Apri il menu principale

Ordinariato personale della Cattedra di San Pietro

Ordinariato personale della Cattedra di San Pietro
Ordinariatus Cathedrae Sancti Petri in Civitatibus Foederatis Americae Septentrionalis
Chiesa latina
Cathedral of Our Lady of Walsingham - Houston 01.jpg
Regione ecclesiastica X (AR, OK, TX)
Stemma della diocesi
Ordinario Steven Joseph Lopes
Vicario generale Timothy Perkins
Ordinari emeriti Jeffrey Neil Steenson
Sacerdoti 67 di cui 67 secolari
89 battezzati per sacerdote
Battezzati 6.000
Parrocchie 42
Erezione 1º gennaio 2012
Rito latino (uso anglicano)
Santi patroni Nostra Signora di Walsingham
(24 settembre)
Indirizzo Our Lady of Walsingham, 7809 Shadyvilla Lane, Houston, Texas 77055
Sito web ordinariate.net
Dati dall'Annuario pontificio 2017 (ch · gc)
Chiesa cattolica negli Stati Uniti d'America

L'ordinariato personale della Cattedra di San Pietro (in latino: Ordinariatus Cathedrae Sancti Petri in Civitatibus Foederatis Americae Septentrionalis) è una sede della Chiesa cattolica negli Stati Uniti d'America immediatamente soggetta alla Santa Sede. Nel 2016 contava 6.000 battezzati. È retta dal vescovo Steven Joseph Lopes.

Indice

TerritorioModifica

L'ordinariato, in conformità a quanto stabilito dalla costituzione apostolica Anglicanorum coetibus, estende la propria giurisdizione sui fedeli provenienti dall'anglicanesimo che siano residenti nel territorio corrispondente alla giurisdizione delle Conferenze Episcopali degli Stati Uniti d'America e del Canada[1] e manifestino per iscritto la volontà di farne parte.

Cattedrale dell'ordinariato è la chiesa di Nostra Signora di Walsingham a Houston in Texas.

All'inizio del 2013 sono registrate 25 comunità appartenenti all'ordinariato, di cui 3 in territorio canadese.[2]

Il territorio è suddiviso in 42 parrocchie.

StoriaModifica

 
La sede dell'ordinariato a Houston.

Dal pontificato di Pio XII, se non prima, i papi concessero l'esenzione dalla norma del celibato per l'ordinazione di persone sposate provenienti dal clero protestante e anglicano e la cui unione era riconosciuta dalla Chiesa cattolica romana. Essendo i numeri generalmente piccoli il Vaticano elaborava questi casi individualmente. La situazione cambiò alla fine degli anni '70, quando centinaia di preti del clero della Chiesa episcopale, alcuni dei quali portavano le loro congregazioni con loro, cercarono l'ordinazione nella Chiesa cattolica e, nel caso di coloro che portavano le congregazioni da loro guidate, la fornitura di libri liturgici che seguivano la loro tradizione anglicana. Papa Giovanni Paolo II rispose a questa situazione, in primo luogo, attraverso la definizione di un "provvedimento pastorale" per facilitare l'elaborazione del gran numero di richieste di dispensa provenienti dall'ex clero episcopaliano negli Stati Uniti nel 1980 e, in secondo luogo, autorizzando il Book of Divine Worship sulla base del libro delle preghiere comuni per l'utilizzo da parte delle comunità di ex anglicani, nelle parrocchie, missioni o cappellanie delle diocesi romane cattoliche locali. Il Vaticano prescrisse anche l'uso della Revised Standard Version, seconda edizione cattolica della traduzione dei testi biblici, piuttosto che la traduzione della Sacra Bibbia allora in uso negli Stati Uniti, in collaborazione con i riti del Book of Divine Worship. Quest'ultimo fu ufficialmente considerato un lavoro interinale, autorizzato ad experimentum in attesa del completamento di una edizione finale, ma non vi furono ulteriori lavori sui "libri liturgici approvati della tradizione anglicana" nei decenni che seguirono.

Nel primo decennio del XXI secolo, un certo numero di vescovi della Chiesa d'Inghilterra e della Comunione anglicana tradizionale, si avvicinarono in modo indipendente alla Santa Sede cercando qualche sorta di compromesso per preservare la loro autonomia e la loro struttura ecclesiale all'interno della Chiesa cattolica. Il 4 novembre 2009, papa Benedetto XVI promulgò la costituzione apostolica Anglicanorum coetibus grazie alla quale fu permessa l'erezione di ordinariati personali equivalenti a diocesi.[3] Il Vaticano in seguito eresse tre circoscrizioni di questo tipo: l'Ordinariato Personale di Nostra Signora di Walsingham nel territorio della Conferenza Episcopale di Inghilterra e Galles il 15 gennaio 2011, l'Ordinariato personale della Cattedra di San Pietro nel territorio della Conferenza Statunitense dei Vescovi Cattolici (USCCB) il 1º gennaio 2012 e l'Ordinariato personale di Nostra Signora della Croce del Sud nel territorio della Conferenza australiana dei Vescovi cattolici in data 15 giugno 2012.

L'ordinariato personale della Cattedra di San Pietro venne eretto con il decreto The supreme law della Congregazione per la dottrina della fede ed approvato da papa Benedetto XVI il 1º gennaio 2012, con giurisdizione sul territorio della Conferenza episcopale degli Stati Uniti d'America; contestualmente venne nominato primo ordinario il presbitero Jeffrey Neil Steenson, già vescovo episcopaliano, convertitosi nel 2007 al cattolicesimo[4].

Il decreto di erezione designò la chiesa di Nostra Signora di Walsingham a Houston come chiesa principale dell'ordinariato, analoga alla chiesa cattedrale di una diocesi.[5] Questa chiesa era sede di una delle congregazioni che entrò nella Chiesa cattolica con un provvedimento pastorale. Fu quindi trasferita dall'arcidiocesi di Galveston-Houston all'ordinariato. Fin dalla sua creazione, più di cento chierici anglicani chiesero di diventare preti cattolici nell'ordinariato; allo stesso tempo aderirono circa 1.400 laici.[3] Monsignor Steenson si installò come ordinario il 12 febbraio 2012 durante una messa celebrata nella concattedrale del Sacro Cuore di Houston guidata dai cardinali Daniel DiNardo e Donald William Wuerl.

La Mount Calvary Church di Baltimora deliberò di aderire all'ordinariato nel 2010. Nel dicembre del 2011, la parrocchia lasciò la diocesi episcopale del Maryland con la chiesa e le costruzione associate. Così il 21 gennaio 2012, questa parrocchia divenne la prima dell'ordinariato.[6]

Il 26 giugno del 2012, Randy Sly, ex arcivescovo della Chiesa carismatica episcopale, fu ordinato sacerdote dal vescovo Paul Stephen Loverde a Potomac Falls.[7] Il 16 settembre 2012, la cattedrale dell'Incarnazione, chiesa principale della diocesi degli Stati Uniti orientali della Chiesa anglicana in America, venne ricevuta nell'ordinariato assieme al suo vescovo, Louis Campese.[8] Il 7 dicembre 201 venne comunicata l'istituzione, con l'approvazione della Santa Sede, di un decanato per il Canada[1] che, di fatto, ampliò la giurisdizione dell'ordinariato. Di conseguenza, il capo dell'ordinariato fa parte a pieno titolo delle conferenze episcopali di Stati Uniti e Canada.

Il 24 novembre 2015, papa Francesco nominò Steven J. Lopes primo ordinario con dignità episcopale.[9] Questa nomina è stata la prima di un vescovo in uno dei tre ordinariati.[10] Con la nomina di un vescovo, la chiesa principale fu elevata al rango di cattedrale, la terza nella città di Houston.[9]

Al momento dell'erezione dei primi ordinariati, il Vaticano istituì la Commissione Anglicanae traditiones per preparare i libri liturgici della tradizione anglicana per il loro uso, e anche per l'utilizzo delle comunità di ex anglicani che rimangono sotto la giurisdizione delle loro diocesi locali. Questa commissione, sotto la direzione di Steven Lopes, pubblicò il Divine Worship: Occasional Services contenenti i riti per battesimi, matrimoni e funerali, seguito da Divine Worship: The Missal che contiene il rito per la messa per sostituire i rispettivi riti del Book of Divine Worship. Il messale entrò in vigore la prima domenica di avvento (27 novembre) del 2015. Lopes, che si trovava a Houston al momento dell'annuncio della sua nomina, fu il celebrante principale della prima messa nella chiesa principale dell'ordinariato secondo il nuovo messale.[9][10] I nuovi riti conservano l'uso della Revised Standard Version, Second Catholic Edition dei testi scritturali.

Decanato di San Giovanni BattistaModifica

La costituzione apostolica Anglicanorum coetibus attirò notevole interesse in Canada anche se il numero delle comunità era troppo piccolo per sostenere la creazione di un ordinariato separato per quel paese. Così, il cardinale Thomas Christopher Collins, arcivescovo di Toronto contattò mons. Steenson per elaborare una soluzione che permetteva di estendere la giurisdizione dell'ordinariato della Cattedra di San Pietro in Canada.

Mentre tutto questo era in corso, nel dicembre del 2011, la parrocchia di San Giovanni Evangelista a Calgary, appartenente alla Chiesa anglicana in Canada, entrò in piena comunione con la Chiesa cattolica con il suo parroco, padre Lee Kenyon, inizialmente come una parrocchia della diocesi di Calgary con facoltà di celebrare la liturgia secondo il Book of Divine Worship. Il 15 aprile 2012, gli ex vescovi Peter Wilkinson e Carl Reid della Chiesa anglicana cattolica del Canada, la provincia canadese della Comunione anglicana tradizionale, con le loro congregazioni, entrarono in piena comunione con la Chiesa cattolica.

Nell'aprile del 2012, monsignor Steenson aveva espresso il suo accordo con l'idea che tutti i gruppi di anglicani canadesi che avevano o avrebbero in futuro imminente preso la strada di unirsi alla Chiesa cattolica avrebbero dovuto essere organizzate come parrocchie di un decanato dell'Ordinariato della Cattedra di San Pietro.[11] Il 7 dicembre 2012, con l'approvazione della Santa Sede e il sostegno della Conferenza episcopale del Canada, l'ordinariato eresse formalmente il decanato di San Giovanni Battista per le parrocchie canadesi e l'ordinario nominò padre Lee Kenyon primo decano.[12] Il nome, proposto per primo dall'ex vescovo vescovo Peter Wilkinson, è quella di uno dei santi patroni del Canada la cui festa è significativa sia per gli anglofoni che per i francofoni.

L'8 dicembre 2012, il giorno dopo l'annuncio dell'estensione di giurisdizione dell'ordinariato personale della Cattedra di San Pietro in Canada, Peter Wilkinson, ex vescovo metropolita del Canada della Chiesa cattolica anglicana del Canada, venne ordinato presbitero nella Chiesa cattolica dal vescovo Richard Gagnon nella cattedrale di Sant'Andrea di Victoria.[13] Wilkinson fu successivamente nominato prelato d'onore di Sua Santità da papa Benedetto XVI.[14] Il 26 gennaio 2013, Carl Reid, ex vescovo della Chiesa cattolica anglicana del Canada, venne ordinato dall'arcivescovo Terrence Prendergast nella cattedrale di Ottawa.[15]

Il decanato di San Giovanni Battista attualmente comprende undici comunità dal Nuovo Brunswick alla Columbia Britannica.

Cronotassi degli ordinariModifica

StatisticheModifica

L'ordinariato al termine dell'anno 2016 contava 6.000 battezzati.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
2012 2.550 ? ? 23 23 110 12
2013 4.550 ? ? 23 23 197 12
2014 6.000 ? ? 40 40 150 25
2016 6.000 ? ? 67 67 89 42

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Holy See approves deanery in Canada, in news.vatican.va, 7 dicembre 2012. URL consultato il 24 novembre 2015.
  2. ^ Dal sito ufficiale dell'Ordinariato.
  3. ^ a b Anglicans have U.S. home in Catholic church, su USAToday, AP.
  4. ^ Erezione dell'Ordinariato Personale di The Chair of Saint Peter e nomina del primo Ordinario, in press.vatican.va, 1º gennaio 2012. URL consultato il 24 novembre 2015.
  5. ^ Purva Patel, Cardinals install Catholic convert in rarefied post, Houston Chronicle, 12 febbraio 2012. URL consultato il 13 febbraio 2012.
  6. ^ Eugene Taylor Sutton, One spiritual family living in two houses, in Baltimore Sun, 21 gennaio 2012. URL consultato il 27 maggio 2016.
  7. ^ Area Man Transitions from Anglican Archbishop to Catholic Priest [collegamento interrotto], su Leesburg Today. URL consultato l'8 marzo 2013.
  8. ^ American Anglican bishop goes to Rome, brings cathedral congregation with him, su Virtue Online. URL consultato l'8 marzo 2013.
  9. ^ a b c St. John Barned-Smith e Allan Turner, From Houston, new bishop will reach out across the nation, The Houston Chronicle, 24 novembre 2015. URL consultato il 27 novembre 2015.
  10. ^ a b PETER JESSERER SMITH, Historic Day for Catholics of Anglican Heritage as Pope Francis Names First Ordinariate Bishop, in National Catholic Register, EWTN News, Inc., 25 novembre 2015. URL consultato il 27 maggio 2016.
  11. ^ Canadian Anglican Bishops Received Into Church, su ZENIT - The World Seen From Rome (archiviato dall'url originale il 22 aprile 2012).
  12. ^ Canadian Conference of Catholic Bishops, su cccb.ca.
  13. ^ Former Anglican Archbishop is Happy to be a Catholic parish priest, su s-National Catholic Register. URL consultato il 10 dicembre 2012.
  14. ^ Pope Bestows Papal Honor on Canadian Ordinariate Priest Archiviato il 16 aprile 2013 in Archive.is.
  15. ^ Former Anglican Archbishop ordained as Catholic priest, su s-The B.C. Catholic Peper. URL consultato il 26 gennaio 2013 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi