Apri il menu principale
Sansovino
Panorama Ancona Hafen fullsize.jpg
Il Sansovino ormeggiato ad Ancona con la livrea dell'Adriatica di Navigazione
Descrizione generale
Civil Ensign of Italy.svg
TipoTraghetto ro/ro pax. e carico
ClassePalladio
ProprietàSiremar
Porto di registrazioneCivil Ensign of Italy.svg Venezia (1989-2005)
Flag of Liberia.svg Monrovia (2007-2014)
Flag of Cyprus.svg Limassol (2014-2017)
Civil Ensign of Italy.svg Catania (dal 2017)
Identificazionenumero IMO: 8705079
Numero MMSI: 212332000
Indicativo di chiamata radio ITU:
Five
5
Bravo
B
Delta
D
Echo
E
Four
4
(Five-Bravo-Delta-Echo-Four)
CostruttoriFincantieri S.p.A.
CantiereAncona, Italia
Varo23 marzo 1989
Entrata in servizio1º luglio 1989
Nomi precedentiSansovino
(01/07/1989-01/10/2007)
Santa Maria I
(01/10/2007-01/07/2011)
Adriatica King
(01/07/2011-01/08/2014)
Statoin servizio
Caratteristiche generali
Stazza lorda10.977 tsl
Portata lorda2.267[1] tpl
Lunghezza122,88 m
Larghezza19,41 m
Pescaggio5,32 m
Propulsione2 GMT-A420.6L Diesel, 7.060 kW
Velocità17 nodi (31 km/h)
Capacità di carico276 automobili[2]
Passeggeri800[2]

(SV) M/S Sansovino (1989), faktaomfartyg.se. URL consultato il 19 maggio 2013.

voci di navi passeggeri presenti su Wikipedia

Il Sansovino è una nave traghetto appartenente alla società di navigazione italiana Siremar (gruppo Caronte&Tourist)

CaratteristicheModifica

Il Sansovino dispone dei seguenti servizi: 158 cabine, poltrone reclinabili, bar, ristorante, self service e una piccola piscina.

ServizioModifica

La nave, seconda di una classe di tre unità gemelle, fu varata nel marzo 1989 al cantiere navale di Ancona con il nome di Sansovino. Consegnata alla Adriatica di Navigazione nel settembre dello stesso anno, fu immessa nei collegamenti con la Jugoslavia, collegando Ragusa con Ancona e Bari, Spalato e Zara con Ancona, Trieste e Venezia e Durazzo (Albania) con Trieste. Il servizio verso la Jugoslavia fu abbandonato una prima volta nell'inverno 1990/1991, quando la Sansovino fu spostata sulla linea che da Venezia arrivava ad Alessandria d'Egitto, per poi cessare definitivamente nel 1992, per il divampare delle guerre jugoslave.

Il traghetto fu quindi trasferita ai collegamenti con la Grecia, venendo immessa sulla linea Brindisi - Patrasso. Nel 1994 il Sansovino venne sostituito in quel servizio dall'Egitto Express, passando alla rotta Brindisi - Corfù - Igoumenitsa e venendo impiegato, dal 1996, in collegamenti da Ancona verso Croazia, Jugoslavia e Albania.

Nel 2003 il Sansovino venne brevemente noleggiato alla Siremar, che lo impiegò sui collegamenti per Linosa e Lampedusa. Tuttavia, il traghetto, non dotato di eliche di manovra, si rivelò inadatto al servizio per i piccoli approdi delle isole, causando parecchi disagi.[3] Terminato il noleggio, la nave tornò a operare sulle linee in Adriatico, prima per Adriatica (divenuta Tirrenia Divisione Adriatica dal 2004) e poi, a noleggio, per Adria Ferries. Nel 2005 la nave passò definitivamente alla Siremar, che tornò a inserirla sui collegamenti con Linosa e Lampedusa, dopo averla dotata di un'elica di manovra a prua per aumentarne la manovrabilità.[4] Il periodo di servizio con Siremar fu segnato da diverse avarie e incidenti e nel 2007 fu posto in disarmo e viene messo sul collegamento per pantelleria.

Nel 2007 il traghetto viene acquistato dalla compagnia greca G-Lines e viene rinominato in Santa Maria I. Finiti i lavori di restauro viene spedita sulla linea Bari-Durazzo. Il traghetto ci rimane fino al 2009 quando accusa dei problemi al motore. La società greca decide di togliersi dalla linea Bari-Durazzo per problemi di costi e decide di vendere il traghetto. Rimasto due anni in disarmo nella baia di Eleusi, nel novembre 2010 fu acquistato dalla albanese Albanian Ferries, prendendo il nome di Adriatica King. Sottoposta a interventi di riparazione in Montenegro, nell'estate 2011 entrò nuovamente in servizio tra Bari e Durazzo. Nell'autunno 2012 la nave fu posta in disarmo per problemi economici dei proprietari.

Nel 2014 il traghetto fu riacquistato da Siremar, non più di proprietà statale, giungendo in Sicilia a inizio agosto ed entrando in servizio sul collegamento tra Porto Empedocle e le isole Pelagie di Linosa e Lampedusa.

Navi gemelleModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Ship info, equasis.org. URL consultato il 19 maggio 2013.
  2. ^ a b M/N Sansovino - Venezia, adriaticandaegeanferries.com. URL consultato il 19 maggio 2013.
  3. ^ Felice Cavallaro, Il maltempo ferma i traghetti - Le isole restano senza viveri (corriere.it), 3 gennaio 2004. URL consultato il 19 maggio 2013 (archiviato dall'url originale il 12 february 2015).
  4. ^ Torna il "Sansovino" sui collegamenti via mare con le Pelagie (lampedusanews.net), 25 maggio 2005. URL consultato il 19 maggio 2013.

Collegamenti esterniModifica