Ray Bradbury

scrittore statunitense

Raymond Douglas Bradbury (Waukegan, 22 agosto 1920Los Angeles, 5 giugno 2012) è stato uno scrittore statunitense, innovatore del genere fantascientifico. Nella sua carriera è stato anche sceneggiatore cinematografico.

Ray Bradbury nel 1975
Firma di Ray Bradbury

BiografiaModifica

Nacque a Waukegan, nell'Illinois, il 22 agosto del 1920, figlio di Leonard Spaulding Bradbury, un operaio elettrico statunitense di origini inglesi, e di Esther Bradbury (nata Moberg), una casalinga svedese. Nel 1934, durante la Grande depressione, a causa della quale il padre rimase disoccupato, si trasferì con la propria famiglia in California, dove scoprì il mondo della fantascienza, tanto da iniziare a scrivere alcuni racconti sulle riviste del settore. Tra le sue prime opere si contano anche racconti polizieschi e noir.

Nel 1950 raccolse in un unico volume le sue Cronache marziane, che ottennero un vasto successo internazionale. L'anno successivo seguì il romanzo breve Gli anni del rogo (The Fireman) sulla rivista Galaxy Science Fiction, espanso nel 1953 nel capolavoro per cui è maggiormente ricordato, Fahrenheit 451, una sorta di elogio alla lettura ambientato in una società distopica, da cui fu tratto un film omonimo diretto da François Truffaut.

Negli anni successivi Bradbury intraprese la carriera di sceneggiatore cinematografico, iniziata con Moby Dick, la balena bianca di John Huston, senza però dimenticare la sua carriera di romanziere. Si ricordano infatti Il grande mondo laggiù, Io canto il corpo elettrico!, Paese d'ottobre, Il popolo dell'autunno, Viaggiatore del tempo, l'ambizioso giallo Morte a Venice e il più leggero Il cimitero dei folli e Le auree mele del sole.

Nel 2006 è stato insignito del titolo di duca di Diente de León (un riferimento al romanzo Dandelion Wine) dal sovrano del Regno di Redonda. Negli ultimi anni della sua vita si dimostrò sfavorevole ai libri in formato elettronico, tanto da impedire che le proprie opere venissero pubblicate in forma digitale. Solo nel 2011 ha consentito di pubblicare in formato elettronico il suo romanzo di maggior successo, Fahrenheit 451, sostenendo comunque di preferire il formato cartaceo.

È morto all'età di 91 anni il 5 giugno 2012 a Los Angeles, nella villa dove si era ritirato.

OmaggiModifica

Il 22 giugno 2012 viene caricato su YouTube il video musicale della canzone del noto deejay canadese deadmau5 The Veldt, la quale è un omaggio alla memoria dello scrittore statunitense e che raggiunge un discreto successo a livello mondiale.

Il 22 agosto 2012 gli scienziati della NASA coinvolti nel progetto Mars Science Laboratory hanno dato il nome di Bradbury Landing[1] all'area dell'atterraggio su Marte del rover Curiosity, avvenuto il 6 agosto 2012.

RomanziModifica

  • 1950 The Martian Chronicles – Cronache marziane, romanzo composto da storie vagamente collegate di pubblicazioni precedenti.
  • 1953 Fahrenheit 451, - Fahrenheit 451 o Gli anni della fenice; espansione de Gli anni del rogo (The Fireman, 1951)
  • 1957 Dandelion Wine – L'estate incantata.
  • 1962 Something Wicked This Way Comes, - Il popolo dell'autunno, Collana Galassia n. 82, Ed. La tribuna, Piacenza 1967
  • 1972 The Halloween Tree, - L'albero di Halloween
  • 1985 Death Is a Lonely Business, - Morte a Venice (altro titolo: La morte è un affare solitario), Rizzoli, tr. Giuseppe Lippi.
  • 1990 A Graveyard for Lunatics, - Il cimitero dei folli (altro titolo: La follia è una bara di cristallo), Rizzoli, tr. Andrea Terzi.
  • 1992 Green Shadows, White Whale – Verdi ombre, balena bianca; reminiscenze autobiografiche romanzate, parti delle quali erano state precedentemente pubblicate come storie individuali.
  • 2001 From the Dust Returned – Ritornati dalla polvere, Mondadori, traduzione Giuseppe Lippi. Romanzo composto da storie precedentemente pubblicate.
  • 2002 Let's All Kill Constance, - Constance contro tutti, Mondadori, tr. Giuseppe Lippi.
  • 2006 Farewell Summer, - Addio all'estate, Mondadori, tr. Giuseppe Lippi.

OpereModifica

 
Una scena di Il risveglio del dinosauro (1953), basata sul racconto La sirena di Bradbury.

Filmografia parzialeModifica

SceneggiatoreModifica

OnorificenzeModifica

  Commendatore dell'Ordine delle arti e delle lettere (Francia)
— 2007

NoteModifica

  1. ^ NASA Mars Rover Begins Driving at Bradbury Landing, su nasa.gov, 22 agosto 2012. URL consultato il 5 settembre 2012.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN12305881 · ISNI (EN0000 0003 6863 3990 · SBN IT\ICCU\CFIV\007830 · Europeana agent/base/60233 · LCCN (ENn79139258 · GND (DE118659723 · BNF (FRcb118937366 (data) · BNE (ESXX1641453 (data) · ULAN (EN500292267 · NLA (EN35021120 · NDL (ENJA00434120 · WorldCat Identities (ENlccn-n79139258