi di finale – Andata
Olympique Marsiglia3 – 2
referto
Sparta PragaVélodrome (10.016 spett.)
Arbitro:   Kapl

Praga
6 novembre 1991
Ottavi di finale – Ritorno
Sparta Praga2 – 1
referto
Olympique MarsigliaStadion Letná (32.500 spett.)
Arbitro:   Grunn

NoteModifica

  1. ^ (FR) Olympique Marseille » Manager history, worldfootball.net.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio