Pietro I di Oldenburg

granduca di Oldenburgo

Pietro I di Holstein-Oldenburg (Riesenburg, 17 gennaio 1755Wiesbaden, 21 maggio 1829) è stato il primo granduca di Oldenburg.

Pietro I di Oldenburg
Pietro I di Oldenburg in un ritratto di Georg Friedrich Adolph Schöner
Granduca di Oldenburgo
Stemma
Stemma
In carica2 luglio 1823 –
21 maggio 1829
PredecessoreGuglielmo (come duca)
SuccessoreAugusto I
Reggente del ducato di Oldenburgo
In carica6 luglio 1785 –
2 luglio 1823
(per il cugino Guglielmo)
Altri titoliVescovo di Lubecca
NascitaRiesenburg, 17 gennaio 1755
MorteWiesbaden, 21 maggio 1829 (74 anni)
Casa realeHolstein-Gottorp
PadreGiorgio Ludovico di Holstein-Gottorp
MadreSofia Carlotta di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Beck
ConsorteFederica Elisabetta di Württemberg
FigliAugusto
Giorgio
ReligioneProtestantesimo

Biografia

modifica
 
Ritratto del giovane Pietro di Oldenburg

Pietro era figlio del principe Giorgio Ludovico di Holstein-Gottorp e di sua moglie, Sofia Carlotta di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Beck.

Pietro crebbe con lo zio, il principe-vescovo di Lubecca Federico Augusto, per poi passare alla corte della cugina, la zarina Caterina II di Russia. Era anche nipote del re di Svezia Adolfo Federico.

Nel 1776 Pietro venne nominato coadiutore della diocesi di Lubecca, dal momento che il principe ereditario Federico Guglielmo non era in grado di governare. Nel 1785, alla morte del principe-vescovo Federico Augusto, divenne amministratore del ducato di Oldenburgo e principe-vescovo di Lubecca a sua volta, ottenendo tutte le cariche di governo, ma senza avere il privilegio di portare il titolo di duca, che gli venne concesso solo alla morte del principe ereditario Federico Guglielmo nel 1823.

Nel 1803 il principato vescovile di Lubecca, in riconoscimento dei meriti della casata di Holstein-Gottorp, venne secolarizzato in un principato laico ed unito al ducato di Oldenburg, unendovi anche i possedimenti di Vechta e Cloppenburg già del principato vescovile di Münster.

Nel 1806 il ducato venne temporaneamente occupato dalle truppe olandesi e francesi. Varel e Kniphausen, che appartenevano ai domini di Oldenburg, vennero assegnate al regno d'Olanda. Pietro fu pertanto costretto a sottoscrivere la pace di Erfurt e ad aderire alla Confederazione del Reno nel 1808.

Oldenburg venne ad ogni modo occupata dai francesi sino al 1810 come parte dei domini di stato sottoposti al governo di Napoleone I, costringendo Pietro a vivere in esilio in Russia.

Nel 1813, dopo la caduta di Napoleone, egli riprese possesso delle proprie terre, preoccupandosi tra le prime riforme di provvedere alla formazione di un eccellente servizio militare di fanteria di stanza ad Oldenburg.

Al Congresso di Vienna del 1815 ottenne per il nipote il titolo di granduca di Oldenburg, anche se questi non se ne servì. Egli fu così il primo granduca ufficialmente dal 1823, anno della sua definitiva presa di potere nel ducato. Oldenburg ottenne anche il principato di Birkenfeld e, nel 1818, l'area di Jever.

Matrimonio e figli

modifica

Pietro Federico Luigi sposò nel 1781 la duchessa Federica Elisabetta di Württemberg, che morì nel 1785 a soli 20 anni, ma che fece in tempo a dare alla luce due figli:

Ascendenza

modifica
Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Cristiano Alberto di Holstein-Gottorp Federico III di Holstein-Gottorp  
 
Maria Elisabetta di Sassonia  
Cristiano Augusto di Holstein-Gottorp  
Federica Amalia di Danimarca Federico III di Danimarca  
 
Sofia Amelia di Brunswick-Lüneburg  
Giorgio Ludovico di Holstein-Gottorp  
Federico VII di Baden-Durlach Federico VI di Baden-Durlach  
 
Cristina Maddalena del Palatinato-Zweibrücken-Kleeburg  
Albertina Federica di Baden-Durlach  
Augusta Maria di Holstein-Gottorp Federico III di Holstein-Gottorp  
 
Maria Elisabetta di Sassonia  
Pietro I di Oldenburg  
Federico Luigi di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Beck Augusto Filippo di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Beck  
 
Maria Sibilla di Nassau-Saarbrücken  
Federico Guglielmo II di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Beck  
Luisa Carlotta di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Augustenburg Ernest Gunther di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Augustenburg  
 
Augusta di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Glücksburg  
Sofia Carlotta di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Beck  
Cristoforo I di Dohna-Schlobitten Federico di Dohna  
 
Sperentia du Puy Montbrun  
Ursula Anna di Dona-Schlobitten  
Maria Federica di Dohna Cristiano Alberto di Dohna  
 
Sofia Teodora di Brederode-Vianen  
 

Onorificenze

modifica

Bibliografia

modifica
  • Geschichte der Stadt Oldenburg. Band I. Von den Anfängen bis 1830. Isensee, Oldenburg 1997 ISBN 3-89598-400-0

Altri progetti

modifica
Controllo di autoritàVIAF (EN72186453 · ISNI (EN0000 0000 5488 2580 · CERL cnp00976062 · LCCN (ENn79112521 · GND (DE118593005 · BNF (FRcb119756245 (data) · J9U (ENHE987007461318905171