Prima Categoria 1907

10ª edizione della massima serie del campionato italiano di calcio
Prima Categoria 1907
Competizione Prima Categoria
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 10ª
Organizzatore Federazione Italiana Football
Date dal 13 gennaio 1907
al 14 aprile 1907
Luogo Italia Italia
Partecipanti 6
Formula Eliminatorie regionali + girone finale
Risultati
Vincitore Milan
(3º titolo)
Secondo Torino
Terzo Andrea Doria
Statistiche
Miglior marcatore Svizzera Hans Kämpfer (7)
Incontri disputati 12
Gol segnati 36 (3 per incontro)
Milan1907.jpg
Il Milan vincitore del suo terzo titolo nazionale
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1906 1908 Right arrow.svg

La Prima Categoria 1907 è stata la 10ª edizione del massimo campionato italiano di calcio, disputato tra il 13 gennaio e il 14 aprile 1907 e concluso con la vittoria del Milan, al suo terzo titolo.

StagioneModifica

Il torneo fu il decimo campionato italiano di calcio organizzato dalla Federazione Italiana del Football (FIF).

NovitàModifica

Il Torino, sorto dalla fusione fra i resti del Football Club Torinese e un nutrito gruppo di dissidenti della Juventus, prende parte per la prima volta al campionato.

FormulaModifica

Il campionato mantenne invariato il regolamento dell'anno precedente basato su gare di andata e ritorno, mentre le eliminatorie regionali erano seguite da una fase nazionale strutturata su un triangolare, cui si qualificava una sola rappresentante per regione.

AvvenimentiModifica

Un poco piccati dall'affronto subito dalla Juventus nel finale del precedente campionato, i dirigenti del Milan affrontarono il torneo del 1907 col preciso obiettivo di confermare la bontà del titolo appena guadagnato. Le avversarie del girone finale erano due emergenti: in Piemonte infatti la neonata società del Torino, sorta dall'unione fra i resti della vecchia società della Torinese e alcuni secessionisti della Juventus, era riuscita al primo colpo a estromettere questi ultimi dal torneo. Tuttavia la notizia più sorprendente era giunta dalla Liguria, dove il Genoa era stato eliminato dall'Andrea Doria dopo avere partecipato a tutte le prime nove finali del campionato italiano.

Se gli incontri tra Milan e Torino finirono in entrambi i casi in parità, il Milan sconfisse all'andata nettamente l'Andrea Doria, mentre al Torino fu fatale il pareggio a cui fu costretto nel primo incontro in Liguria e poco gli valse il successo a tavolino nel ritorno per il mancato arrivo dell'Andrea Doria perché il 7 aprile il Milan con la vittoria a Genova per 2-0 aveva già vinto il suo terzo titolo nazionale, il secondo consecutivo.

Come nel 1901 la colonna portante del Milan erano stati i calciatori inglesi, così nei due successi di metà decennio il contributo fondamentale venne da un nutrito gruppo di atleti svizzeri.

Squadre partecipantiModifica

LiguriaModifica

Club Stagione Città Stagione precedente
Andrea Doria dettaglio Genova Eliminatoria ligure in Prima Categoria
Genoa dettaglio Genova 3º posto nel girone finale in Prima Categoria

LombardiaModifica

Club Stagione Città Stagione precedente
Milan dettaglio Milano Vincitrice della Prima Categoria
US Milanese dettaglio Milano Eliminatoria lombarda in Prima Categoria

PiemonteModifica

Club Stagione Città Stagione precedente
Juventus dettaglio Torino 2º posto nel girone finale in Prima Categoria
Torino dettaglio Torino Neoaffiliata

Eliminatorie liguriModifica

RisultatiModifica

CalendarioModifica

Genova
13 gennaio 1907
Andata
Genoa1 – 1Andrea DoriaCampo sportivo di Ponte Carrega
Arbitro:  Recalcati (Milano)

Genova
3 febbraio 1907
Ritorno[1]
Andrea Doria3 – 1GenoaCampo sportivo della Cajenna
Arbitro:  Camperio (Milano)

VerdettoModifica

Eliminatorie lombardeModifica

RisultatiModifica

CalendarioModifica

Milano
13 gennaio 1907
Andata
Milan6 – 0US MilaneseCampo di corso Monforte
Arbitro:   Suter

Milano
3 marzo 1907
Ritorno[2]
US Milanese0 – 1MilanCampo di via Comasina
Arbitro:  Bertinetti (Vercelli)

VerdettoModifica

  •   Milan qualificato al girone finale.

Eliminatorie piemontesiModifica

RisultatiModifica

CalendarioModifica

Torino
13 gennaio 1907, ore 15:00
Andata
Torino2 – 1JuventusVelodromo Umberto I
Arbitro:  Pasteur II (Genova)

Torino
3 febbraio 1907
Ritorno[1]
Juventus1 – 4TorinoCampo di piazza d'armi
Arbitro:   Spensley

VerdettoModifica

Girone finaleModifica

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Milan 6 4 2 2 0 10 3 +7
2. Torino 5 4 1 3 0 5 3 +2
3. Andrea Doria 1 4 0 1 3 0 9 -9

Legenda:

     Campione d'Italia

Squadra campioneModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Milan Foot-Ball and Cricket Club 1906-1907.
 
Daniele Angeloni, allenatore del Milan campione d'Italia 1907
Formazione tipo (2-3-5) Giocatori (ruolo)
  Gerolamo Radice (portiere)
  Andrea Meschia (terzino destro)
  Guido Moda (terzino sinistro)
  Alfred Bosshard (mediano destro)
  Attilio Trerè II (centro mediano)
  Gian Guido Piazza (mediano sinistro)
  Herbert Kilpin (ala destra e capitano)
  Hans Walter Imhoff (mezzala destra)
  Ernst Widmer (centro attacco)
  Alessandro Trerè I (mezzala sinistra)
  Johann Ferdinand Mädler (ala sinistra)

RisultatiModifica

CalendarioModifica

Andata (1ª) Prima giornata Ritorno (4ª)
10 feb. 0-0 Andrea Doria-Torino[3] 0-2 14 apr.
Riposa: Milan
Andata (2ª) Seconda giornata Ritorno (5ª)
10 mar. 1-1 Torino-Milan 2-2 24 mar.
Riposa: Andrea Doria


Andata (3ª) Terza giornata Ritorno (6ª)
17 mar. 5-0 Milan-Andrea Doria 2-0 7 apr.
Riposa: Torino

NoteModifica

  1. ^ a b Originariamente previsto per il 27 gennaio, l'incontro fu rinviato per neve.
  2. ^ Originariamente previsto per il 10 febbraio, l'incontro fu rinviato per neve.
  3. ^ A tavolino.

Voci correlateModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio