Roscoe Karns con la moglie Mary sul set della serie televisiva Inside Detective (1954)

Roscoe Karns (San Bernardino, 7 settembre 1891Los Angeles, 6 febbraio 1970) è stato un attore cinematografico e televisivo statunitense.

BiografiaModifica

Roscoe Karns iniziò la carriera cinematografica interpretando numerosi film muti, come Ali (1927) e I mendicanti della vita (1928), entrambi diretti da William A. Wellman, ma la definitiva affermazione giunse con l'avvento del cinema sonoro. Specializzatosi in ruoli da caratterista, Karns è ricordato per le brillanti interpretazioni di Oscar Shapeley, il passeggero di autobus che infastidisce Claudette Colbert nella celebre commedia Accadde una notte (1934) di Frank Capra, e di Owen O'Malley, l'esuberante addetto stampa in Ventesimo secolo (1934), altra celebre commedia diretta da Howard Hawks. Nel 1937, la Paramount lo affiancò a Lynne Overman per interpretare una coppia di laconici detective privati in due B-movie di genere poliziesco, Murder Goes to College e Partners in Crime. Nel 1940 tornò a interpretare un reporter, nuovamente sotto la direzione di Howard Hawks, nella commedia La signora del venerdì, con Cary Grant e Rosalind Russell.

Karns lavorò intensamente durante tutti gli anni quaranta e, all'inizio degli anni cinquanta, passò alla televisione. Dal 1950 al 1954, interpretò il ruolo principale, quello dell'ispettore Rocky King, nella serie poliziesca Inside Detective, nella quale ebbe modo di recitare con suo figlio, l'attore Todd Karns. Dal 1959 al 1962, Karns interpretò l'ammiraglio Walter Shafer nei 74 episodi della serie Hennesey, telefilm di ambientazione militare, con Jackie Cooper (nel ruolo di un medico della Marina statunitense) e Abby Dalton (infermiera presso la base navale di San Diego). Dopo un'ultima apparizione sul grande schermo nella commedia brillante Lo sport preferito dall'uomo (1964), per la regia di Howard Hawks, Karns si ritirò dalle scene. Morì a Los Angeles nel 1970, all'età di 78 anni.

Filmografia parzialeModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

Doppiatori italianiModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN121649718 · ISNI (EN0000 0001 1580 8537 · LCCN (ENn80024849 · GND (DE1075768926 · BNF (FRcb146854430 (data) · BNE (ESXX5468931 (data) · WorldCat Identities (ENn80-024849