Apri il menu principale

Renato Cambursano

politico italiano
Renato Cambursano

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature XIII, XVI
Gruppo
parlamentare
IdV (fino al 21/12/11), Gruppo Misto (dal 22/12/11)
Coalizione PD-IdV
Incarichi parlamentari
  • Tesoriere del gruppo Idv alla Camera dei Deputati dal 5/05/2008 al 21/12/2011
  • V COMMISSIONE (BILANCIO, TESORO E PROGRAMMAZIONE) dal 5/05/2008
  • X COMMISSIONE (ATTIVITA PRODUTTIVE) dal 15/05/1994 all'8/05/1996
  • SEGRETARIO DELLA COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL'ANAGRAFE TRIBUTARIA dal 15/05/1994 all'8/05/1996
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico DC, PPI, I Democratici, La Margherita, IdV
Titolo di studio Laurea in sociologia
Renato Cambursano

Senatore della Repubblica Italiana
Legislature XIV
Gruppo
parlamentare
La Margherita
Coalizione L'Ulivo - Rifondazione Comunista - Comunisti Italiani - Italia dei Valori - La Rosa nel Pugno - Federazione dei Verdi - Udeur
Circoscrizione Piemonte
Collegio Torino 2
Incarichi parlamentari
  • V COMMISSIONE (BILANCIO) dal 22/06/2001 al 6/10/2003
  • VI COMMISSIONE (FINANZE E TESORO) dal 6/10/2003 al 26/04/2006

Dati generali
Partito politico DC, PPI, I Democratici, La Margherita, IdV
Titolo di studio Laurea in sociologia

Renato Cambursano (Chivasso, 26 luglio 1947) è un politico italiano.

Già esponente della Democrazia Cristiana, è sindaco di Chivasso dal 1985 al 1990 e consigliere provinciale a Torino dal 1990 al 1995[1]. Nel 1994 aderisce al Partito Popolare Italiano e nel 1996 è eletto per la prima volta alla Camera dei deputati.

Nel 1998 si avvicina ad Antonio Di Pietro e aderisce all'Italia dei Valori, che nel 1999 confluirà ne I Democratici di Arturo Parisi. Il sodalizio termina nel 2000, quando Di Pietro, rifiutandosi di sostenere il governo Amato II, abbandona la formazione dell'Asinello e riorganizza il suo movimento: Cambursano, in contrasto con tale scelta, resta ne I Democratici e vota la fiducia al nuovo esecutivo[2].

Nel 2001 viene eletto al Senato nelle file de La Margherita, di cui è stato tesoriere per un breve periodo, ma successivamente torna nell'Italia dei Valori. Nelle liste dell'IdV è rieletto alla Camera nel 2008 e ne diventa tesoriere del gruppo alla Camera.

Nel 2011 rassegna le dimissioni da deputato in seguito alla decisione di Di Pietro di non votare la manovra finanziaria del governo Monti, ma le dimissioni sono respinte. Cambursano passa quindi al Gruppo Misto.

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica