Stazione di Montesanto (Napoli)

stazione ferroviaria italiana, capolinea di Cumana e Circumflegrea
(Reindirizzamento da Petru Birladeanu)
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la stazione gestita da Rete Ferroviaria Italiana, vedi Stazione di Napoli Montesanto.
Montesanto
stazione ferroviaria
Napoli - stazione ferroviaria Montesanto EAV - gallerie.jpg
Le gallerie. Si nota sulla destra un treno della Circumflegrea
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàNapoli
Coordinate40°50′49.92″N 14°14′44.52″E / 40.8472°N 14.2457°E40.8472; 14.2457Coordinate: 40°50′49.92″N 14°14′44.52″E / 40.8472°N 14.2457°E40.8472; 14.2457
LineeCircumflegrea
Cumana
Caratteristiche
Tipostazione in superficie, di testa
Stato attualein uso
Attivazione1889
Binari4
InterscambiLinea 2 (staz. Montesanto)
Funicolare di Montesanto
 
Mappa di localizzazione: Napoli
Montesanto
Montesanto

La stazione di Montesanto, a Napoli, è posta a capolinea delle linee ferroviarie Cumana e Circumflegrea, entrambe della ex SEPSA.

Strutture e impiantiModifica

L'edificio, negli anni ottanta del XIX secolo su disegno dell'ingegnere Antonio Liotta ispirato allo stile liberty, è stato oggetto, tra il 2005 ed il 2008, di un impegnativo e radicale restauro ideato dall'architetto partenopeo Silvio D'Ascia che ha completamente trasformato la struttura originaria grazie all'impiego di ampie superfici vetrate (1.700 m² di coperture vetrate) e membrature metalliche (3.500 m² di rivestimenti in acciaio inox).

La stazione dispone di 4 binari: il primo e il secondo fanno parte della ferrovia Cumana, il terzo e il quarto fanno parte della ferrovia Circumflegrea. Entrambe le linee, dopo percorsi diversi, si ricongiungono a Torregaveta, il capolinea opposto.

La stazione è collegata direttamente con la funicolare di Montesanto, mentre si possono raggiungere facilmente a piedi la stazione RFI, servita dai convogli della linea 2, e la fermata Dante della linea 1.

Il 25 maggio 2016 la stazione è stata intitolata a Petru Birladeanu, vittima innocente della camorra, che fu erroneamente ucciso nella stazione stessa il 26 maggio 2009[1][2].

Nel 2008, hanno inizio i lavori per la costruzione di una linea ferroviaria di raccordo intermedio tra le due linee flegree[3]. Con l'apertura della prima tratta fino a Monte Sant'Angelo prevista per la fine del 2021[4], la stazione di Monstesanto fungerà da capolinea anche per la futura Linea 7.

Movimento passeggeriModifica

Essendo nel centro storico di Napoli, ed essendo capolinea delle due ferrovie, il traffico passeggeri è molto sostenuto.

La frequenza dei treni è di uno ogni 20 minuti sia per la ferrovia Cumana che per la ferrovia Circumflegrea.

La stazione è frequentata giornalmente da 60.000 utenti, con un traffico di 200 treni al giorno. Durante i lavori di restauro, l'edificio ha continuato a svolgere la sua funzione senza interruzioni.

ServiziModifica

La stazione dispone attualmente di:

 
Tunnel della stazione di Montesanto
  •   Biglietteria
  •   Accessibilità per portatori di handicap
  •   Bar
  •   Ascensori
  •   Scale mobili
  •   Servizi igienici

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica