Apri il menu principale
Roberto Sgambelluri
Nazionalità Italia Italia
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Ritirato 2004
Carriera
Squadre di club
1997-1998Brescialat
1999-2000Cantina Tollo
2001Deutsche Telekom
2002Mercatone Uno
2004Vini Caldirola
Nazionale
1996 Italia Italia Under-23
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Argento Lugano 1996 In linea U23
Argento Lugano 1996 Crono U23
Statistiche aggiornate al aprile 2011

Roberto Sgambelluri (Melito di Porto Salvo, 6 aprile 1974) è un ex ciclista su strada italiano. Professionista dal 1997 al 2004, vinse il Giro Baby e una tappa al Giro d'Italia e fu medaglia d'argento under-23 nel 1996 sia in linea che a cronometro.

Indice

CarrieraModifica

Nato a Melito di Porto Salvo e cresciuto a Siderno, può vantare alcune importanti vittorie agli albori della sua carriera. Nel 1996, ancora dilettante, vinse il Giro d'Italia baby e ottenne due argenti (prova a cronometro e prova in linea) ai mondiali Under-23 di Lugano.

Passato professionista nel 1997 con la Brescialat-Oyster, vinse per distacco la sesta tappa, da Arezzo a Lanciano, del Giro d'Italia di quello stesso anno. Il suo migliore piazzamento in classifica generale ad un Giro d'Italia fu il decimo posto del 1999; l'ultimo Giro d'Italia a cui partecipò fu invece quello del 2001.

Nel 2002 si ruppe una clavicola in una caduta alla Milano-Sanremo, e qualche mese più tardi venne deferito, assieme a Gilberto Simoni, per doping (i due erano risultati positivi ad un controllo in data 24 aprile).[1][2] Tornò alle corse nel 2004 con la Vini Caldirola-Nobili Rubinetterie, partecipando alla Vuelta a España e ritirandosi dall'attività al termine della stagione.

PalmarèsModifica

PiazzamentiModifica

Grandi giriModifica

1997: 32º
1998: 19º
1999: 10º
2000: 33º
2001: 33º
2002: non partito (12ª tappa)
1997: ritirato (20ª tappa)
1998: 37º
2000: 37º
2001: 63º
2004: 79º

ClassicheModifica

Competizioni mondialiModifica

Lugano 1996 - In linea Under-23: 2º
Lugano 1996 - Cronometro Under-23: 2º

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ Le grandi delusioni degli ultimi anni, in www.spaziociclismo.it, 23 gennaio 2010. URL consultato il 21 novembre 2010.
  2. ^ Giro, si ritirano Simoni e Sgambelluri, in La Repubblica, 24 maggio 2002. URL consultato il 21 novembre 2010.

Collegamenti esterniModifica