Apri il menu principale

Pëtr Bolotnikov

atleta sovietico
(Reindirizzamento da Pyotr Bolotnikov)
Pëtr Bolotnikov
Nazionalità Unione Sovietica Unione Sovietica
Altezza 173 cm
Peso 64 kg
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Specialità Mezzofondo
Record
5 000 m 13'38"2 (1960)
10 000 m 28'18"2 (1962)
Società Spartak Moskva
Carriera
Nazionale
1956-1965 Unione Sovietica Unione Sovietica
Palmarès
Giochi olimpici 1 0 0
Europei 1 0 1
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Pëtr Grigorevič Bolotnikov (in russo: Пётр Григорьевич Болотников?; Zinovkino, 8 marzo 193020 dicembre 2013) è stato un mezzofondista sovietico, campione olimpico dei 10000 metri piani a Roma 1960.

BiografiaModifica

Nato nel 1930 a Zinovkino, nella Mordovia (allora parte dell'Unione Sovietica, oggi Repubblica autonoma della federazione Russa), si avvicina all'atletica leggera solamente all'età di 20 anni quando entra nelle forze armate sovietiche.

Bolotnikov vince il suo primo titolo nazionale sui 10000 metri piani nel 1957, battendo il campione olimpico in carica Vladimir Kuc. Dal 1958 al 1962 vince il titolo nazionale ininterrottamente sia sui 5000 metri che sui 10000 metri. A questi titoli aggiunge quello nazionale dei 10000 m nel 1964 e quello di corsa campestre.

Nel 1956 prende parte alle sue prime Olimpiadi senza ottenere risultati di rilievo. Quattro anni dopo, ai Giochi olimpici di Roma, vince l'oro sui 10000 metri precedendo i favoriti della vigilia, il tedesco orientale Grodotzki e il neozelandese Power, con il nuovo record olimpico di 28'32"2. Il 5 ottobre dello stesso anno Bolotnikov migliora il primato mondiale dei 10000 metri, abbassandolo di circa 12 secondi e fissando il cronometro a 28'18"8.

Qualche settimana prima degli Europei del 1962 a Belgrado, stabilisce nuovamente il record mondiale dei 10000 m portandolo a 28'18"2 e candidandosi come il favorito per la rassegna continentale. A Belgrado vince agevolmente la gara dei 10000 m, a cui va ad aggiungersi il bronzo sui 5000 metri.

Dopo un'Olimpiade del 1964 incolore, nel 1965 conosce un breve ritorno di gloria, partecipando all'incontro USA-URSS a Kiev (URSS) dove vince la gara dei 5000 m in 13'54"2 battendo il campione olimpico in carica di Tokyo 1964, lo statunitense Bob Schul. Si ritira dalle scene sportive alla fine del 1965.

PalmarèsModifica

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
1956 Giochi olimpici   Melbourne 5 000 m piani 14'22"4
10 000 m piani 16º n/d
1960 Giochi olimpici   Roma 10 000 m piani   Oro 28'32"2  
1962 Europei   Belgrado 5 000 m piani   Bronzo 14'02"6
10 000 m piani   Oro 28'54"0
1964 Giochi olimpici   Tokyo 10 000 m piani 25º 30'52"8

Collegamenti esterniModifica