Apri il menu principale

Reggie Fils-Aime

dirigente d'azienda statunitense
Fils-Aimé nel 2011

Reginald Fils-Aimé, detto Reggie (New York, 25 marzo 1961), è un dirigente d'azienda statunitense, ex presidente e direttore operativo (COO) di Nintendo of America, divisione nord-americana della casa videoludica giapponese Nintendo. È diventato molto famoso, oltre che per il suo ruolo all'interno della Nintendo of America, per il fenomeno di Internet "My body is ready!". Prima di diventare COO, Fils-Aimé fu "Executive Vice President of Sales and Marketing". Il 15 aprile 2019 si è dimesso dal ruolo di presidente di Nintendo of America.

Indice

BiografiaModifica

Reggie Fils-Aimé nacque da immigrati haitiani, che arrivarono negli Stati Uniti a causa di idee politiche conflittuali dei nonni.[1] Il nonno paterno era un generale a Haiti negli anni cinquanta, quando i militari hanno deposto il governo democraticamente eletto, che includeva il nonno materno.[1] La madre di Reggie lavorava in un negozio e, nel 2007, è rappresentante capo delle vendite di una gioielleria. Il padre è un meccanico in pensione.[1][2]

Nacque nel Bronx[3] e si diplomò alla Brentwood High School nella Contea di Suffolk, Long Island e fu accettato alla Cornell University nel 1979.[2] Alla Cornell, era presidente della fraternity Phi Sigma Kappa. Ha conseguito un Bachelor of Science in economia applicata nel 1983.

CarrieraModifica

Fils-Aimé fu assunto alla Procter & Gamble nel programma di gestione del brand dell'azienda.[2] Ottenne anche una posizione come Senior Director di marketing nazionale di Pizza Hut, dove lanciò la Bigfoot Pizza e il Big New Yorker.[4]

Fils-Aimé ha lavorato come Head of Marketing per Guinness Imports Co. negli Stati Uniti e fu responsabile di tutti i marchi.[4] Ha anche lavorato come Chief Marketing Officer per Derby Cycle, dove ha diretto il marketing e le vendite di otto marchi in tutto il mondo.[4][5] Fils-Aimé ha lavorato come Managing Director e ha supervisionato Raleigh U. K., la divisione britannica di Derby.[4]

In seguito ha preso parte all'azienda di cibo cinese Panda Management Co. in qualità di Senior vice-president.[4] Fu Senior vice-president anche di VH1 nel 2001 e ha smesso nel 2003.[2][4] Fils-Aimé è stato responsabile di un incremento del 30% negli indici d'ascolto di VH1 grazie ad aver focalizzato il canale per piacere a spettatori più giovani.[4] Fils-Aimé ha ideato e implementato la strategia di marketing per il Concert a New York, che ha raccolto più di 35 milioni di dollari per soccorso in seguito all'attentato dell'11 settembre.[4]

NintendoModifica

 
Fils-Aimé alla Game Developers Conference nel 2011

Fils-Aimé è entrato in Nintendo nel dicembre del 2003 come Executive Vice President of Sales and Marketing,[6][7] Era il responsabile di tutte le attività di marketing e di vendite di Nintendo negli Stati Uniti, Canada e Sud America.[4] Il 25 maggio 2006 Fils-Aimé il presidente e direttore operativo di Nintendo of America, diventando il primo americano ad avere questa posizione.

Fils-Aimé è diventato famoso nel maggio del 2004 con la frase di apertura della conferenza E3 di Nintendo. Il suo essere teatralmente scanzonato, in opposizione all'immagine conservatrice di Nintendo, ha guadagnato molto seguito poco dopo, con molti giocatori che lo chiamano "Regginator".[3] Di seguito alla conferenza, sul web furono diffuse molte immagini di lui. Reggie è considerato il responsabile di aver svecchiato le pubbliche relazioni di Nintendo in Nord America, che ha portato molti fan e membri della stampa a soprannominare il suo arrivo "Reggielution" (dal nome in codice del Wii, "Revolution").[8] Ha attribuito il successo del Wii a una strategia di marketing ideata da Clayton Christensen:

(EN)

«First, how do you satisfy the core while still expanding appeal? And second, how do you leverage your strengths against entirely untapped audiences--to the so-called "blue oceans" in popular marketing speak? ... Provide a new product that actually underperforms on an established industry metric for "progress," and substitute an alternative that typically is smaller, less expensive and easier to use. Initially, the "core" of any industry will scoff. But if the product is right, enough new users will be attracted to form an alternative definition for progress.[9]»

L'11 luglio 2007, alla presentazione della Wii Balance Board, Fils-Aimé arriva nel palco e ha detto "My body... My body is ready." (il mio corpo è pronto) Questa frase è successivamente diventata un meme[10] e Reggie l'ha ripetuta varie volte, tra cui alla conferenza E3 del 2012[11] e alla sua apparizione al Late Night with Jimmy Fallon.[12]

Il 15 aprile 2019, si è dimesso dal ruolo di presidente ed è subentrato Doug Bowser.[13]

 
Fils-Aimé all'E3 2006

Vita privataModifica

Fils-Aimé è sposato con Stacey Sanner, sua fidanzata di lunga data, che ha incontrato quando lavorava alla VH1. Ha tre figli dal matrimonio precedente.[3][14] Fils-Aimé ha cominciato a giocare ai videogiochi con i suoi figli quando avevano due e cinque anni.[4] Nel 2006 viveva nell'Eastside di Seattle.[3]

PremiModifica

  • Clio Award[4]
  • Due EFFIE d'oro[4]
  • Premio AICP per pubblicità d'eccellenza[4]
  • Silver Edison dall'American Marketing Institute[4]
  • Nominato uno dei "Marketing 100" da Advertising Age nel 1998[4]

CuriositàModifica

  • Nintendo in suo onore ha creato un Mii speciale che potevano incontrare gli americani via SpotPass.[15]

NoteModifica

  1. ^ a b c (EN) Reggie Interviewed By San Jose Mercury News, su kotaku.com (archiviato dall'url originale il 20 marzo 2007).
  2. ^ a b c d (EN) Life as the Regginator, in New York Times.
  3. ^ a b c d (EN) Kim Peterson, Putting Nintendo back in the game, in The Seattle Times.
  4. ^ a b c d e f g h i j k l m n o (EN) Features, su thegamefeed.com (archiviato dall'url originale il 20 novembre 2006).
  5. ^ (EN) GameCube ::: Advanced Media Network - Zelda, Mario, Metroid, Super Smash Bros, Eternal Darkness, F-Zero, Star Fox, Pikmin, Animal Crossing, su gc.advancedmn.com:80, 22 febbraio 2007 (archiviato dall'url originale il 22 febbraio 2007).
  6. ^ (EN) Reggie Fils-Aime promoted to NOA president - Joystiq, su joystiq.com (archiviato dall'url originale il 14 giugno 2006).
  7. ^ (EN) Reggie for President, in Engadget.
  8. ^ (EN) John Lin, Meet a Gamer - Reggie Fils-Aime, su thegamefeed.com.
  9. ^ Reggie Fils-Aimé, Perspective: Nintendo on the latest 'technical divide', in Nintendo, CNET, 9 maggio 2007. URL consultato il 29 ottobre 2007.
  10. ^ (EN) Chelsea Stark, Nintendo's Reggie Fils-Aime says he loves all the company's games — except one, in Mashable, 1º luglio 2015.
  11. ^ (EN) Andrew Hiscock, Nintendo’s E3 2012: Reactions show hardcore gamers lost faith in Wii U (graph), in Venture Beat, 13 giugno 2012.
  12. ^ (EN) Reggie Fils-Aime On Being Playable In Smash Bros Wii U: My Body Is Ready, su cinemablend.com.
  13. ^ (EN) Nintendo of America, Nintendo fans, Reggie has a message for all of you. Please take a look, su @NintendoAmerica, 21 febbraio 2019. URL consultato il 21 febbraio 2019.
  14. ^ (EN) Stacey Sanner; About the author, su keepingabluelighton.com.
  15. ^ (EN) Nintendo sending out Regginator Mii to 3DS systems via SpotPass, su nintendoeverything.com. URL consultato il 27 febbraio 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica