Apri il menu principale

Paul Young (motociclista)

pilota motociclistico australiano
Paul Young
Nazionalità Australia Australia
Motociclismo IlmorX3-003.png
Carriera
Carriera nel Motomondiale
Esordio 1996 in classe 500
Miglior risultato finale 29º
Gare disputate 7
Punti ottenuti 2
Carriera in Supersport
Esordio 2000
Stagioni 2 (2000 e 2002)
Miglior risultato finale 33º nel 2002
Gare disputate 4
Punti ottenuti 2
 

Paul Young (Adelaide, 24 febbraio 1969) è un pilota motociclistico australiano.

CarrieraModifica

Debutta nel mondo del motociclismo su pista all'età di 21 anni partecipando al trofeo nazionale australiano Lambretta 240cc. Il debutto è molto positivo: la prima affermazione coincide infatti con la sua prima gara sul circuito di Broadford.

Nel biennio '93/'94 è impegnato nel campionato australiano 250 Production nel quale vince alcune gare in sella a una Suzuki RGV. L'anno successivo passa al Campionato nazionale Supersport dove chiude in terza posizione su Kawasaki ZX-6R.

Il 1996 è l'anno del debutto nel motomondiale nella classe 500. Partecipa a 7 gare con una Harris Yamaha 500 del team Padgetts Racing in sostituzione del pilota titolare Toshiyuki Arakaki, cogliendo però scarsi risultati. Torna quindi a dedicarsi a tempo pieno ai campionati australiani: nel '97 è sesto nell'australiano Supersport e chiude quarto l'anno successivo, sempre su Suzuki. Nel 1998 vince anche il titolo di miglior privato nel campionato nazionale Superbike.

A partire dal 1999 si trasferisce in Inghilterra e partecipa al campionato britannico per derivate di serie. Al debutto vince la coppa britannica Superbike e termina 11º in classifica generale, l'anno successivo è ancora 11º. Nel 2001 abbandona la R7 per correre con due Suzuki sempre in team privati: è campione britannico Superstock 1000[1] e quinto nella Supersport.

Dal 2002 al 2005 cambia moto e categoria molto di frequente, passando dalla Superbike alla Supersport fino alla Superstock, sempre nel campionato britannico. Degne di nota le due partecipazioni alla 8 ore di Suzuka del 2003 (3º nella categoria Super Production con il team Corona Suzuki) e del 2006 (3º in Superbike e 5º assoluto con il team Suzuki Sweden) oltre al 2º posto nella Superstock inglese del 2005 su Yamaha.

A partire dal 2006 si è costantemente impegnato nel campionato britannico Supersport in sella a una Triumph 675. Miglior risultato a fine stagione il nono posto nel 2008.

Nel 2010 continua nella supersport britannica sempre con una Triumph Daytona 675 del team TAG Triumph[2].

Risultati in garaModifica

MotomondialeModifica

1996 Classe Moto                               Punti Pos.
500 Harris Yamaha Rit 20 23 Rit 14 Rit Rit 2 29º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.
Fonte dei dati: motogp.com, racingmemo.free.fr, autosport.com, jumpingjack.nl, pilotegpmoto.com.

Campionato mondiale SupersportModifica

2000 Moto                       Punti Pos.
Yamaha 22 Rit Rit 0
2002 Moto                         Punti Pos.
Honda 14 2 33º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica