Apri il menu principale
Centro del fondo e del biathlon "Fabio Canal"
Stadio del fondo di Lago di Tesero
Tour de Ski 2013 at Lago di Tesero Cross-country Ski Stadium.jpg
Stadio del fondo durante il Tour de Ski 2013
Informazioni
StatoItalia Italia
Ubicazionevia Stazione, 4
Tesero (TN)
Inizio lavori1988
Inaugurazione1990
Ristrutturazione2012
ProprietarioComune di Tesero
GestoreITAP s.p.a.
Capienza
Posti a sedere50.000
Mappa di localizzazione

Coordinate: 46°16′58.58″N 11°31′25.63″E / 46.28294°N 11.523786°E46.28294; 11.523786

Marcialonga 2011: Jerry Ahrlin seguito da Oskar Svärd durante il passaggio allo Stadio del fondo di Lago di Tesero

Il Centro del fondo e del biathlon Fabio Canal, fino al dicembre 2018 chiamato Stadio del fondo di Lago di Tesero è un impianto sportivo situato in località Lago, nel comune di Tesero, in Val di Fiemme, nella provincia autonoma di Trento[1].

Costruito negli anni 1990 per i campionati mondiali di sci nordico, ospiterà le gare dei XXV Giochi olimpici invernali di Milano-Cortina 2026.

Indice

StoriaModifica

Il progetto di realizzare un centro del fondo nacque a metà degli anni 1980, quando si ipotizzò la candidatura della Val di Fiemme per ospitare i campionati mondiali di sci nordico. Nel 1988 il comitato internazionale riunito ad Istanbul decise l'assegnazione dei Campionati mondiali di sci nordico 1991 alla Val di Fiemme.

L'area di Lago di Tesero viene scelta in quanto situata al centro della valle, facilmente raggiungibile (grazie alla strada fondovalle appositamente realizzata in occasione della manifestazione iridata del 1991) e facilmente innevabile in caso di avverse condizioni meteorologiche e mancanza di neve naturale (lo stadio si trova vicino alla sponda sinistra del torrente Avisio, da cui può essere prelevata l'acqua necessaria per l'innevamento artificiale).

Dopo il successo del 1991, vengono riassegnati i Campionati mondiali di sci nordico 2003.

Lo stadio è stato ristrutturato a partire dal 2010, in vista dei Campionati mondiali di sci nordico 2013. Tra i numerosi interventi effettuati vi è stata la costruzione della nuova palazzina per ospitare le cabine di commento per i giornalisti e un magazzino di 2000 m², l'ampliamento dell'edificio riservato alla sala stampa. È stato inoltre realizzato un poligono per le gare di biathlon dell'Universiade invernale 2013 (inizialmente assegnata a Maribor, ma poi in extremis affidata al Trentino). Le piste sono state allargate (con un minimo di 9 metri), è stata realizzata una salita dopo la partenza e sono stati creati passerelle e gallerie per gli spettatori.

Il 23 dicembre 2018 lo stadio del fondo è stato intitolato alla memoria di Fabio Canal (1958-2008), storico dirigente sportivo fondatore della squadra di fondisti Winterthur Land Service Team e primo presidente del centro sportivo di Lago di Tesero dal 1995 alla morte. Nella stessa cerimonia, la sala riunioni è stata intitolata a Mario Morandini (Panet), mentre la sala stampa è stata dedicata al giornalista Lorenzo Lucianer, caporedattore della TGR della Rai di Trento che seguì tutte le più importanti manifestazioni sportive organizzate in Val di Fiemme.[2]

CaratteristicheModifica

Le piste del centro del fondo della Val di Fiemme ospitano le gare di sci di fondo. Il periodo di apertura dello stadio va da dicembre a metà marzo e, grazie all'impianto di illuminazione, è possibile sciare anche la sera. Le piste di riserva si trovano a quota 1850 m presso il Centro del fondo di Passo di Lavazè[3].

L'impianto ha ospitato le gare di sci di fondo dei Campionati mondiali di sci nordico 1991, 2003 e 2013, l'Universiade invernale 2013 e varie gare di Coppa del Mondo di sci di fondo. Annualmente si svolge il Trofeo Topolino di sci di fondo e vi transita la Marcialonga.

Le palazzine sono rivestite con legno della Val di Fiemme e munite di certificazione ambientale ISO 14001. Il costo di realizzazione dello stadio è stato finanziato al 95% dalla Provincia Autonoma di Trento e per il 5% dal comune di Tesero[4].

La capacità massima dello stadio del fondo è di circa 50.000 spettatori.

PisteModifica

 
Sciatori durante la Marcialonga 2011 in transito allo stadio del fondo

L'impianto, situato a 850 m s.l.m. ed aperto nella stagione invernale, dispone di 19 km di piste con innevamento programmato (da dicembre a febbraio) ed è collegata con il tracciato della Marcialonga.

La pista ad anello di 3 km è illuminata di sera.

ServiziModifica

All'interno della struttura è presente la sede della scuola di sci di fondo, un negozio per il noleggio delle attrezzature, un ristorante[5] e una pista da hockey su ghiaccio.

Nelle immediate vicinanze dello stadio è altresì presente uno sferisterio omologato per incontri di tamburello.

NoteModifica

  1. ^ Stadio del Fondo, su fiemmeworldcup.com. URL consultato il 20 settembre 2016.
  2. ^ Centro Fondo di Tesero, una triplice dedica, in L'Adige, 21 dicembre 2018.
  3. ^ Centro del Fondo, in Sito ufficiale. URL consultato il 20 agosto 2011 (archiviato dall'url originale il 3 settembre 2011).
  4. ^ 800 MC DI LEGNO “DOC” PER LO STADIO DEL FONDO Ultimati i lavori. Via ai Premondiali!, su Mountain blog.
  5. ^ Centro Fondo, su Comune di Tesero. URL consultato il 20 settembre 2016.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica